Grigory Melekhov è il personaggio più famoso e memorabile nel romanzo di Sholokhov The Quiet Don. Ma poche persone sanno che nella prima edizione del lavoro di un tale eroe non lo era affatto. Il suo posto era occupato da un Abram Yermakov, che apparentemente somigliava molto a Gregory. Perché l'autore ha deciso di apportare modifiche al romanzo è ancora sconosciuto.

tranquillo don Gregorio Gregkhov destino

Aspetto di un eroe

Grigory Melekhov (la caratterizzazione sarà discussa in dettaglio in questo articolo) è dotata di una bellezza "selvaggia" dell'autore, come tutti i cosacchi del suo clan. Era più alto di suo fratello maggiore, con i capelli neri e il naso aguzzo, che lo faceva sembrare uno zingaro. Gli occhi sono leggermente controventati, a forma di mandorla e "cotti al sole" e "zigomi appuntiti sono coperti di pelle marrone". Il suo sorriso era "brutale", i "denti da lupo" erano bianchi come la neve. Mani testarde e insensibili per accarezzare.

La selvaticità e la maleducazione, combinate con un'incredibile bellezza, si fanno sentire in tutto il suo aspetto. Anche durante la guerra non ha perso la sua bellezza. Anche se molto emaciato e più simile all'asiatico.

Grigory Melikhov indossava abiti tradizionali cosacchi: pantaloni larghi, calze di lana bianca, chiriki (scarpe), zipun, una camicia spaziosa e una pelliccia corta. L'abbigliamento ha un'indicazione diretta della nazionalità. L'autore sottolinea l'origine cosacca del suo eroe.

Chi è il personaggio principale del romanzo?

Per cominciare, le persone sono al centro dell'attenzione di Sholokhov, non di una persona specifica. E Gregory si distingue dal contesto generale solo perché è l'incarnazione delle caratteristiche popolari. Divenne un riflesso del valore del cosacco e "amore per la famiglia, per il lavoro" - i due comandamenti principali dei cosacchi, che erano allo stesso tempo guerrieri e contadini.

Ma Grigory Melekhov ("The Quiet Don") è famoso non solo per questo. Le caratteristiche distintive del suo carattere sono diventate l'autocommiserazione, il desiderio di verità e l'indipendenza nelle azioni. Cerca sempre di assicurarsi di tutto personalmente e non prende la parola di nessuno per questo. Per lui, la verità nasce lentamente, dalla realtà concreta, dolorosamente e dolorosamente. Tutta la sua vita è la ricerca della verità. Gli stessi pensieri tormentavano i cosacchi, che per primi incontrarono il nuovo governo.

Gregory Melekhov e Aksinya

Grigorii Melekhov e Aksinya

Il conflitto d'amore è una delle cose principali del romanzo. Il rapporto del protagonista con Aksinya corre come un filo rosso attraverso l'intero lavoro. La loro sensazione era alta, ma tragica.

Parliamo un po 'dell'eroina. Aksinya: un cosacco maestoso, bello e fiero, che percepisce molto emotivamente ciò che sta accadendo. Ha avuto un destino difficile. A sedici anni, Aksinho ha stuprato suo padre e un anno dopo hanno sposato Stepan Astakhov, che l'ha picchiata. Questo è stato seguito dalla morte del bambino. Il marito non amato e il duro lavoro - questa è l'intera vita di una giovane donna. Tale fu il destino di molte contadine e cosacchi, motivo per cui è generalmente accettato che rifletta l'intera era del Quiet Don.

Il destino di Gregory Melekhov era strettamente intrecciato con la vita di Aksinya. La donna voleva il vero amore, così rispose prontamente al corteggiamento del vicino. La passione esplose tra i giovani, bruciando paura, vergogna e dubbi.

Persino il matrimonio con Natalia non ha fermato Gregory. Ha continuato a incontrare Aksinya, per il quale è stato espulso da suo padre da casa. Ma qui gli amanti non si arrendono. La loro vita negli operai non porta felicità. E il tradimento di Aksinya e del figlio del suo padrone costringe Gregory a tornare da sua moglie.

