Un capolavoro di arte architettonica, il tempio di Artemide ha glorificato l'intera civiltà greca. Le sue rovine ricordano l'antica gloria di uno stato potente.

La modernità del tempio

La quarta meraviglia del mondo Tempio di Artemide a Efeso, non più trovato in Grecia. Vale la pena cercare a Selcuk, una città turca. Un tempo c'era l'antica Efeso greco. E ai turisti vengono spesso offerte escursioni dalla località turistica di Marmaris alle rovine del sito sacro della patrona di un'antica civiltà.

Tempio di Artemide a Efeso Dall'antico miracolo c'erano solo rovine che non sono assolutamente come il tempio della dea Artemide ad Efeso.

Artemis

La dea della maternità, della caccia, del coraggio e del coraggio era la preferita di tutti gli abitanti dello stato greco. Ogni antica polis costruiva santuari in suo onore. I greci portarono doni generosi alla dea, feste organizzate.

Artemide era la bella sorella di Apollo, il dio del sole e della musica. Il loro padre era il potente conquistatore di fulmini - Zeus.

Le mogli fedeli pregavano la dea per proteggere i suoi mariti in battaglia e dare alla luce prole e amazzoni bellicose. Hanno scelto Artemis come loro principale patrona.

Efeso era una delle città centrali del culto del sempre giovane cacciatore Artemis. Qui fu deciso di iniziare la costruzione del suo tempio.

Fare il santuario

La leggenda vuole che Artemis abbia deciso di glorificare le Amazzoni per tutte le età. Per questo, hanno costruito una casa meravigliosa per lei a Efeso.

Ma, secondo fonti ufficiali, fu costruita per ordine di Creso, il re di Lidia, due architetti: Metagen e suo padre Khersifron. A Vladyka è piaciuta così tanto l'idea che ha persino presentato due designer con una colonna.

Tempio di Artemide Efeso Il luogo fu scelto già sulle fondamenta esistenti dell'antico santuario, ora dimenticato dalla dea filo-ellenica. Ha anche patrocinato le donne, ma è stata dimenticata dall'arrivo dei culti olimpici.

I primi edifici in legno furono costantemente bruciati, distrutti, sofferti sotto l'influenza di terremoti. Ma nel VI secolo aC, all'incirca nel cinquantaseiesimo anno, Creuse accettò di sponsorizzare un progetto su scala senza precedenti in quel momento. I cittadini hanno anche donato soldi per completare il più bello in assoluto tempio del mondo Artemide ad Efeso. La storia non ha nemmeno conservato i suoi contorni.

Fu deciso di fare il santuario non su un terreno duro, ma in una palude morbida in modo che il terremoto non lo danneggerebbe.

E così che la struttura su larga scala non affondò nella palude, vi fu scavata una grande buca, che fu riempita di lana e carbone per diversi metri.

Simili decisioni inusuali sono state prese durante il trasporto delle colonne. Erano fissati ai buoi come ruote. Questo non solo ha facilitato il lavoro degli animali, ma ha anche permesso un aumento del traffico.

Gli antichi greci credevano che Artemide aiutasse nella costruzione. Gli architetti hanno detto che non potevano mettere il raggio centrale in posizione. Hanno già voluto arrendersi. Ma poi una dea apparve di fronte a loro sotto le spoglie di un passante. Si mise al lavoro, e la soglia cadde in posizione perfetta.

Durante la vita di Khersifron, furono aggiunte solo la struttura dell'edificio e il colonnato lungo di esso. Il lavoro al tempio durò complessivamente centoventi anni. Dopo Metagen, Demetrius e Peonit hanno aderito al progetto. Quattro architetti hanno aggiunto nuovi dettagli al loro gusto.

Metagen finì la cima del santuario. Ha inventato un modo rivoluzionario per sollevare con cura e delicatezza l'architrave in cima ai capitelli delle colonne. Per fare questo, Metagen ordinò di riempire i sacchi con la sabbia, metterli in cima e in cima alla stessa. Incapace di sopportare il peso, il tessuto scoppiò e il riempitivo fu lentamente versato da esso. Di conseguenza, l'architrave è diventato perfetto.

Nel cinquecentocinquantesimo anno prima della nascita di Cristo, il tempio di Artemide ad Efeso fu terminato di costruire.

Vista primordiale

Apparentemente, l'antica dea non ha favorito il santuario, perché è stata distrutta più volte. Nella sua forma originale, il tempio aveva solo duecento anni.

la quarta meraviglia del tempio mondiale di Artemis a Efeso La sua lunghezza raggiunse centodieci metri e la sua larghezza - cinquantacinque. Le colonne giravano attorno all'edificio in un paio di file. Ognuno di loro ha raggiunto i diciotto metri di altezza. Un'altra leggenda racconta di come 127 monarchi di tutto il mondo hanno presentato una colonna al santuario.

Il tetto era coperto con lastre di marmo.

Gloria di Herostratus

Il nome di un greco egoista è diventato sinonimo di immeritata popolarità. Secondo la leggenda, Alessandro Magno è nato nel giorno in cui c'era un terribile incendio ad Efeso. Artemide era troppo impegnata dal futuro re per salvare il suo tempio.

A quel tempo, lo sconosciuto greco Herodratus, che non era famoso per niente, decise che il modo migliore per guadagnare la sua popolarità era appiccare il fuoco alla quarta meraviglia del mondo.

