La struttura del cervello dipende da quali specie di esseri viventi a cui appartiene. Va detto che non tutti gli animali hanno un tale organo. Ad esempio, nelle cavità intestinali, le cellule nervose sono semplicemente assemblate in reti che si trovano in luoghi in cui è necessario garantire il lavoro coordinato di alcuni, di norma, elementi contrattivi dei muscoli. Così, nelle meduse, gli anelli nervosi passano lungo il bordo della cupola, permettendo loro di aspirare e spingere fuori l'acqua in modo ottimale per un rapido movimento nella colonna d'acqua.

struttura del cervello

Non tutti gli esseri viventi possono essere distinti nella struttura del cervello

Negli esseri viventi più sviluppati, i platelminti, le cellule nervose intrecciano l'intero corpo, connettendosi con ponti particolari, che consentono un migliore controllo del lavoro di tutti gli organi. Il primo prototipo dell'organo nervoso centrale apparve in vermi più alti (inanellati), che hanno grumi di cellule nervose all'intersezione delle fibre nervose - il ganglio. Questi elementi di questo tipo sono collegati in coppia, e quindi in una catena, in ordine decrescente di dimensioni e funzionalità. I rappresentanti più semplici di cordati, lancelet, non hanno cervello. Il suo ruolo è interpretato dal tubo neurale. La struttura del cervello nella maggior parte dei pesci indica che ha già le stesse sezioni di base del cervello umano, ma svolgono funzioni un po 'diverse. Per esempio forebrain nel pesce, è impegnato ad analizzare solo gli odori in arrivo, mentre negli umani è una zona di organizzazione dell'attività mentale superiore.

Funzionario pubblico "senza cervello"

Si noti che la struttura interna del cervello in ogni individuo è strettamente individuale e può avere caratteristiche significative. Nella pratica medica, vi è un caso noto quando un dipendente pubblico in Francia aveva un volume del cervello inferiore del 50-70% rispetto a quello standard (che è legato all'idropisia nell'infanzia). Tuttavia, allo stesso tempo, l'uomo conduceva una vita normale, era sposato, aveva due figli e nei test "IQ" mostrava un risultato al di sotto della media, ma superiore a quello delle persone con ritardo mentale.

struttura del cervello e funzioni

Uscendo dal midollo spinale

La struttura del cervello umano è rappresentata da cinque sezioni principali. Medulla oblongata è una continuazione del midollo spinale (che si collega attraverso il canale spinale) e si trova tra il midollo spinale (non si applica al cervello) e il mesencefalo. Si forma durante lo sviluppo del feto nell'utero e dal momento della nascita è di circa 7 mm. Inoltre, all'incirca all'età di sette anni, il midollo cresce. E alla fine, le sue dimensioni sono fino a 2,8 cm di lunghezza e fino a 2,4 cm di spessore. Contiene i nuclei dei nervi cranici (da 8 a 12 a coppia), che sono responsabili della regolazione della respirazione, della digestione, dell'attività cardiovascolare e riflessi incondizionati.

Il cervello oblungo aiuta a deglutire anche nel sonno

I riflessi incondizionati includono starnuti, tosse, ammicchi, vomito, deglutizione, succhiamento, separazione dei succhi digestivi. Ad esempio, la salivazione è indotta da questa parte del cervello. Questo include anche i dati sul gusto del cibo, le sensazioni tattili del cibo toccante in bocca, i dati dei reparti superiori (idee sul cibo). Il cervello dà un segnale sul rilascio di saliva di un tipo o di un altro (può essere con diverse quantità di proteine), così come un segnale per la deglutizione dopo la formazione di un pezzo di cibo e bagnandolo con la saliva. A causa di questo reparto, inghiottiamo circa 600 volte al giorno, incluse circa cinquanta volte durante il sonno, inconsciamente.

struttura del cervello umano

La struttura del cervello nella parte della superficie dorsale (oblunga del suo dipartimento) mostra la mediana posteriore, i solchi laterali e intermedi, il fascio a cuneo di Burdach, così come la parte inferiore del cervelletto, il tubercolo del nucleo sottile, il tubercolo del nucleo a forma di cuneo, la fossa romboidale, il grappolo di Gaulle sottile. I bundle di Burdaha e Gallia fanno parte del percorso nervoso, che è responsabile della sensibilità spaziale della pelle (peso corporeo, vibrazione, sensazione di pressione, tatto, tatto) e per le sensazioni di posizione del corpo, movimento, sensazione articolare e muscolare. Il midollo allungato trasmette impulsi dal midollo spinale al cervello e viceversa.

