Le opere di Odoevskij sono ben conosciute e amate dagli esperti di letteratura russa del diciannovesimo secolo. Fu chiamato il principe del romanticismo, uno dei fondatori della musicologia russa. Nella sua carriera, è stato a capo della società onnisciente, ha pubblicato almanacchi e riviste, è stato direttore del Museo Rumyantsev. La grande influenza su di lui aveva Schelling e Hoffmann, è interessante che fosse appassionato di scienze occulte. È stato addirittura soprannominato "Faust russo". La popolarità gli ha portato una storia fantastica, scritta nel genere del romanticismo, ha scritto un'utopia, satira educativa.

Biografia dello scrittore

Odoevsky funziona

È interessante notare che alcune opere di Odoevskij rimasero incompiute. In particolare, questo riguarda uno dei suoi primi romanzi intitolato "Hieronimo Bruno e Pietro Aretino", riferito al cosiddetto primo periodo moscovita della sua biografia.

A quel tempo Odoevskij viveva in Gazetny Lane, studiava in un nobile ostello. Nel 1823 iniziò a prestare servizio negli archivi del College of Foreign Affairs. Nel suo appartamento stava andando al circolo della "Società della saggezza", che fu sciolta dopo la rivolta dei Decembristi.

Nel 1826, l'eroe del nostro articolo si trasferisce a San Pietroburgo, dove sposa Olga Lanskoy. Iniziato a lavorare nel Comitato di censura del Ministero degli Interni. Sembra utilizzare i link per riprendere la pubblicazione di "Notes of the Fatherland". A quel tempo partecipò attivamente al circolo Belinsky, preparando tre volumi delle sue composizioni. È vero, finora rimangono ancora non distribuiti.

Il periodo di San Pietroburgo comprende il mantenimento della cabina, che era tra i coniugi Odoevskij in Moshkovy Lane. Famosi musicisti e scrittori li visitavano regolarmente, tra cui celebrità straniere. Ad esempio, Franz Liszt.

"Lezioni sull'arte della cucina"

lavora a Odoevskij

A proposito, Odoevskij era famoso per le sue ricette. I piatti da loro si sono sempre rivelati originali e molto speziati. C'era sempre un gran numero di salse sul tavolo, che sono state raccolte da tutto il mondo.

Nel 1844, Odoevskij pubblicò anche alcune ricette nelle Conferenze sull'arte della cucina, come fu chiamata l'appendice alla Gazzetta letteraria. Fu stampato con lo pseudonimo del professor Pouf.

Nello stesso periodo di creatività mostra interesse per il misticismo, l'alchimia, gli insegnamenti massonici, la magia medievale. Vale la pena notare che fu durante questo periodo che avvenne la fioritura della sua opera letteraria. Ad esempio, si ritiene che nel romanzo incompiuto "The 4338th Year: Petersburg Letters" sia stato uno dei primi al mondo a prevedere l'aspetto di Internet e dei blog. Il periodo di Pietroburgo comprende la sua collezione di storie e saggi filosofici, riuniti sotto il nome comune di "Notti Russe".

Popolari sono le sue storie sotto i nomi di "Ultimo suicidio", "Città senza nome". Descrivono in dettaglio le conseguenze che l'attuazione della legge di Malthus può causare quando l'intera popolazione del pianeta aumenta progressione geometrica.

"Russian Nights" divenne un'importante opera finale, in cui l'autore incarnava tutte le delusioni della letteratura e della società moderne. Dopo di ciò, inizia a dedicare meno tempo a scrivere, a fare più lavoro e ad aiutare gli altri.

Opere del secondo periodo moscovita

Durante il secondo periodo moscovita della sua opera, Odoevsky abbandona il misticismo, iniziando a propagare gli ideali dell'arte popolare.

Nel 1861, tornò a Mosca, ottiene un seggio del senatore nel dipartimento di Mosca. Si compiace delle trasformazioni liberali e dell'indebolimento della censura.

È interessante notare che per tutta la sua vita ha avuto molti interessi diversi. Ad esempio, in qualche modo si interessò alla stenografia e iniziò anche a scrivere "Una guida allo studio graduale della scrittura corsiva russa".