Raggiunse il tempio di Artemide ad Efeso e lo accese. Nel 356 aC, l'edificio più bello, che impiegò più di cento anni, bruciò.

tempio di Artemis nella storia di Efeso Il consiglio comunale ha condannato il criminale per completare l'oblio. Tuttavia, il suo nome è noto e persone moderne.

ricostruzione

Alessandro di Macedonia ordinato di ricostruire il tempio di Artemide ad Efeso - la meraviglia del mondo del mondo antico. Le donazioni a lui sono state prese da tutte le parti della Grecia. Alexander Deinocrat ha ricostruito l'edificio. Decise di lasciare lo stesso modello del tempio, mentre lo innalzava di un livello più alto.

L'imperatore voleva il suo nome proprio nel santuario. Ha suggerito che i cittadini paghino interamente per la ristrutturazione in cambio di questo servizio. Efesini rifiutarono, sostenendo che Dio non può costruire un tempio per i loro simili.

Si è impegnato a ripristinare i bellissimi disegni e nuovi artisti, scultori. Hanno usato il marmo nel loro lavoro. Ora le colonne erano lunghe venti metri. Erano fatti di grandi blocchi di pietra che alla fine si unirono.

Nel bel mezzo della meraviglia del mondo

All'interno era decorato con bassorilievi di artisti famosi e il lavoro dello scultore Praxitor. Il Tempio di Artemide ad Efeso era il più grande tra i santuari esistenti di antiche civiltà. Il Partenone di Atene era più volte più piccolo.

meraviglia del tempio mondiale di Artemide ad Efeso La statua di Artemide divenne la figura centrale del tempio.

Durante gli scavi archeologici di questo luogo, è stata trovata una statuetta multi-petto di Artemis Polistamos, che simboleggia la fertilità. Alcuni scienziati credono che questo non sia il seno della dea, ma perline rituali con cui è appeso.

Il Tempio di Artemide Efeso è diventato un vero centro della vita culturale e imprenditoriale della città. Fu guidato sia dai sacerdoti della dea sia dalle autorità della città.

Rimase per cinquecento anni in un posto così precario. Quando i Romani arrivarono, non lo toccarono, rendendo il tempio un simile culto di Diana. Diversi sovrani hanno installato statue d'oro e d'argento nella stanza. Il tempio era immerso in preziose offerte.

Il posto divenne presto famoso. Cominciò a riferirsi alle sette meraviglie del mondo.

Quando il cristianesimo arrivò nelle terre di Efeso, secondo la leggenda, Artemide si arrabbiò con la nuova religione, e gli abitanti della città guidarono i seguaci di Gesù e dei suoi apostoli. Per queste azioni sono stati puniti.

Distruzione del santuario

Il luogo sacro dei Greci fu barbaramente saccheggiato dai nomadi gotici nel 263 d.C. Tuttavia, è sopravvissuto.

Nei quattrocento anni, i governanti cristiani decisero di distruggere il tempio di Artemide ad Efeso. Al posto dell'antica chiesa pagana ne costruì una nuova. Fu presto demolita.

tempio di Artemis in efeso miracolo di luce del mondo antico Durante il regno bizantino, il marmo fu distrutto attraverso altre chiese e edifici. Cattedrale di Santa Sofia costruito grazie alle antiche colonne. Il tetto, realizzato con questo materiale, è stato prima smontato. Dopo di ciò, le colonne furono lasciate senza supporto e semplicemente caddero sulle paludi.

Ci sono voluti diversi decenni per cancellare tutti i ricordi del tempio una volta più grande del mondo.

Si sono anche dimenticati di dove si trovava l'edificio. Solo nel 1869, lo scienziato Wood dall'Inghilterra ha trovato le sue rovine. Nel XX secolo, scavò le fondamenta del tempio. Quando gli archeologi rimossero le prime pietre, trovarono una versione più obsoleta dell'antico santuario, che Herastra aveva dato alle fiamme.

Dalle gigantesche strutture antiche in cento colonne ora non rimane quasi nulla. Il fatto che un potente tempio di Artemide di Efeso sorgesse in quel punto ricorda una colonna semidiroccata in piedi da sola. La sua altezza è di soli quattordici metri. Il tempo non ne ha risparmiati altri quattro.

Quando, nel 1870, una nuova spedizione inglese iniziò a lavorare nel luogo indicato da Wood, scoprirono pezzi di un fregio e vari piccoli resti di un antico tempio. Gli artefatti scavati sono ora protetti nel British Historical Museum, a Londra, così come nel museo della capitale della Turchia.

Dov'è il tempio di Artemide ad Efeso?

Per raggiungere il monumento storico è possibile grazie a numerosi segni. Si trova ad Artemision.

Il turista deve girare a destra dopo aver lasciato Selcuk per la strada per Kusadasi. Girando alla prima curva, puoi facilmente raggiungere il luogo.

L'intera passeggiata attraverso il tempio non durerà più di quindici minuti, con la lettura dello stand informativo nel luogo in cui si trovava la quarta meraviglia del mondo: il Tempio di Artemide ad Efeso.

dov'è il tempio di Artemis in Efeso I turisti sono invitati a visitare questo posto insieme ad un'escursione alla polis greca un tempo antica.

Cammina e vedi dov'era il tempio, puoi assolutamente liberarti.

Nella città di Selcuk dovresti andare al Museo di storia di Efeso. Ci sono alcuni reperti dal tempio della dea Artemide.