Nonostante lo sviluppo attivo della medicina, il problema delle malattie infettive, comprese quelle batteriche, è molto rilevante. I batteri si trovano ad ogni passo: nel trasporto pubblico, al lavoro, a scuola. Quantità incredibili popolano le maniglie delle porte, i soldi, i mouse per computer, i telefoni cellulari. Non ci sono posti sul nostro pianeta in cui questi microrganismi non esisterebbero. Si trovano nelle acque salate del Mar Morto, in geyser con una temperatura superiore a 100 ° C, nelle acque oceaniche ad una profondità di 11 km, nell'atmosfera ad un'altezza di 41 km, anche nei reattori nucleari.

Classificazione dei batteri

I batteri sono piccole creature che possono essere viste solo con un microscopio, la loro dimensione è in media 0,5-5 micron. Una caratteristica comune di tutti i batteri è l'assenza di un nucleo, l'attribuzione ai procarioti. batteri patogeni Esistono diversi modi di riprodursi: divisione binaria, germogliamento, grazie a esospores o scrap di micelio. La via riproduttiva asessuata sta replicando il DNA nella cellula e poi dividendolo in due.

A seconda della forma, i batteri sono suddivisi in:

  • cocchi - palle;
  • asta;
  • spirilla - filati ritorti;
  • vibrioni - bacchette curve

Le malattie fungine, virali e batteriche, a seconda del meccanismo di trasmissione e della posizione dell'agente patogeno, sono suddivise in tegumenti intestinali, sanguigni, respiratori ed esterni.

La struttura di batteri e infezioni

Il citoplasma è la parte principale della cellula batterica in cui si verifica il metabolismo, cioè sintesi di componenti, compresi quelli che influenzano la sua patogenicità, dai nutrienti. La presenza nel citoplasma degli enzimi, catalizzatori di natura proteica provoca il metabolismo. Contiene anche il "nucleo" del batterio - un nucleoide, senza una forma definita ed esternamente illimitata dalla membrana. L'ingresso di varie sostanze nella cellula e l'emissione di prodotti metabolici avviene attraverso la membrana citoplasmatica.


trattamento di malattie batteriche La membrana citoplasmatica è racchiusa dalla membrana cellulare, sulla quale può essere presente uno strato di muco (capsula) o flagello, che facilita il movimento attivo dei batteri nei fluidi.

L'alimento per i batteri è una varietà di sostanze: dal semplice, per esempio, anidride carbonica, ioni di ammonio, a composti organici complessi. Anche la temperatura e l'umidità dell'ambiente, la presenza o l'assenza di ossigeno influiscono sull'attività vitale dei batteri. Molte specie di batteri sono in grado di formare spore per sopravvivere in condizioni avverse. Alta temperatura o pressione, radiazione ultravioletta, alcuni composti chimici hanno proprietà battericide che hanno trovato ampia applicazione sia in medicina che nell'industria.

Proprietà di patogenicità, virulenza e invasività

La patogenicità si riferisce alla capacità di un certo tipo di microrganismi di causare malattie infettive batteriche. Tuttavia, nella stessa specie, il suo livello può essere in una vasta gamma, nel qual caso si parla di virulenza - il grado di patogenicità del ceppo. La patogenicità dei microrganismi è causata dalle tossine, che sono i prodotti della loro attività vitale. Molti batteri patogeni non sono riproducibili nei macroorganismi, ma secernono le esotossine più forti che causano la malattia. Pertanto, c'è anche il concetto di invasività - la capacità di diffondersi nel macroorganismo. A causa delle proprietà sopra descritte, in determinate condizioni, microrganismi altamente patogeni possono causare malattie mortali e batteri debolmente patogeni sono semplicemente presenti nel corpo senza causare alcun danno.

Considera alcune malattie batteriche di una persona, la cui lista è troppo lunga per descrivere tutto in un articolo.

Infezioni intestinali

Salmonellosi Nel ruolo del patogeno possono essere circa 700 specie di sierotipi del genere Salmonella. L'infezione può avvenire in acqua, a contatto domestico o alimentare. La riproduzione di questi batteri, accompagnata dall'accumulo di tossine, è possibile in vari alimenti e viene mantenuta quando non sono sufficientemente trattati termicamente durante la cottura. Inoltre come fonte di infezione possono essere animali domestici, uccelli, roditori, malati.