"4338 ° anno: lettere di Pietroburgo"

prodotto della fiaba Odoevsky

Uno dei ben noti ma incompiuti lavori di Odoevskij è il romanzo "The Year 4338; Petersburg Letters", scritto nel 1835. Fu pubblicato per la prima volta nel 1926. Questa è un'utopia popolare. Nel lavoro di V. F. Odoyevsky, gli eventi si svolgono nell'anno 4338. Tutto in previsione che in un anno la cometa Biel si scontrerà con la Terra.

Inizialmente si presumeva che questa sarebbe stata l'ultima parte della trilogia, in cui anche l'attenzione della Russia dal tempo di Pietro il Grande sarà pagata. Tuttavia, come risultato, la prima parte non fu mai implementata e Odoevskij non terminò la seconda e la terza parte.

In questo lavoro di Odoevskij, si possono trovare previsioni lontane sul futuro. Ad esempio, la possibilità di comunicazione remota tra persone che utilizzano i telegrafi magnetici.

Vengono anche descritti in dettaglio i "giornali domestici", che vengono sostituiti dalla consueta corrispondenza. Parlano della malattia dei proprietari o di altri eventi importanti in questa vita. Puoi anche trovare pensieri, detti e commenti. Nel 2005, il blogger Ivan Duty, ha notato che questo è stato il primo nella storia della letteratura a prevedere blog e Internet.

"Città nella tabacchiera"

astratto del lavoro di Odoevsky

Tra le opere di Odoevskij per bambini, la più famosa è la città nella tabacchiera. Questa è una favola scritto nel 1834. I suoi personaggi principali sono padre e figlio.

Papà dà al bambino una tabacchiera. Il ragazzo volle immediatamente scoprire come funziona e trovarsi nel mondo interiore di una piccola tabacchiera. Ha certamente bisogno di considerare come tutto funziona.

Con sua grande sorpresa, è possibile. Direttamente dalla tabacchiera a lui va un fattorino, che invita dentro. Nella tabacchiera appare una città intera, in cui tutto per il personaggio principale è organizzato in modo sconosciuto e in un modo nuovo. Il ragazzo impara molto, sviluppa scienze interessanti, apprende i meccanismi. Alla fine del racconto si sveglia, solo allora scopre che tutto questo era un sogno.

"Notti russe"

Odoevsky lavora per i bambini

Un'altra opera di Odoevskij è chiamata "Notti Russe". Fu pubblicato per la prima volta nel 1843. Questa è una delle opere più filosofiche e sorprendenti dell'autore, quindi diciamo le recensioni dei lettori.

Nell'annotazione all'opera di Odoevskij si dice che questa è una delle fasi più complesse e drammatiche della storia di tutta la letteratura e cultura russa. Lo stesso si dice nel feedback dei lettori. Il formato attraente di questo libro è l'eroe del nostro articolo. In sostanza, la cornice è una conversazione con elementi di filosofia che si svolge tra diversi giovani amici. Le storie sollevano vari temi e motivi fantastici.

Tales of Odoevsky

Tra le opere delle fiabe Odoevskij spiccano. Molti lo conoscono, prima di tutto, come autore di libri per bambini.

Gli intenditori delle sue fiabe notano che ogni opera di Odoevskij risulta essere una finestra in un mondo unico e incredibile, che è così facile da credere per i bambini. Le sue storie raccontano di persone che hanno vissuto una vita piena per molte generazioni fa. Amato disinteressatamente, ha lavorato fino all'ultima goccia di sudore, credendo in quello che erano.

Le fiabe di Odoevskij possono insegnare molto anche ai bambini moderni. Mostreranno ai bambini i migliori sentimenti umani. Questo ritegno, diligenza e curiosità.

Allo stesso tempo, i racconti dello scrittore sono molto facili da leggere, l'autore non usa mai frasi o parole complicate o sofisticate.

"Moroz Ivanovich"

Il lavoro di Odoevskij è chiamato

Una delle fiabe più famose di Odoevskij, secondo il parere dei lettori, si chiama "Moroz Ivanovich". Racconta di due ragazze il cui nome è Sloth e Needlewoman. Nella vita, si comportano in accordo con i loro nomi.

Quando la Needlewoman lasciò cadere un secchio d'acqua nel pozzo, l'infermiera la costrinse a scendere nel pozzo dietro il secchio. In fondo al pozzo trovò una stufa con le torte, un melo, il vecchio Moroz Ivanovic, che fu trattato con doni. Per la sua gentilezza, ha accettato di restituirle un secchio pieno di soldi.

Quando Lenivice andò per i regali, tornò a mani vuote.