I nuclei nervosi aiutano a vedere lontano e vicino

Quali altre sezioni è il cervello umano? La struttura e la funzione del mesencefalo sono determinate dalla sua posizione tra il diencefalo e il ponte. Questa formazione, costituita principalmente dalle gambe del cervello e dai quadrilateri, conduce le informazioni lungo il percorso ascendente alla corteccia cerebrale e verso il basso fino al midollo allungato (oltre al midollo spinale). Qui ci sono i nuclei della terza e quarta coppia di nervi cranici. La terza coppia, i nervi oculomotori, sono responsabili del movimento del bulbo oculare, i muscoli che costringono la pupilla, sono responsabili del cambiamento della curvatura della lente (l'occhio può vedere a piccole e grandi distanze).

La struttura del cervello umano in questa sezione è associata al cosiddetto percorso piramidale (motorio), che è presente solo nei vertebrati superiori - i mammiferi. Nel mesencefalo, nelle gambe, ci sono solo gli elementi conduttori del percorso piramidale, che è responsabile della sottile e complessa coordinazione dei movimenti (specialmente le sottili capacità motorie delle mani, le espressioni facciali, i movimenti del discorso) e la camminata verticale. Inoltre, il percorso frontale-mosto-cerebellare passa attraverso le gambe.

Riflessi statistici e statocinetici

Il cervello, la cui struttura e funzioni, in particolare, gli permettono di sopravvivere nell'ambiente, forma reazioni interessanti. Ad esempio, le collinette della quadricemia prendono collaterali dai tratti visivi e uditivi, collettivamente responsabili del riflesso orientante. Durante la stimolazione delle cuspidi anteriori, i segnali indicativi compaiono in chetrechochmy sotto forma di un sussulto, il movimento del corpo e degli occhi e la dilatazione delle pupille. Quando si stimolano le collinette posteriori del mesencefalo, la testa e il corpo si rivolgono alla sorgente sonora, scappando dagli elementi fastidiosi. Le funzioni del mesencefalo comprendono la ridistribuzione del tono muscolare da parte del riflesso. Allo stesso tempo i riflessi possono essere sia statici che statocinetici.

struttura del cervello umano

All'interno del cranio c'è un "ponte"

La struttura del cervello mostra che un altro componente di esso, il ponte, è al di sotto delle gambe e forma una protuberanza prominente (dovuta alle fibre trasversali dirette al cervelletto). Nella zona anteriore del ponte ci sono principalmente percorsi di conduzione. Vale a dire: il percorso dei nuclei del nervo uditivo, il summenzionato piramidale (motorio, cortico-muscolare), comune sensibile (dal midollo spinale al monticello visivo, l'ansa mediale), ecc. Il ponte del pontone ha concentrato diversi nuclei in sé, incluso il nervo abducente, il motore - trigemino nervo, nervo facciale, vestibolare, uditivo. Così come i nuclei del ponte stesso, che trasmettono i dati dai percorsi corticali al cervelletto.

caratteristiche del cervello

La struttura del cervello umano include un elemento come il cervelletto. Si trova sopra il midollo allungato nella fossa cranica posteriore. Coperto da lobi occipitali superiori della corteccia cerebrale. Il cervelletto ha due emisferi e la parte centrale è un verme. In un neonato, questo organo pesa 20 grammi, per cinque mesi il peso aumenta di 3 volte, di nove mesi - 4 volte. Infine, la formazione di questo corpo è completata da 15 anni. La superficie degli emisferi è una materia grigia - la corteccia, sotto la quale si trova la sostanza bianca. L'organo ha tre paia di zampe che lo collegano con altre parti: la coppia inferiore - con il midollo allungato, quella centrale - con il ponte, e quella superiore - con il cervello medio.

Mantieni il tuo equilibrio

La funzione principale del cervelletto è di mantenere l'equilibrio, il tono muscolare, eseguire movimenti mirati precisi, coordinare i muscoli dell'azione opposta. Ha stretti legami con vari organi del sistema nervoso. Dalla corteccia, riceve impulsi sulla posizione del tronco e delle estremità nello spazio, dall'apparato vestibolare - dati sulla regolazione dell'equilibrio, dalla corteccia cerebrale - informazioni generali accumulate dai sensi.

La struttura del cervello qui è tale che gli impulsi inversi passano dal cervelletto alla regione della corteccia cerebrale attraverso il tubercolo ottico. Se una persona ha insufficienza cerebellare, allora può sperimentare debolezza dei muscoli, incapacità di mantenere la posizione del corpo, movimenti mirati nel suo troppo largo, con mancanze oltre il bersaglio. Quando un arto passivo è spostato, non torna semplicemente al suo posto, ma oscilla come un pendolo. Oltre ai suddetti sintomi, l'insufficienza cerebellare è accompagnata da tremore in diverse parti del corpo, perdita di morbidezza e costanza delle reazioni motorie.