L'effetto delle tossine è un aumento della secrezione di liquidi nell'intestino e un aumento della sua motilità, vomito e diarrea, che portano alla disidratazione. Dopo il periodo di incubazione, che dura da 2 ore a 3 giorni, la temperatura aumenta, brividi, mal di testa, dolori colici nell'addome, nausea e dopo poche ore - frequenti feci acquose e fetide. Queste malattie batteriche durano circa 7 giorni.

In alcuni casi, possono verificarsi complicazioni sotto forma di insufficienza renale acuta, shock tossico-infettivo, malattie infiammatorie o complicanze trombotiche.

Febbre tifoidea e paratifoi A e B. I loro patogeni sono S. paratyphi A, S. paratyphi B, Salmonella typhi. Modi di trasmissione - cibo, acqua, oggetti infetti, la fonte - una persona malata. Una caratteristica della malattia è la stagione estate-autunno. malattie batteriche

La durata del periodo di incubazione è di 3-21 giorni, il più delle volte 8-14, dopo di che si verifica un graduale aumento della temperatura fino a 40ºС. La febbre è accompagnata da insonnia, mal di testa, mancanza di appetito, pallore della pelle, rash roseo, fegato e milza ingrossati, distensione addominale, feci ritardate, meno diarrea. Ipotensione, bradicardia, delirio, letargia sono anche associati alla malattia. Possibili complicanze: polmonite, peritonite, sanguinamento intestinale.

Toxicoinfection alimentare . I suoi agenti patogeni sono microrganismi condizionatamente patogeni. I batteri patogeni entrano nell'organismo da alimenti non sottoposti a trattamento termico o sottoposti a trattamento termico insufficiente. Il più delle volte si tratta di latticini o di prodotti a base di carne, prodotti dolciari.

La durata del periodo di incubazione va da 30 minuti a un giorno. L'infezione si manifesta con nausea, vomito, feci acquose fino a 15 volte al giorno, brividi, dolore addominale, febbre. I casi più gravi della malattia sono accompagnati da bassa pressione sanguigna, tachicardia, convulsioni, secchezza delle mucose, oliguria, shock ipovolemico. La malattia dura da alcune ore a tre giorni.

Dissenteria . L'agente eziologico di una delle più comuni infezioni intestinali è il batterio del genere Shigella. I microrganismi entrano nel corpo mentre prendono cibo, acqua, oggetti infetti e mani sporche. La fonte dell'infezione è una persona malata.

Il periodo di incubazione può variare da alcune ore a una settimana, di solito 2-3 giorni. La malattia si manifesta con frequenti feci molli con impurità di muco e sangue, dolori crampiformi nella parte sinistra e nell'addome inferiore, febbre, capogiri, brividi, mal di testa. Inoltre è accompagnata da ipotensione arteriosa, tachicardia, distensione addominale, palpazione sigmoidea. La durata della malattia dipende dalla gravità: da 2-3 a 7 giorni o più.

Escherichiosi . Questa malattia è anche chiamata diarrea dei viaggiatori. Si chiama Escherichia coli Escherichia coli ceppi entero-invasivi o enterotossigeni.

Nel primo caso, il periodo di incubazione dura da 1 a 6 giorni. I sintomi della malattia sono feci molli e crampi addominali, meno spesso tenesmo. Tempo di malattia 3-7 giorni con lieve intossicazione. malattie infettive batteriche Nel secondo caso, il periodo di latenza può durare fino a 3 giorni, dopodiché inizia il vomito, frequenti feci molli, febbre instabile e dolore addominale. I batteri patogeni in larga misura colpiscono i bambini piccoli. La malattia è accompagnata da febbre alta, febbre, sintomi dispeptici. Tali malattie batteriche possono essere complicate da appendicite, colecistite, colangite, meningite, endocardite, malattie infiammatorie delle vie urinarie.

Campilobatteriosi . Questa è un'infezione comune causata dal batterio Campylobacter fetus jejuni, la cui fonte è costituita da molti animali domestici. Sono anche possibili malattie batteriche professionali di una persona.

