Con un concetto come un nativo, almeno una volta ha dovuto affrontare ognuno di noi. Inoltre, le situazioni possono essere molto diverse. Qualcuno si definisce tale, non perché sia ​​nato in questo o quel luogo, ma perché i suoi antenati vengono da questa regione. Ci sono quelli che sono venuti in una certa area nella prima infanzia da un'altra città, villaggio o fattoria, ma non se ne ricordano nemmeno. A lui, sembrerebbe, anche la definizione di un abitante nativo. Non è così facile definire un concetto apparentemente semplice.

In questo articolo cercheremo di scoprire chi sono tutte queste persone, quali sono le loro caratteristiche e come vengono chiamate le popolazioni indigene in una determinata area. Il lettore riceverà risposte a tutte le domande che si presentano in questo caso, così come familiarizzarsi con molti fatti precedentemente sconosciuti.

Definiamo il concetto

aborigeno

Gli esperti ritengono che la definizione di "popoli indigeni" possa essere applicata sia alle persone nate in una determinata località sia a coloro che sono rappresentanti di una certa o, come si dice, della popolazione originaria del territorio.

Nel primo caso, i contrari al concetto di cui sopra possono essere considerati come persone che chiamavamo visitatori, emigranti o immigrati.

Nella seconda situazione, tutte le persone saranno unite dalla presenza di tradizioni comuni, stile di vita e modi di fare affari.

Quando è apparsa questa descrizione?

l'aborigeno è

Per quanto strano possa sembrare, ma è quasi impossibile rispondere a questa domanda in modo inequivocabile. Gli scienziati credono che un concetto simile a quello di un abitante nativo di un paese sia apparso molto tempo fa, persino nell'antica Grecia e a Roma. È vero, inizialmente in questi stati queste persone venivano chiamate diversamente: autochton e aboriginal, rispettivamente. Nonostante il suono diverso, il significato è stato lo stesso. Tutti questi erano persone di tempi antichi che vivevano nella zona. Il numero esatto di anni che si doveva vivere lì per ottenere tale status non è mai stato indicato.

Si scopre che qualcuno pensa che sia sufficiente nascere in questa zona per essere considerati indigeni, e per altri l'aborigeno è un residente di una certa regione, di regola, nella terza generazione.

Indiani del Nord America

come vengono chiamati gli indigeni

Devi ammettere che durante l'infanzia molti di noi hanno letto avidamente dei libri su Chingachguke, Erba di San Giovanni e Pathfinder. Ma poi non abbiamo associato questi personaggi con una cosa come un nativo del Nord America. Nel frattempo, erano questi uomini e le donne che stavano davvero aspettando quelli che vivevano nel continente molto prima che gli invasori dalla pelle bianca apparissero lì, spingendo gradualmente le tribù indiane a nord. Queste persone hanno in realtà una ricca storia e cultura.

Oggi è noto che gli indiani esistevano solo a causa della natura e della sua ricchezza. Per molti secoli, hanno imparato a vivere in completa armonia con il mondo che li circonda, hanno creduto nella forza e nel potere dei loro dei e gli animali sono stati distrutti solo per il cibo. È stato così fino a quando un uomo bianco è venuto nelle loro terre. Ma anche allora gli indiani hanno cercato di adattarsi. Essendo riaccompagnati a nord e soffrendo il freddo, hanno imparato a tessere da perline e realizzare le decorazioni più uniche. Tutto questo è stato successivamente scambiato con beni europei.

Cosa significa essere un Petersburger?

nativo del paese

Avendo parlato di gruppi etnici, cerchiamo di discutere questo problema più profondamente, considerando come esempio gli abitanti di una singola città, vale a dire la capitale settentrionale della Federazione Russa.

Gli indigeni di San Pietroburgo sono caratterizzati da un particolare ritmo lento e persino da una certa apatia per tutto ciò che accade. Perché sta succedendo questo? Gli esperti dicono che questo è un grande merito della posizione. Come sai, la città è stata costruita sulle paludi da stranieri. Questo, ovviamente, lascia il segno sulla mentalità della popolazione locale e sulla sua somiglianza con i francesi e gli olandesi.

Ci sono molte personalità di talento tra la gente di San Pietroburgo che ama il teatro, la musica, la pittura e la letteratura.

Chi è considerato essere gli abitanti indigeni della capitale ucraina?

persone indigene

Sembrava che potesse essere più facile di rispondere a questa domanda. La maggior parte concorda sul fatto che l'aborigeno di Kiev è una persona che risiede stabilmente in una data città, i genitori, che, come i nonni, vivevano anche qui.

Nel frattempo, gli ucraini moderni considerano il problema molto più profondo. Un cittadino che si considera residente a Kiev deve, soprattutto, amare questa città, conoscerla, apprezzarla e rispettarne la storia e la cultura.

Si dice che un vero nativo di questo tipo possa essere riconosciuto fin dai primi minuti di comunicazione. Non si vanta mai dei suoi antenati, e non prova nulla a nessuno, e il modo in cui conduce una conversazione è sempre misurato e calmo.

Sorprendentemente, il residente di Kiev non può essere distinto esternamente dalla folla. Potrebbe avere un aspetto completamente diverso forma dell'occhio, forma del naso e colore dei capelli, parla russo o ucraino. A proposito, anche l'abitante nativo della capitale ucraina è vestito, di regola, con modestia e discrezione.

Questo concetto continuerà in futuro?

nativo del paese

In realtà, questa domanda interessa molti. Cosa dicono gli scienziati? Secondo gli esperti, il concetto di "nativo" presto scompare del tutto dalla lingua. Perché? Il fatto è che le persone che continuano a vivere in generazioni nello stesso paese, per non parlare della città o della regione, stanno diventando sempre meno.

Nel 21 ° secolo, la popolazione del pianeta sceglie la mobilità. Ci sforziamo di muoverci alla ricerca di istruzione, guadagni dignitosi o almeno un clima di maggior successo. Bene, perché no? Dopotutto, non tutti i villaggi hanno l'opportunità di ottenere le conoscenze, il lavoro o l'avanzamento di carriera desiderati. Qualcuno pensa che le condizioni climatiche fredde, per esempio, la Siberia russa influiscano negativamente sulla salute, e ci sono quelli che non sopportano il caldo, ad esempio a Sochi.

Quindi si scopre che lasciando il paese, una persona cessa di essere un residente nativo.