La ghiandola tiroidea è l'organo più importante del corpo umano. Qualsiasi malattia di questa ghiandola può essere causa di disturbi nel lavoro di molti altri organi o sistemi umani. Per prevenire molte gravi malattie, è molto importante diagnosticare eventuali patologie e cambiamenti nel funzionamento della ghiandola tiroide in modo tempestivo e nel più breve tempo possibile. Il metodo principale di diagnosi in questo caso sarà un esame del sangue ormonale. Questo è il metodo diagnostico più moderno e accurato che è in grado di determinare le più piccole fluttuazioni nel livello quantitativo degli ormoni durante gli esami del sangue e per determinare le anormalità nel lavoro o nelle prime fasi delle malattie di questo organo.

ormoni tiroidei

Ormoni tiroidei

La ghiandola tiroide umana consiste di due tipi di cellule. Queste sono cellule follicolari, che producono costantemente gli ormoni T3 (triiodotironina) e T4 (tetraiodotironina) e le cellule parafollicolari che producono un altro tipo di ormone - calcitonina. La triiodotironina e la tetraiodotironina sono ottenute nel processo di sintesi dall'amminoacido tirosina con la partecipazione attiva dei composti di iodio, che è un collegamento. Le iodotironine formate in questo modo vengono trasportate e trasportate dalle proteine ​​attraverso il flusso sanguigno. In una coppia di T3 e T4, la triiodotironina ha il principale effetto biologico, e la tetraiodotironina in questo caso serve come un proormone, che è già convertito in triiodotironina (T3) nei tessuti corporei.

Pertanto, gli ormoni tiroidei possono essere definiti come derivati ​​dello iodio degli amminoacidi tirosina prodotti dalla ghiandola tiroidea, che hanno proprietà fisiologiche simili.

ghiandola tiroidea

Il processo di regolazione della tiroide umana

I principali regolatori della tiroide sono l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria. L'ipotalamo cerebrale, o il cosiddetto centro di coordinamento, controlla l'intero lavoro dei sistemi nervoso ed endocrino del corpo umano. Le funzioni della ghiandola pituitaria sono di secernere una certa quantità di ormoni che sono complessi nella loro struttura. Il lavoro sincrono e coordinato dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria in questo caso è molto importante, poiché sono elementi e collegamenti di una catena e interagiscono come elementi con il feedback.

Quindi, se il livello totale degli ormoni nella ghiandola cade, allora i recettori specifici determinano questo e forniscono informazioni all'ipotalamo. L'ipotalamo inizia a produrre liberini, il cui compito è quello di avere un impatto sulla ghiandola pituitaria. Inizia a assegnare TSH o ormone stimolante la tiroide costringendo la ghiandola tiroidea a produrre T3 e T4 duri. Nella situazione inversa, quando gli ormoni nel sangue diventano più necessari, l'ipotalamo trasmette la sostanza delle statine alla ghiandola pituitaria. Questo processo di autoregolazione consente di mantenere un livello costante e ottimale di ormoni nel sangue per tutti i tessuti e gli organi.

tasso di ormoni tiroidei

Il processo di sintesi degli ormoni tiroidei

La sintesi degli ormoni tiroidei è la principale funzione tiroidea. Che gioca un ruolo decisivo nel metabolismo dello iodio per il corpo umano. Lo iodio viene estratto dalla ghiandola tiroidea dal sangue, si accumula in esso e viene utilizzato nella sintesi degli ormoni.

Sintesi degli ormoni di fase

Il processo stesso della sintesi di questi ormoni può essere suddiviso in cinque fasi principali.

  1. Sintesi di tireoglobuline.
  2. Accumulo di ioduri nella cellula tiroidea.
  3. Ossidazione degli ioduri e loro trasformazione in composti organici di iodio.
  4. Di conseguenza, iodotironina, che sono gli ormoni tiroidei.
  5. L'entrata degli ormoni del sangue T3 e T4, secreta dalla tireoglobulina come risultato del processo di proteolisi.

tiroide ormone tiroideo

Le principali funzioni degli ormoni T3 e T4 nel corpo umano

La triiodotironina e la tetraiodotironina sono direttamente correlate e influenzano attivamente il lavoro del corpo umano nel suo insieme. È su di loro che dipendono la riduzione o l'intensificazione della formazione del calore, la produttività termica dell'organismo e l'attività della cattura dell'ossigeno da parte di tutti gli organi. Gli ormoni tiroidei della ghiandola tiroidea mantengono al livello ottimale le funzioni respiratorie, agendo direttamente sul centro della respirazione, stimolano la funzionalità del miocardio, la motilità della regione intestinale, iniziano la formazione dei globuli rossi.

Inoltre, il livello normale di questi ormoni influenza la formazione e la crescita delle proteine ​​in tutto il corpo. Pertanto, senza ormoni tiroidei, non c'è crescita e sviluppo corretto di assolutamente tutti i tessuti e gli organi umani.

sintesi dell'ormone tiroideo

Ormoni tiroidei: normali

Il numero totale di T3 e T4 dipende principalmente dal lavoro equilibrato sistema endocrino in generale, sulla composizione quantitativa di iodio e tireoglobulina.

Gli standard di laboratorio per il livello quantitativo degli ormoni tiroidei sono i seguenti:

  • il T3 libero dovrebbe normalmente essere compreso tra 1,2 e 4,2 pMMol / l;
  • il T4 totale dovrebbe normalmente essere compreso tra 60 e 120 nM / l;
  • il T4 libero dovrebbe normalmente essere compreso tra 10 e 25 pcMol / l.

Per una più accurata determinazione in laboratorio del livello di ormoni di questo tipo nel sangue, vengono utilizzati indicatori quali i livelli di tireoglobulina e di ormone tireotropico; disponibilità anticorpi contro la tireoglobulina; TSG; il rapporto tra T4 e ormone stimolante la tiroide.

ormoni tiroidei

Conseguenze di ormoni tiroidei anormali

Con una chiara mancanza di ormoni nel sangue e, di conseguenza, nei tessuti e negli organi umani, quando viene disturbato l'equilibrio ottimale del funzionamento dei sistemi e degli organi, si sviluppa una malattia come l'ipotiroidismo. Ipotiroidismo è caratterizzato da segni come letargia, calvizie, tinta faccia pallida o gialla, sclerosi, ridotta capacità intellettuale, frequenti attacchi di depressione, aumento di peso, ipertensione, tachicardia, aumento delle dimensioni del fegato ed estinzione della funzione sessuale.

Un'altra malattia associata ad un aumento dei livelli degli ormoni T3 e T4, tireotossicosi. Si sviluppa nel caso del rilascio attivo di ormoni dalla ghiandola nel sangue quando questo processo diventa incontrollabile, e il livello degli ormoni nel sangue aumenta drasticamente (il cosiddetto ipertiroidismo). La tireotossicosi si manifesta clinicamente con sintomi come gozzo della tiroide, disturbi agli occhi, anomalie mentali, tremore, improvvisa perdita di peso, angina pectoris e cambiamenti nel miocardio, distrofia del fegato, diarrea, cambiamenti nel sistema riproduttivo sia negli uomini che nelle donne.