Informazioni generali Tessuto vegetale

Come qualsiasi altro organismo vivente, le piante hanno una struttura cellulare, sebbene non contengano sostanze extracellulari. La differenza tra le loro cellule e gli altri si trova nella loro stretta specializzazione, che porta ad una diminuzione della capacità di divisione. In biologia, si distinguono i seguenti tessuti vegetali: educativo, basico, conduttivo, superficiale, meccanico. Di tutte le specie elencate, solo le cellule dei tessuti educativi e primari possono dividersi. Paradossalmente, alcuni tessuti vegetali svolgono le loro funzioni solo quando muoiono. E ora considereremo ciascuno separatamente.

Educazione ai tessuti vegetali (meristema)

È diviso per mitosi. Il tessuto educativo ha le seguenti caratteristiche: non ha una parete cellulare secondaria; le sue cellule si dividono costantemente; non ci sono plastidi colorati, quindi è quasi trasparente. Il meristem è primario (procambio, intercalato, apicale) e secondario (periciclo, cambium, meristema della ferita, phellogen).

Il tessuto principale (parenchima) Educazione dei tessuti vegetali

Esegue funzioni di archiviazione, connettività, conduttività, meccanica, protettiva, fotosintesi e secernente. Anche il tessuto principale è coinvolto nel processo. divisione cellulare. Il parenchima ha una parete primaria spessa e nella sua secondaria parete cellulare niente lignina. In alcuni casi, il tessuto principale viene trasformato in istruzione. Per la funzione della fotosintesi, il clorenchima è responsabile, che lo sintetizza.

Tessuto meccanico

Questo tessuto è diviso in sclerenchima e collenchima. Danno alle piante una certa forza. Lo sclerenchima è un tessuto vegetale morto. Ha spesse pareti cellulari secondarie. La struttura di questo tessuto è suddivisa in fibre, che forniscono forza e scleridi, proteggendo la pianta dall'impatto. Il collenchima è costantemente in uno stato di turgore. Ecco perché le piante possono spostare le loro singole parti nello spazio. Il più spesso il collenchima è situato sotto clorenchyma (parenchima fotosintetico). Il collenchima e lo sclerenchima sono tessuti vegetali morti.

Tessuto conduttivo

Esegue la funzione trasferimento di informazioni e acqua lungo i gambi della pianta. Il tessuto conduttivo è diviso in floema, costituito da parenchima di radiazioni, cellule di setaccio, tubuli, cellule satelliti e xilema, costituito da cellule viventi di parenchima di radiazione, cellule tracheidi morte, segmenti di vasi sanguigni, fibre e libriformi, che immagazzina il parenchima. Lo xilema svolge funzioni meccaniche e conduttive. Le fibre di Libriform rinforzano lo xilema e il parenchima radiale fornisce il trasporto laterale. Il floema è costituito in parte da cellule viventi in cui il citoplasma è preservato, ma non esiste un nucleo. In questo tessuto vegetale ci sono cellule satelliti che sostengono l'attività vitale delle cellule del floema pompando "attraverso se stesse" determinate sostanze chimiche. Il floema nella gente si chiama bast.

Tessuti di copertura vegetale Tessuti di copertura vegetale

Si trovano all'interfaccia tra l'organismo della pianta e l'ambiente. Questi tessuti svolgono una funzione protettiva, oltre a fornire il trasporto di acqua e prodotti chimici. Hanno pareti cellulari ispessite e sulla superficie c'è uno strato di cera o cuticola. Le cellule di aspirazione non hanno una cuticola e hanno pareti molto sottili. Questo tessuto contiene stomi che svolgono la funzione di scambio di gas. I tessuti tegumentari sono suddivisi in primari (rizoderma, epidermide) e secondari (periderma). Quest'ultimo consiste in sughero (fellema) e fellogeno. Il rizoderma copre le radici e l'epidermide, il resto degli organi della pianta. Felloderm ha la capacità di memorizzare nutrienti perché assomiglia al parenchima nella struttura.