La maggior parte degli amanti dell'operaia associa la parola "bel canto" alla scuola vocale italiana. In realtà, questo termine ha diversi significati. Alcune delle sue definizioni saranno discusse in questo articolo.

bel canto cos'è

Cos'è il bel canto?

Questa parola consiste di due radici, che vengono dall'italiano e significano il bel canto. A rigor di termini, questo termine acquisì un significato specifico solo verso la metà del diciannovesimo secolo.

Poi alcuni scrittori italiani iniziarono a chiamarlo stile di canto, che un tempo era comune in tutto il paese, ma gradualmente perse la sua popolarità. Questo stile è caratterizzato da una scienza del suono scorrevole, quando una nota fluisce dolcemente in un'altra. Cioè, in termini professionali, i cantanti che vogliono dominare il bel canto, dovrebbero usare abilmente il tocco legato.

Nonostante la levigatezza e la melodiosità, le arie eseguite in questo modo suonano sempre estremamente espressive. La tecnica del belcanto apparve simultaneamente all'Opera Nazionale Italiana. Per molti anni, il loro sviluppo è stato interrelato.

Stile bel canto

Il secondo significato di questo termine è associato alle prime opere italiane, apparse a metà del XVI secolo. Uno dei compositori, i pionieri di quest'arte era Claudio Monteverdi. Scrisse molte opere, principalmente su trame della mitologia antica.

Questa grande figura di arte musicale è stata alla corte degli aristocratici italiani Gonzago, che hanno gareggiato in tutto, compresa l'arte degli artisti, che hanno patronato, con un altro famoso clan dei Medici. I concorrenti di Monteverdi di solito creavano opere per opere composte da poeti italiani, mentre Claudio scriveva sempre i suoi capolavori per opere legate al genere drammatico. Pertanto, le sue creazioni erano molto diverse. Quindi, c'era bisogno di uno stile di canto più espressivo.

Poi c'era il famoso bel canto italiano. Quindi, si può dire che questo termine è chiamato non solo il modo di rappresentazione, ma anche un certo genere di opera, che è caratterizzato dal dramma, che richiede ai cantanti di trasmettere molte sfumature di sentimenti umani.

Primi virtuosi

L'emergere dell'opera italiana coincise con l'era dell'emergere di un nuovo stile nell'arte. In questo momento, il barocco sostituì il rinascimento obsoleto. Nella musica, questa transizione è stata associata alla sostituzione del magazzino polifonico con uno omofonico. Cioè, quello che è più comune oggi nella musica pop. Nelle opere di questo tipo, il partito solista è dominante, e il resto è subordinato ad esso. Nell'arte vocale, le arie d'opera, solitamente eseguite da un solista, sostituivano la musica corale precedentemente dominante.

Le melodie sono diventate più sviluppate e complesse. La tecnica del bel canto ha anche dato vita a un'intera scienza legata al complesso della teoria musicale. Questa disciplina fu chiamata solfege. Molti esercizi scritti in quel momento si distinguono dalle arie d'opera solo dalla mancanza di testo. In origine, gli artisti belcanto erano esclusivamente uomini. Le feste femminili venivano cantate da ragazzi o castrati.

Caratteristiche di stile

Tale canto ha iniziato a combinare il controllo virtuosistico dell'apparato canoro, eseguendo passaggi di coloratura (tali frammenti che richiedono una tecnica vocale altamente sviluppata), morbidezza e suono sottile della voce in episodi lirici. In climax, il carico sui legamenti non aumenta, ma il suono è arricchito dai risuonatori.

Allo stesso tempo, la respirazione dovrebbe essere mantenuta in modo uniforme, senza forzature. I maestri del Belcanto degli anni passati amavano sfoggiare la loro capacità di cantare tenendo una candela accesa davanti alla bocca. Non doveva solo non uscire, ma anche eventuali deviazioni della fiamma sul lato erano inaccettabili.

Connessione dell'italiano con la voce

Cos'è il bel canto? Prima di tutto, è uno stile vocale tipico dell'opera italiana. Dovrebbe concentrarsi sulla nazionalità di questa arte. Tale modo di cantare è strettamente connesso con le peculiarità della fonetica della lingua comune nella sua patria.