Il periodo di incubazione dura da 1 a 6 giorni. La malattia è accompagnata da febbre, gastroenterite, grave intossicazione, vomito e abbondanti feci liquide. In rari casi - una forma generalizzata della malattia.

Trattamento e prevenzione delle infezioni intestinali

Di norma, l'ospedalizzazione del paziente è raccomandata per un trattamento efficace, poiché la maggior parte di queste malattie può portare a complicazioni, nonché a ridurre il rischio di diffusione dell'infezione. Il trattamento include diversi punti base.

In caso di infezione intestinale, è necessaria la stretta osservanza di una dieta moderata. L'elenco dei prodotti approvati: rallentando l'attività motoria degli intestini e contenente quantità significative di tannino - mirtilli, ciliegia di uccelli, tè forte, oltre a pappe purè, zuppe mucose, gelatina, fiocchi di latte, cracker, piatti di pesce e carne, al vapore. In nessun caso non possiamo mangiare fritti e grassi, verdure crude e frutta.

In caso di toxicoinfezioni, la lavanda gastrica è necessaria per rimuovere gli agenti patogeni dalla membrana mucosa del tratto gastrointestinale. La disintossicazione e la reidratazione vengono effettuate utilizzando la somministrazione orale di soluzioni di glucosio-sali nel corpo.

Il trattamento delle malattie batteriche dell'intestino comporta necessariamente la normalizzazione delle feci. Per fare questo, il più delle volte usato significa "Indometocina", preparati di calcio, vari sorbenti, il più accessibile dei quali, carbone attivo. Poiché le malattie batteriche accompagnano la disbatteriosi, prescrivono farmaci per la normalizzazione della microflora intestinale (Linex, Bifidumbacterin, ecc.)

Per quanto riguarda gli agenti antibatterici, a seconda del tipo di patogeno può essere utilizzato gruppi di antibiotici monobactam, penicilline, cefalosporine, tetracicline, cloramfenicoli, carbapenemici, aminoglicosidi, polimixine, chinoloni, fluorochinoloni, nitrofurani e preparati misti di sulfonamidi.

Per prevenire le malattie batteriche di una persona, l'elenco delle attività quotidiane dovrebbe contenere i seguenti elementi: igiene personale, attento trattamento termico del cibo necessario, lavaggio di verdure e frutta prima del consumo, utilizzando acqua bollita o in bottiglia, stoccaggio a breve termine di merci deperibili.

Infezioni del tratto respiratorio

Le infezioni batteriche e virali sono più comuni nel tratto respiratorio e di solito sono stagionali. Le malattie batteriche e virali degli esseri umani differiscono principalmente nella localizzazione. I virus agiscono su tutto il corpo e i batteri localmente. Le più comuni malattie virali sono la SARS e l'influenza.

Le malattie batteriche comprendono le seguenti infezioni respiratorie:

La tonsillite (angina) può essere causata sia da virus sia da batteri: micoplasma, streptococco, clamidia (A. Haemolyticum, N. Gonorrhoeae, C. Diphtheriae). Accompagnato da cambiamenti nelle tonsille, mal di gola, brividi, mal di testa, vomito.

Epiglottite . Gli agenti patogeni sono i batteri S. Pneumoniae, S. Pyogenes e S. aureus. La malattia è caratterizzata da infiammazione dell'epiglottide, accompagnata da restringimento della laringe, rapido deterioramento, mal di gola, febbre. malattie batteriche umane A causa della grave malattia, il paziente deve essere ricoverato in ospedale.

Sinusite - infiammazione dei seni mascellari, causata da batteri che sono entrati nella cavità nasale attraverso il sangue o dalla mascella superiore. È caratterizzato prima da dolore localizzato, che poi si diffonde, trasformandosi in un dolore "mal di testa".

Polmonite Questa è una malattia polmonare durante la quale sono colpiti gli alveoli e i bronchi terminali. Batteri patogeni: streptococchi, stafilococchi, polmonite da Klebsiella, pneumococchi, emofilici ed E. coli. La malattia è accompagnata da tosse con espettorato, febbre, mancanza di respiro, brividi, mal di testa e dolori muscolari, perdita di appetito, aumento della fatica, debolezza da intossicazione.