Il cervelletto è apparso solo negli uccelli

Le caratteristiche della struttura cerebrale e una serie di studi ci permettono di considerare questo organo una formazione più giovane dal punto di vista filogenetico. Ad esempio, nel pesce, il cervelletto in quanto tale è completamente assente, così come in molti anfibi. I suoi inizi appaiono nei rettili, che non solo nuotano, ma si spostano anche sulla terra, dove è necessario un grado di coordinamento completamente diverso. Il cervelletto sviluppato ha uccelli e mammiferi.

Il cervello, la struttura e le funzioni di cui fornisce il controllo sul lavoro di tutti i sistemi del corpo, ha un'altra sezione importante - il proencefalo. Si forma nell'embrione umano alla quarta settimana sotto forma di una bolla, che è completata da bolle di altre sezioni del cervello, allungate linearmente. Quando il bambino nasce, appaiono tutti i reparti necessari che, durante la gravidanza, "impilano" da uno stato lineare a uno a zigzag.

struttura e funzione del cervello umano

"Mediatore" tra diverse parti del cervello

La struttura interna del cervello (anteriore) include il cervello intermedio e quello terminale. La parte intermedia è responsabile del trasferimento di tutte le informazioni dalle parti inferiori del cervello alla parte finale. Come parte del diencefalo, prima di tutto distinguono:

  • Thalamus. I suoi nuclei, costituiti da materia grigia, separano la sostanza bianca. Il talamo elabora informazioni tattili, uditive, visive, è responsabile dell'equilibrio e del senso dell'equilibrio, svolge un ruolo importante nell'attuazione del processo di memorizzazione, il suo stato influisce sulla qualità del sonno. Un talamo danneggiato può dare amnesia retrograda, dimostrata con successo nel film "Deja Vu" e un tremore a riposo.
  • Epithalamus . L'epitalamo contiene vari organi, tra cui la ghiandola pineale della ghiandola pineale, che produce l'ormone melatonina. Attraverso l'epithalamus passa i recettori olfattivi, partecipa alla comunicazione sistema limbico (responsabile di emozioni, memoria, sonno, veglia) con altre parti del cervello.

Cervello: struttura e funzioni sono talvolta localizzate in modo specifico

Anche nel cervello intermedio è l'ipotalamo. È una piccola area, che tuttavia è estremamente satura di nuclei nervosi (più di 30) ed è collegata con tutte le parti del sistema nervoso. Attraverso l'ipotalamo, lo stato dell'omeostasi del corpo è regolato, così come tutta l'attività neuroendocrina. L'ipotalamo controlla la secrezione ormonale della ghiandola pituitaria, che ne fa parte, secerne neuropeptidi e ormoni, che sono responsabili della sensazione di fame e sete, ritmi circadiani di veglia e sonno, comportamento sessuale e termoregolazione del corpo. La massa dell'ipotalamo è solo circa il cinque per cento della massa dell'intero cervello, e il suo valore per la normale vita umana è più che grande. Oltre all'ipofisi, nella struttura dell'ipotalamo si assegnano anche imbuto, mastoide e protuberanza grigia.

la struttura del cervello

Comunicazione sensoriale e aree motorie della corteccia cerebrale

La struttura del cervello umano è tale che il cervello finale è costituito principalmente dalla corteccia, che può richiedere fino al 45% del volume di ciascun emisfero. Questa parte è responsabile dell'attività nervosa (mentale) più alta dell'individuo. Ci sono cinque lobi nella corteccia cerebrale: il frontale, parietale, temporale, occipitale e insulare. Funzionalmente, la corteccia cerebrale è composta da tre parti - associativi (fino al 75%, progettate per collegare l'attività delle zone sensoriali e motorie, per avviare un comportamento direzionale e significativo), motorio e sensoriale.

Oltre alla corteccia, il cervello finale include i gangli della base, che sono responsabili dei processi integrativi dell'attività nervosa. Queste cellule sono divise in un gruppo separato, perché non funzionano durante il sonno. Pertanto, a volte sono associati alla coscienza. Anche nel cervello finale comprende la divisione "olfattiva", che include, tra gli altri organi, l'ippocampo. Questa struttura di coppia, che è coinvolta nella formazione di emozioni, dà al cervello theta "theta" pur mantenendo l'attenzione. Questa è la struttura generale del nostro cervello, la cui struttura e funzioni non sono state ancora completamente studiate.