In italiano, di regola, tutte le consonanti sono pronunciate, e le vocali sono melodiose e tirate fuori. La stessa melodia del linguaggio in questa lingua è molto sviluppata e diversificata. Per questo motivo, i maestri più eccezionali che possiedono questa tecnica, senza dubbio, sono gli italiani. Gli stranieri, di regola, quest'arte non è facile come madrelingua. Devono ricostruire la loro abitudine di articolare, così come in modo diverso intonativo interrogativo, negativo e altre frasi. Molti credono persino che gli italiani conoscano un segreto che li aiuta a cantare così bene.

C'è un mito che questo segreto degli abitanti della penisola è sacro e non divulgato ai rappresentanti di altre nazionalità. Ma gli esperti dicono che questo segreto è una finzione. Il successo degli italiani in quest'arte è spiegato proprio dalle peculiarità del loro linguaggio, che è alla base dei mezzi espressivi dello stile belcantistico.

Opera italiana

Come già accennato, il padre dell'opera italiana può essere chiamato Claudio Monteverdi. Le sue opere immortali "Orfeo" e "L'incoronazione di Poppa" la chiamano "opere di Shakespeare in musica". L'effetto drammatico di queste opere non è raggiunto dal fatto che la melodia trasmetta il significato di una frase particolare. È portatrice di tensione drammatica.

cos'è il bel canto nella musica

Le prime opere italiane erano poco simili ai campioni classici. La principale differenza rispetto ai lavori successivi è che i cantanti non sono accompagnati da un'orchestra sinfonica, ma da uno strumento qualsiasi. Molto spesso tali spettacoli venivano messi in scena accompagnati da un clavicembalo.

A Monteverdi, l'opera, di regola, consisteva in duetti e tertsetov, oltre a numerosi numeri corali. Di conseguenza, in questa musica c'era una polifonia caratteristica del Rinascimento. Un certo numero di compositori che sono annoverati tra la tradizione dell'opera romana può essere attribuito a questa scuola: Emilio de Cavalieri, Domenico Mazsoki e altri. Durante l'alba dell'opera della capitale in Italia, c'erano due generi principali: comico e pomposo, lussureggiante in stile barocco.

Più tardi, verso la metà del diciassettesimo secolo, il centro dell'arte musicale si trasferì a Venezia. Anche Claudio Monteverdi si è trasferito lì, dove ha creato le sue ultime opere. Nelle opere dei compositori della scuola veneziana sono apparse una serie di innovazioni che alla fine hanno cambiato l'intera storia della musica.

Innovazioni veneziane

La domanda su cosa sia il bel canto nella musica può essere risolta come segue: questo è uno stile specifico di canto e un genere di opera. Un dettaglio importante dovrebbe essere sottolineato qui. L'italiano, come tutte le altre opere classiche, deve necessariamente includere elementi come aria, duetto, tertset e altri. Per la prima volta questi numeri sono apparsi proprio nell'Opera veneziana.

Le prime scuole musicali

Allo stesso tempo, furono create le prime istituzioni educative speciali per integrare il personale dei teatri d'opera. Di solito i ragazzi venivano portati in queste scuole nella prima infanzia. Il periodo di studio è durato dai 6 ai 9 anni. Gli alunni vivevano nei dormitori delle scuole, il che li aiutava a dedicarsi completamente allo studio dell'arte vocale. La modalità in tali istituzioni musicali era piuttosto severa. Di solito le lezioni iniziavano al mattino presto e continuavano fino a tarda sera.

Da Monteverdi a Verdi

Le opere in stile belcanto costituivano la maggior parte del repertorio dei teatri italiani fino alla metà del XVIII secolo. Poi la popolarità di tale musica cominciò a svanire. stile bel canto Le ultime tracce di questo genere si possono trovare nelle opere di Giuseppe Verdi.

Stile vocale immortale

Nonostante il fatto che il genere dell'opera belcanto abbia perso la sua rilevanza nel diciottesimo secolo, lo stile vocale che ha avuto origine simultaneamente con esso continua a vivere oggi. Questa circostanza è spiegata dal fatto che questa scuola di canto è basata sull'uso delle tecniche più naturali per l'apparato vocale.

stile vocale

Vale a dire: sulla respirazione regolare, non forzata e sull'articolazione, caratteristica del linguaggio colloquiale. Pertanto, la risposta principale alla domanda: "Che cos'è il bel canto?" Oggi è questo: "Questo è uno degli stili delle voci accademiche".

