Tradizioni antiche sull'uso del catrame di betulla

Nei tempi antichi, il catrame di betulla occupava un posto onorevole nell'arsenale dei guaritori. Ai vecchi tempi, non usavano parole difficili come il benzene, il fenolo, il toluene, che oggi vengono usate per indicare i componenti del catrame. Tuttavia, i nostri antenati erano ben consapevoli che il liquido nero ottenuto dalla distillazione della corteccia, assorbito tutto il più utile dallo strato superiore della corteccia d'albero. catrame di betulla Gli antichi guaritori hanno abilmente usato le proprietà curative di questo componente nel trattamento di molti disturbi, ottenendo al contempo risultati notevoli. Spesso usato il trattamento del catrame per i pazienti con varie malattie della pelle. Oggigiorno, le proprietà uniche delle medicine naturali sono ampiamente utilizzate sia nella medicina che nella pratica dei guaritori tradizionali.

Opzioni per l'uso di catrame di betulla nel trattamento dell'eczema

Ecco alcune ricette per prodotti che aiutano a sbarazzarsi di eczema - una grave malattia della pelle che richiede un trattamento competente e abbastanza lungo. Quando appaiono su qualsiasi sito arrossamento della pelle peeling, vescicole con contenuto trasparente, accompagnato da prurito, il dermatologo, tenendo conto delle caratteristiche di ogni caso specifico della malattia, prescrive un complesso di farmaci. I pazienti sono dimessi antistaminici e vari mezzi volti a rimuovere il processo infiammatorio nella pelle. trattamento con catrame Nella medicina popolare, gli analoghi dei farmaci antinfiammatori sono numerosi preparati che contengono catrame di betulla. Il trattamento di questo liquido scuro e denso, sia in forma pura che come parte di unguenti, osservando le prescrizioni mediche, porta al risultato atteso: il recupero. Quindi, ecco alcune ricette testate nel tempo:

  1. Il catrame di betulla nella sua forma pura con un batuffolo di cotone viene applicato ai luoghi colpiti dalla malattia. Dopo un breve periodo, i resti dei fondi rimossi con un batuffolo di cotone. In assenza di una reazione allergica, la procedura viene ripetuta dopo 2 o 3 giorni.
  2. Unguento al tar-propoli. Per produrlo, prima mescolare olio di pesce (20 g), cenere di rosa canina (1 g) e 30% di tintura di propoli (40 g). Dopo tre giorni, aggiungere il succo di foglie di aloe (20 g) e lasciare in infusione la composizione per 5 giorni. Quindi il catrame di betulla (20 g) viene introdotto nella miscela. Dovrebbero passare altre tre settimane prima che l'unguento diventi utilizzabile.
  3. Unguento alla cipolla di catrame Per la sua preparazione unire e mescolare accuratamente i seguenti componenti: catrame (1 cucchiaino di cucchiaio), proteina cruda di un uovo di gallina, cipolla, macinata a una massa uniforme (100 g).
  4. trattamento con catrame di betulla L'unguento, che nelle stesse proporzioni (150 ml) include catrame di betulla e alcool medico al 70%, tre tuorli d'uovo uova crude e olio di canfora (75 g). In una pentola di smalto strofinare accuratamente i tuorli, aggiungendo gradualmente gli altri ingredienti. Questo strumento è consigliato per essere applicato con un batuffolo di cotone e non sciacquare per tre giorni.
  5. Un'altra variante dell'unguento combinato sulla base di tar. Ingredienti: olio di pesce (40 ml), 20 percento tintura di propoli (40 ml), fiori di calendula secchi, schiacciati allo stato polveroso (70 g), zolfo medico (30 g), catrame di betulla (120 g). In primo luogo, combinare tutti gli ingredienti, ad eccezione del catrame, insistere in un luogo buio per 4 giorni. Dopo aver aggiunto il tar, è necessario sopportare altri 10 giorni. La corretta produzione di unguento è una garanzia della sua efficacia.