Trattamento e prevenzione delle infezioni del tratto respiratorio

Nel trattamento delle infezioni, il paziente viene ricoverato in ospedale solo in caso di progressione della malattia grave e avanzata. Lo strumento principale sono gli antibiotici, selezionati individualmente a seconda del tipo di agente patogeno. Il trattamento del rinofaringe può essere effettuato utilizzando antisettici locali ("Hexoral", "Septifril", "Stopangina", "Kameton", "Ingalipta"). Inoltre, si raccomanda di ricorrere a inalazione, fisioterapia, esercizi di respirazione, terapia manuale, massaggio al torace. Quando si utilizzano agenti combinati con effetto antisettico e analgesico all'inizio della malattia (farmaci da piante medicinali, TeraFlu, Anti-Angina, Strepsils, NovaSept), probabilmente non è necessario un ulteriore uso di antibiotici.

La prevenzione delle malattie batteriche dell'apparato respiratorio comprende le seguenti attività: camminare all'aria aperta, esercizi di respirazione, inalazione profilattica, smettere di fumare, usare medicazioni in garza di cotone a contatto con i pazienti.

Infezioni del tegumento

Sulla pelle umana, che ha determinate proprietà che la proteggono dai microrganismi, c'è un'enorme quantità di batteri pacificamente esistenti. Se queste proprietà vengono violate (eccessiva idratazione, malattie infiammatorie, lesioni), i microrganismi possono causare infezioni. Malattie batteriche della pelle si verificano anche quando i batteri contaminati dall'esterno.

Impetigine. Esistono due tipi di malattia: bollosa, causata da stafilococchi e non bollosa, i cui patogeni sono S. aulreuls e S. Pyogenes.

La malattia si manifesta sotto forma di macchie rosse, trasformandosi in vescicole e pustole, che si aprono facilmente, formando grosse squame giallastre-brune. malattie batteriche della pelle Le bolle di dimensioni di 1-2 cm sono caratteristiche della forma bollosa, quando complicate malattie batteriche causano la glomerulonefrite.

Bolle e carbonchio La malattia si verifica con una profonda penetrazione degli stafilococchi nei follicoli piliferi. L'infezione forma un conglomerato infiammatorio dal quale successivamente appare il pus. I siti tipici di localizzazione del carbonchio sono il viso, le gambe, la parte posteriore del collo.

Erisipela e cellulite . Si tratta di infezioni che interessano la pelle e i tessuti sottostanti, i cui agenti causali sono streptococchi dei gruppi A, G, C. Rispetto all'erisipela, la posizione della cellulite è più superficiale.

Localizzazione tipica di erisipela - viso, cellulite - caviale. Entrambe le malattie sono spesso precedute da lesioni, danni alla pelle. La superficie della pelle è rossa, edematosa, con bordi infiammati irregolari, a volte vesciche e vesciche. I sintomi correlati della malattia sono febbre e brividi.

Erisipela e cellulite possono causare complicazioni, manifestate sotto forma di fascite, miosite, trombosi del seno cavernoso, meningite, vari ascessi.

Trattamento e prevenzione delle infezioni della pelle

Si raccomanda di trattare le malattie batteriche della pelle umana con antibiotici locali o generali, a seconda della gravità e del tipo di infezione. Sono anche usati vari antisettici. In alcuni casi, il loro uso continua a lungo, compresi i membri sani della famiglia per la prevenzione. malattie batteriche animali

La principale misura preventiva per prevenire l'insorgenza di infezioni della pelle è l'osservanza dell'igiene personale, l'uso di asciugamani individuali, nonché l'aumento generale dell'immunità.

Infezioni animali

Si dovrebbe menzionare anche le malattie batteriche degli animali trasmesse agli esseri umani e chiamate zooantroponosi. La fonte di infezione sono gli animali sia domestici che selvatici, dai quali è possibile contrarre l'infezione durante la caccia, così come i roditori.

Elenchiamo le principali malattie batteriche, la cui lista comprende circa 100 infezioni: tetano, botulismo, pasteurellosi, colibacteriosi, peste bubbonica linfa, melioidosi, yersiniosi, vibriosi, actinomicosi.