Tuttavia, l'interruzione definitiva non si verifica. Gli innamorati iniziano ad incontrarsi di nuovo. Portano i loro sentimenti attraverso la vita, nonostante tutte le disgrazie e le tragedie.

carattere

Gregoriy Melekhov

Gregory Melekhov non corre dalla realtà. Valuta in modo discreto tutto ciò che accade intorno e partecipa attivamente a tutti gli eventi. Questo è considerato il più vivido e memorabile nella sua immagine. È caratterizzato dalla larghezza dell'anima e della nobiltà. Così, salva la vita di Stepan Astakhov, rischiando se stesso, anche se non ha sentimenti amichevoli nei suoi confronti. Poi coraggiosamente si precipita a salvare chi ha ucciso suo fratello.

L'immagine di Melekhov è complessa e ambigua. È caratterizzato dal lancio, una sensazione di insoddisfazione interiore con le sue azioni. Questo è il motivo per cui è costantemente lacerato, per lui fare una scelta non è un compito facile.

Aspetto sociale

Il carattere dell'eroe è determinato dalla sua origine. Ad esempio, Listnitsky è un proprietario terriero e Kosheva è un bracciante agricolo, quindi non puoi fidarti di loro. Grigory Melekhov ha un'origine completamente diversa. The Quiet Don è stato scritto durante il periodo d'oro del realismo sociale e delle dure critiche. Pertanto, non sorprende che il personaggio principale sia di origine contadina, considerato il più "corretto". Tuttavia, il fatto che appartenesse ai contadini medi divenne la causa di tutti i suoi lanci. Nell'eroe coesistono contemporaneamente l'operaio e il proprietario. Questa è la causa della discordia interna.

Grigory Melekhov praticamente non si prende cura della sua famiglia in una guerra, anche Aksinya svanisce in secondo piano. In questo momento, sta cercando di capire la struttura sociale e il suo posto in esso. In guerra, l'eroe non cerca benefici per se stesso, la cosa principale è trovare la verità. Ecco perché guarda così da vicino il mondo che lo circonda. Non condivide l'entusiasmo degli altri cosacchi per quanto riguarda l'arrivo della rivoluzione. Gregory non capisce perché ne hanno bisogno.

Precedentemente, i cosacchi stessi decisero chi li avrebbe governati, scelto un ataman, e ora sono imprigionati per questo. Su Don, né i generali né gli uomini sono necessari, le persone stesse capiranno come ha capito prima. E le promesse dei bolscevichi sono false. Dicono che tutti sono uguali, ma ecco che arriva l'Armata Rossa, con gli stivali al cromo del plotone, ei soldati sono tutti avvolti. E dov'è l'uguaglianza?

Gregoriy Melekhov tranquillo Don

ricerca

Grigory Melekhov vede molto chiaramente la realtà e valuta con sobrietà cosa sta succedendo. In questo, è simile a molti cosacchi, ma c'è una differenza: l'eroe sta cercando la verità. Questo è ciò che gli dà riposo. Lo stesso Sholokhov scrisse che l'opinione di tutti i cosacchi era incarnata a Melekhov, ma la sua forza era che non aveva paura di parlare apertamente e tentava di risolvere le contraddizioni, ma non accettava umilmente quello che stava accadendo, nascondendosi dietro parole sulla fraternità e l'uguaglianza.

Gregory avrebbe potuto riconoscere la correttezza dei rossi, ma sentì una bugia nei loro slogan e promesse. Non poteva prendere tutto per fede, ma quando ha controllato in pratica, si è scoperto che gli era stato mentito.

Chiudere gli occhi a una bugia equivale a tradire se stessi, la propria terra e il proprio popolo.

Grigorii caratteristica di Melekh

Cosa fare con una persona non necessaria?