Le prime stelle dello spettacolo italiano

Un altro aumento della popolarità dei cantanti del bel canto arrivò in un'epoca in cui i dischi del grammofono cominciarono ad essere pubblicati in grandi edizioni. Quindi, non solo i residenti di questi insediamenti, che hanno avuto l'opportunità di frequentare i teatri, ma anche molte migliaia di cittadini comuni, hanno imparato a conoscere le stelle dell'opera che hanno brillato nelle più grandi città del paese. I cantanti accademici sono diventati i primi idoli dello show business italiano nato. Registri di maestri di quest'arte come Enrico Caruso, Tito Skip e molti altri si sono diffusi in tutto il mondo in milioni di copie.

Bel canto italiano

I vocalist italiani sono diventati lo standard del suono accademico. su Penisola della penisola cantanti di diversi paesi cominciarono a venire a padroneggiare l'arte del bel canto. Ad esempio, il famoso cantante sovietico Muslim Magomayev è stato inviato in Italia, per un addestramento avanzato. Pertanto, alla domanda su cosa sia il bel canto, possiamo dare la seguente risposta: questo è lo stile che è lo standard per molti vocalist accademici.

La nascita di altre scuole di canto

A metà del XX secolo, altri tecnici della performance vocale hanno iniziato a ricevere una crescente distribuzione. Erano basati su tecniche diverse da quelle usate nel bel canto. Tuttavia, lo stile vocale italiano originale conserva ancora la sua popolarità, poiché si basa sui metodi più naturali per la voce umana.

Tuttavia, molte di queste tecniche ancora, in un modo o nell'altro, usano i risultati del bel canto. Ciò accadde nel diciannovesimo secolo, quando si stava formando la scuola vocale nazionale russa. Poi, i cantanti che hanno eseguito le parti nelle opere di Mikhail Glinka, i compositori del Mighty Heap e altri, hanno combinato nel loro modo le tradizioni popolari russe con lo stile dei maestri italiani. Musicisti di questo paese venivano spesso a visitare Mosca e San Pietroburgo. Successivamente, cantanti di fama mondiale come Fyodor Ivanovich Shalyapin, Sobinov, Lemeshev e Kozlovsky, nonostante il loro pronunciato stile di canto russo, hanno perfettamente padroneggiato lo stile di esecuzione vocale del bel canto.

Metodi di apprendimento divertenti

In vari momenti c'erano molti metodi per insegnare l'arte vocale. Alcuni di loro erano abbastanza efficaci. Altri erano una raccolta di consigli molto strani.

artisti del bel canto

Uno di questi lavori bizzarri era un libro di testo del maestro di canto Herbert-Caesari, dove i seguenti suggerimenti venivano dati agli aspiranti cantanti:

  1. Immagina che il pubblico sia dietro di te e stai estraendo il suono da una fessura nella parte posteriore del collo.
  2. Disegna nella tua mente un'immagine di come il suono è distribuito lungo la lunghezza della colonna vertebrale, perché è da dove proviene.
  3. Dipingere le note alte in colori scuri.
  4. Quando canti nel registro superiore devi fare movimenti con le orecchie e le sopracciglia.
  5. Durante l'estrazione di note alte è necessario immaginare di essere qualcosa di molto spaventato.
  6. I pensieri sull'odore dei pesci marci aiutano a concentrare il suono nelle zone del risonatore.

In conclusione

Questo articolo ha affrontato il problema di ciò che Bel Canto è. scuola vocale In capitoli separati sono stati descritti sia lo stile vocale che il genere omonimo dell'opera. Belcanto, in un senso e in un altro, ha goduto e gode del meritato amore dei fan dell'arte musicale. Goncharov ha scritto nel romanzo "Oblomov" sul potere delle impressioni che producono opere di compositori italiani. In uno dei capitoli di questo libro, Ilya Ilyich, toccata dall'aria di Casta diva dell'opera Norma Bellini, decise di dichiarare il suo amore per il soggetto dei suoi sentimenti, Olga. Per quanto riguarda il bel canto nel significato dello stile vocale, a lui sono dedicati un gran numero di documentari e lungometraggi. Su questo argomento, ha scritto una quantità enorme di libri di testo. Numerose opere di cultura artistica narrano la vita dei grandi maestri di questa scuola vocale. Ad esempio, il film sulla vita del famoso cantante italiano "The Great Caruso" con un altro eccezionale cantante di questo paese, Mario Lanza nel ruolo principale, era molto popolare all'epoca.