A metà del XVIII secolo, le isole Aleutine furono scoperte dai famosi marinai russi M. Nevodchikov, S. Glotov e A. Tolstoj. Le seguenti spedizioni russe giocarono un ruolo importante nello studio di questi luoghi: 1768-1769 - P. K. Krenitsyna, D. Levashov; 1815-1818 - K. Kotzebue; 1826-1829 anni - F. P. Litke.

Le Isole Aleutine nel 1867 furono vendute insieme all'Alaska America.

Dove sono le isole Aleutine?

Questa caratteristica geografica è un insieme di isole situate in una catena. Il loro nome potrebbe provenire dalla parola Chukchi aliat, che significa "isole".

Isole Aleutine Fanno parte dell'arco di Aleut del Nord Pacifico e occupano un'area di 37.800 metri quadrati. m. Le isole si estendono dall'Alaska a ovest della penisola di Kamchatka in Russia. Questa è una sorta di linea di demarcazione tra il Mare di Bering e l'Oceano Pacifico.

Le isole Aleutine sono 110 isole e molte rocce situate lungo un arco di 1740 km.

Un po 'di storia

Queste isole furono scoperte per la prima volta nel 1741 da membri della spedizione di V.I. Bering e A.I. Chirikov. Non hanno attraccato a riva a causa della malattia di Bering. Lui, il moribondo, aveva fretta di essere portato in Kamchatka.

Le isole Aleutine e l'Alaska, a causa della loro posizione geografica, costituivano uno straordinario ponte sul quale le persone furono trasferite da un continente oltre 10 mila anni fa (dall'Eurasia all'America).

Importanti scavi archeologici della cultura, il cosiddetto "Mare di Bering", mostrano che questi coloni erano per lo più impegnati nella caccia e nella pesca, e molti avevano già animali domestici in quel momento.

Quando è stato aperto Alaska, popolazione era rappresentato dalle tribù degli eschimesi e degli Aleuti, oltre che dagli indiani. Inoltre, tutte queste tribù erano in varie fasi del sistema comunale.

Dove sono le isole Aleutine Eppure, chi ha scoperto le isole Aleutine? Oggi è già noto che i primissimi coloni russi si stabilirono in Alaska da qualche parte nella metà del XVII secolo. Ci sono suggerimenti che, forse, prima.

Un fatto indiscutibile e ovvio che testimonia il precoce insediamento dell'Alaska da parte dei russi (la vecchia colonizzazione russa) è la scoperta nel 1937 di alcuni resti di un insediamento sulla costa della baia di Kenai. Questo posto unico consisteva di 31 case. La forma, i materiali e le dimensioni degli edifici, è stato determinato che sono stati costruiti in russo. E grazie all'analisi microscopica del legname dei ceppi stessi, è stato stabilito che l'insediamento è stato fondato oltre 300 anni fa, il che significa a metà del 17 ° secolo. Isole Aleutine e Alaska

Gruppi di isole

Le isole Aleutine, che fino al 1867 avevano il nome comune dell'arcipelago di Katherine, sono suddivise in cinque gruppi di isole: Fox, quattro teste, Andreyanovskie, Rat e Near.

Tutti hanno una posizione tra 51 ° e 55 ° di latitudine e 172 ° e 163 ° di longitudine. Le isole più grandi della catena sono Attu (è la più lontana dalla terraferma), Unalaska, Umnak e Akun nelle Isole Fox.

Le isole si estendono tra due placche tettoniche: il Pacifico e il Nord America. Le isole orientali hanno l'elevazione più alta e quelle occidentali le meno elevate.

chi ha scoperto le isole Aleut La maggior parte di loro sono di origine vulcanica, molti coperti di neve. Alcuni dei vulcani sono attivi.

Ci sono isole composte da cristalline e rocce sedimentarie così come ambra e lignite (legno a bassa densità).

La geografia delle isole, il clima, la loro flora e fauna

Quasi l'intero territorio delle isole è rappresentato dalla tundra montana e dai prati. Le isole Aleutine sono le cime dell'estesa dorsale sottomarina, che si alza dal fondo della depressione di Aleutian di oltre 10mila metri (insieme alla parte subacquea). La vetta più alta è il vulcano Shishaldina (2860 m), situato sull'isola Unimak. Solo 25 vulcani, e tutti sono attivi.

Chi ha scoperto le isole Aleutine Sulle isole più grandi ci sono sezioni di convenienti pianure costiere dove si trovano le baie.

Il clima in questi luoghi è subartico. L'inverno è relativamente caldo e umido, con abbondanti nevicate e disgeli. Nel mese più freddo dell'anno (febbraio), la temperatura raggiunge 1,4 ° C sotto lo zero. L'estate è bella, con frequenti nebbie. La temperatura dell'aria del mese più caldo (agosto) è in media di 11,9 ° С. La precipitazione annuale è di 1.500 mm (la maggior parte in autunno). Spesso ci sono tempeste.

Prati di cereali e una varietà di erbe - la vegetazione principale. Raramente, ma ci sono boschetti di salici.

Isole Aleutine e Alaska A basse altitudini, a circa 100 metri, i prati si trasformano gradualmente in brughiere, alternandosi con la cintura alpina. A causa del lungo inverno e della bassa estate, sulle isole crescono solo arbusti, erbe, licheni e muschi.

Il suolo delle isole è subpolare, zolla, torboso, tundra montana.

la popolazione indigena delle isole Aleutine Ci sono trichechi, foche, halibut, merluzzo, aringa. La pesca è ben sviluppata tra la popolazione locale. Ci sono molti uccelli sulle rocce.

La popolazione indigena delle isole Aleutine, il reinsediamento

Gli Aleuts (Unangai) sono un popolo che non è originario delle isole Aleutine. Abitano anche il resto della penisola dell'Alaska, così come le Isole Commander (Russia). La lingua è Aleut. La fede è per lo più ortodossa.

Popoli indigeni delle isole Aleutine Gli eschimesi e gli indiani che vivono in questi territori hanno radici profonde (etnogenetiche) antenati delle Alek eschimesi e degli indiani d'America.

Verso la metà del XVIII secolo, gli abitanti di ciascuna delle isole o gruppi di diverse isole rappresentavano un'associazione territoriale con il proprio nome e dialetto specifico.

A metà del XVIII secolo, il numero di Aleuti era di oltre 12 mila persone. Ora la popolazione dell'arcipelago è più di 8000 persone, tra cui aleuts - poche centinaia.

Molte isole sono disabitate, densità di popolazione abbastanza piccolo. Sull'isola di Adak, che è nel gruppo delle isole Andreyanovskiy, si trovano le basi della Marina e l'USAF.

governo

Il tipo di famiglia degli abitanti determinava le condizioni naturali uniche dei territori delle isole.

Mare di Bering abbastanza ricco di balene e pinnipedi. Un gran numero di pesci e il suo corso stagionale per la deposizione delle uova nei fiumi puliti delle isole consente alla gente del posto di dedicarsi alla pesca. Molti stormi di uccelli permettono di cacciarli e raccogliere le uova.

Uccelli delle isole Le aree di marea contribuiscono alla raccolta di molluschi, alghe, ecc. Le isole Aleutine sono ricche di bacche, radici ed erbe. Quasi tutte le isole sono occupate in pelliccia, volpe blu allevata.

L'occupazione principale della popolazione delle isole abitate è la pesca (merluzzo bianco, pollock e halibut) e il mantenimento delle forze navali e aeree dell'Aeronautica statunitense situate su una delle isole.