Gregory Melekhov (la caratteristica lo conferma) si è distinto sullo sfondo di altri rappresentanti dei cosacchi. Questo ha attirato l'attenzione di Stockman. Quest'uomo non ha avuto il tempo di persuadere le persone come il nostro eroe, così ha immediatamente deciso di eliminarlo. Innocenzo Gregorio fu condannato all'arresto e alla morte. E che altro fare con persone non necessarie che fanno domande inutili?

L'ordine è dato a Koshevoy, che viene sorpreso e imbarazzato. Gregory, il suo amico, è accusato di un modo pericoloso di pensare. Qui vediamo il conflitto principale del romanzo, in cui due parti si scontrano, ognuna delle quali è giusta. Shtokman sta prendendo tutte le misure per prevenire una rivolta che potrebbe impedire l'adesione del potere sovietico, che egli serve. Il personaggio di Gregory non gli permette di riconciliarsi né con il suo destino né con il destino del suo popolo.

Tuttavia, l'ordine di Stockman diventa l'inizio della rivolta, che voleva avvertire. Insieme a Melekhov, che si unì alla battaglia con Koshev, tutti i cosacchi aumentarono. In questa scena, il lettore con chiarezza distinta può essere convinto che Gregorio sia davvero un riflesso della volontà popolare.

Melekhov decide di combattere il potere dei rossi. E questa decisione è dovuta a una serie di incidenti: l'arresto del padre, numerose esecuzioni in Tatar, la minaccia alla vita dell'eroe, insulti agli uomini dell'Armata Rossa di stanza nella sua base.

Gregory ha fatto la sua scelta e ne è fiducioso. Tuttavia, non tutto è così semplice. Questa non è l'ultima svolta nel suo destino.

immagine di Gregory Melekhov nel romanzo tranquillo don

lancio

L'immagine di Gregory Melekhov nel romanzo "Silent Don" è molto ambigua. È costantemente nel lancio e non è sicuro della correttezza della scelta. Quindi è con la decisione di affrontare l'Armata Rossa. Vede i prigionieri e i morti che hanno partecipato alla sua rivolta, capisce a chi può essere utile. Finalmente, l'epifania arriva quando Gregory si precipita alla mitragliatrice e uccide i marinai che li controllavano. Dopo Melekhov rotola nella neve ed esclama: "Chi ho ucciso!"

L'eroe è di nuovo in conflitto con il mondo. Tutti i lanci di Melekhov riflettono le fluttuazioni di tutti i cosacchi, che per primi provengono dal monarchismo al bolscevismo, poi hanno deciso di costruire l'autonomia, e poi di nuovo sono tornati al bolscevismo. Solo con l'esempio di Gregory, vediamo tutto più chiaramente di quanto sia realmente accaduto. Ciò è dovuto alla natura stessa dell'eroe, alla sua intransigenza, passione e sfrenatezza. Strettamente Melekhov giudica se stesso e gli altri. È pronto a rispondere per i suoi errori, ma vuole che gli altri rispondano.

Riassumendo

qual è la tragedia di Gregory Melekhov

L'immagine di Gregory Melekhov nel romanzo "Silent Don" è piena di tragedia. Nel corso della sua vita, ha cercato di trovare la verità, ma cosa ha ottenuto alla fine? Nell'ultimo capitolo del libro vediamo come l'eroe perde la cosa più preziosa - la donna che ama. La morte di Aksinyi fu il peggior colpo per Melekhov. A questo punto, ha tolto il significato della vita. In questo mondo non ha più gente chiusa. La devastazione mentale lo conduce nella foresta. Cerca di vivere da solo, ma non si alza e torna alla fattoria dove vive suo figlio - l'unica cosa che è rimasta ad Aksinya e al loro amore.

Qual è la tragedia di Gregory Melekhov? Egli entrò in conflitto con il mondo, non riuscì a riconciliarsi con le sue nuove leggi, i tentativi di cambiare qualcosa si concluse con un fallimento. Ma l'eroe non poteva venire a patti con quello che stava succedendo. La nuova epoca "fonda" e corrompe il suo destino. Gregory si è rivelato essere un uomo che non poteva adattarsi al cambiamento.