Breve biografia di Alexander Kharlamov

07/03/2020

Ogni persona che ama e gode dell'hockey sentendo il nome di Kharlamov. Ciò che non sorprende, perché la sua carriera era un giocatore di hockey molto famoso. Ma oggi non si tratta di lui, ma della biografia di Alexander Kharlamov Valeryevich, che è il figlio di Valery Kharlamov. Nell'articolo parleremo della sua nascita e della sua vita futura, così come apprenderemo i fatti dalla sua vita personale.

Dove è nato

Il ragazzo è nato nella capitale della Russia, a Mosca. Era nato il 23 settembre 1975 nella famiglia del famoso giocatore di hockey Valery Kharlamov. Fin dalla prima infanzia, suo padre prestò molta attenzione a suo figlio e fu per lui l'unico esempio da seguire.

Il padre di Alexander Kharlamov gli diede quella base di conoscenze, che in seguito aiutò il ragazzo a diventare un vero uomo d'affari e giocatore di hockey di successo. Vale la pena notare che Valery non insisteva particolarmente sul fatto che il ragazzo andasse a sciare, lo stesso Alexander lo voleva.

Relazione madre-padre

La mamma ha amato molto suo figlio e gli ha prestato molta attenzione, letteralmente lo circonda con cura. Come notato in precedenza, Valery Kharlamov era il giocatore di hockey più famoso della squadra nazionale dell'Unione Sovietica. Ogni giorno migliaia di lettere da tutto il paese e persino dall'estero venivano inviate da ragazze che gli confessavano il loro amore.

Ma ne ha già scelto uno per sé: una ragazza di 18 anni di nome Irina Smirnova. Al momento della nascita di Alexander Kharlamov, la coppia non era ufficialmente fidanzata. Tuttavia, nel 1976, la situazione fu corretta e firmarono, legittimando così il loro rapporto con il matrimonio.

Inizialmente vivevano a casa con la madre di Irina, e letteralmente un anno dopo la coppia aveva una figlia con il nome interessante Begonit. E poi lo stato ha deciso di prendersi cura di una famiglia ben nota e ha rilasciato un appartamento su Prospect Mira a Mosca.

Biografia di Alexander Kharlamov

Primi anni

La maggior parte dell'infanzia del piccolo Alexander Valerievich Kharlamov e sua sorella con il nome insolito Begonit passarono senza un padre. Non perché Valery fosse un cattivo padre, ma perché era costantemente in viaggio e spesso frequentava le sessioni di allenamento.

Ma quando suo padre venne dai bambini, diede quasi tutto il suo tempo libero per divertirsi con loro. Alexander ricorda come papà li ha guidati con sua sorella al VDNH.

Con il permesso della madre, Valery portò i bambini con sé in viaggio. Ha incontrato personalità famose e ha parlato con la gente comune. E tutto questo è stato visto dai suoi figli, che hanno preso l'esempio dell'eminente padre.

Quando papà era a casa, la gente popolare cadeva in famiglia. Ad esempio, Iosif Kobzon o Lev Leshchenko, e talvolta Mr. Vinokur. Per questi motivi, Alexander Kharlamov li conosceva fin dall'infanzia.

La terribile tragedia che ha scosso la popolazione dell'URSS

L'infanzia spensierata di Little Sasha si conclude con la morte dei suoi genitori. Morirono il 27 agosto 1981, quando il ragazzo aveva solo circa sei anni. Questo momento rimase per lungo tempo nella memoria di Alessandro.

I suoi genitori tornarono dal cottage e guidarono lungo l'autostrada Leningradskoye, la madre Irina stava guidando. Valery Kharlamov e il suo parente, Sergei Ivanov, erano anch'essi in macchina.

Pioveva a dirotto sulla strada, e l'acqua scorreva a perdita d'occhio, Irina ha perso il controllo e l'auto si è schiantata contro un camion ZIL. L'intera compagnia morì sul colpo, l'ambulanza non poté fare a meno.

Alexander Kharlamov

Vita dopo la morte

La madre di Irina, Nina Vasilyevna Smirnova, le ha portato due bambini. A quel tempo Begonita aveva solo 4 anni e Valeria aveva circa sei anni. Anche la madre di Valery Kharlamov, Carmen Orive-Abad, ha contribuito all'educazione. Ma, purtroppo, Carmen non sopportava la perdita di suo figlio e morì cinque anni dopo, lasciando due figli alle cure di Nina Vasilievna.

Carriera sportiva

Il ragazzo ha preso spunto da suo padre e ha iniziato a giocare a hockey. Per lui, tutte le porte erano aperte, perché suo padre era il famoso Valery Kharlamov. Da bambino, ha giocato nella squadra junior del CSKA, dove si è mostrato davvero a diciassette anni.

Ha ricevuto il numero leggendario - 17, che è stato indossato da suo padre. Il giocatore di hockey Alexander Kharlamov ha lasciato il club dopo gli altri giocatori, che erano il "pugno" della squadra.

Giocatore di hockey Alexander Kharlamov

Invito agli Stati Uniti

Alexandra nel 1999 parte per un destino migliore in un paese di possibilità, dove vive per sei anni. Suona nella squadra delle Capitali di Washington, e con molto successo. Ma dopo la fine del contratto, decide di tornare in patria.

Vita personale di Alexander Kharlamov

Qui il ragazzo ha iniziato la sua "carriera" abbastanza presto, all'età di ventidue anni. Per molto tempo ha curato la sua futura moglie, Victoria, che ha visto costantemente in occasione di eventi organizzati dai suoi conoscenti.

Il matrimonio di due innamorati ebbe luogo nel 1997, all'epoca Vika aveva circa 22 anni. Dopo un po 'hanno avuto un rifornimento - è nato un figlio, che prende il nome da suo nonno Valery.

Kharlamov Alexander Valerievich

Atteggiamento al film "Legend number 17"

Il film è uscito allo spettatore nel 2013 ed è diventato immediatamente "popolare". Anche Alexander Kharlamov appare nel film, tuttavia, appare solo in un cameo. Era anche un consulente e collaborava alla trama.