La leucemia è una malattia del tumore che interessa l'intero sistema circolatorio. Tutti loro sono divisi in cronici e acuti. Tra loro, a loro volta, distinguere diverse forme. leucemia linfatica cronica La classificazione dipende dal tipo di cellule che compongono il tumore. La leucemia linfatica cronica, a differenza di altre forme, progredisce in modo relativamente lento. La malattia può durare da tre a venti anni. Va notato che non si trasforma mai in leucemia linfocitica acuta. Le cause della malattia non sono esattamente conosciute. Gli effetti delle radiazioni ionizzanti e delle sostanze chimiche cancerogene sullo sviluppo della leucemia linfatica cronica non sono stati dimostrati. È stata notata una predisposizione genetica a questa forma di oncologia.

Leucemia linfatica cronica: sintomi e decorso

E per le forme splenico e midollo osseo della malattia è caratterizzato dal seguente inizio. I primi cambiamenti caratteristici si verificano nel sangue e solo allora aumentano linfonodi.leucemia linfocitica acuta Nella solita forma di questa malattia, è vero il contrario. Inizialmente, i linfonodi sono ingranditi o solo in un'area limitata. Leucociti maturi in formula dei leucociti può essere dal 70% al 98%. Qualche volta all'inizio della malattia, ma più spesso al suo ultimo stadio c'è thrombocytopenia costante e anemia. La composizione cellulare è la stessa: la predominanza di linfociti maturi, pro-linfociti e la presenza di un piccolo numero di cellule giovani e linfoblasti. Questo modello caratteristico è rivelato durante la puntura dei nodi. Leucemia linfocitica cronica più spesso di altre forme di questo tipo di oncologia ha complicanze. Questi possono essere pustole sulla pelle, infezioni secondarie, polmonite, ecc. Questa tendenza alle complicanze è dovuta al fatto che il tessuto linfatico immunocompetente del corpo diventa insostenibile. Gli organi respiratori sono anche coinvolti in un processo leucemico specifico. sintomi della leucemia linfocitica cronica Fondamentalmente, le radici dei polmoni sono colpite, insieme alla fibra sciolta che le circonda.

Leucemia linfatica cronica : riconoscimento

È possibile solo dopo aver ottenuto i risultati dell'esame di laboratorio e clinico del paziente. La diagnosi si basa sulla presenza di linfonodi ingrossati. In molti casi, cambiando le dimensioni del fegato, la milza. L'analisi del sangue periferico fornisce anche un quadro caratteristico: linfocitosi, leucocitosi. La diagnosi chiarisce la composizione monotona delle cellule e il ristretto germoglio rosso, che viene rilevato in puntura del midollo osseo.

Leucemia linfatica cronica: trattamento

La malattia può rimanere stabile per anni. E può anche fluire in onde, quando il volume del tumore aumenta o diminuisce. Pertanto, il trattamento deve essere iniziato non lo stesso giorno in cui è stata fatta la diagnosi, ma attendere la remissione. Dovrebbe essere effettuato su base ambulatoriale. Allo stesso tempo, i pazienti possono rimanere normodotati per lunghi mesi e persino anni: studio, lavoro. La leucemia linfatica cronica non viene trattata con la radioterapia. Il regime chemioterapico è prescritto singolarmente e non immediatamente, ma dopo un certo periodo di osservazione del paziente.