Composizione del tessuto connettivo

Il tessuto connettivo è la base del corpo, garantendo la sua forza. Non solo forma organi, ma partecipa anche a tutti i processi metabolici. Consiste di cellule, fibre e la sostanza principale che li collega.

cellule

  • Fibroblasti, condroblasti, osteoblasti. Nelle cellule appartenenti a questo gruppo, si verifica sintesi proteica (precursore del collagene). tessuto connettivo
  • I macrofagi sono difensori delle cellule che combattono i microrganismi dannosi attraverso la fagocitosi (cioè li assorbono e li digeriscono). Inoltre, i macrofagi emettono sostanze nell'ambiente extracellulare che sono progettati per combattere le infezioni batteriche e virali, sono responsabili delle risposte immunitarie e sono coinvolti nel recupero di vari tessuti.
  • I mastociti producono sostanze biologicamente attive. Questo processo è molto attivato dall'infiammazione.

La sostanza principale fornisce il processo di combinazione di cellule e fibre. La composizione della sostanza principale include glicosaminoglicani - sostanze formate da polisaccaridi e proteine. Le peculiarità della sostanza principale in ciascun organo dipendono dal rapporto tra diversi glicosaminoglicani e questo, a sua volta, determina le sue funzioni e la sua struttura. Una proprietà importante dei glicosaminoglicani è la capacità di complicare o semplificare la loro struttura sotto l'azione di vari enzimi. Ad esempio, questa proprietà è dovuta ad un aumento della permeabilità vascolare (le pareti sono rivestite da tessuto connettivo) nella regione di qualsiasi infiammazione; quando questo processo è completato, la permeabilità delle pareti vascolari diventa di nuovo normale. La divisione dei glicosaminoglicani in composti più semplici si verifica quando le infezioni entrano nel corpo, intossicazione (intossicazione), ipossia (mancanza di ossigeno) e produzione di anticorpi. Il tessuto connettivo comprende due tipi di fibre: collagene ed elastico. Sono composti da proteine ​​ricche di alcuni amminoacidi, molti dei quali non si trovano in altre proteine.

Le principali funzioni del tessuto connettivo

  • Il tessuto connettivo funge da supporto, le ossa dello scheletro e la pelle sono costituite da esso.
  • La funzione di protezione viene eseguita dalla pelle, così come dalle membrane sierose in cui sono racchiusi molti organi (ad esempio, il rivestimento sieroso della superficie articolare). Proteggono il corpo - sia nel suo complesso che nei suoi singoli organi - dalle influenze distruttive esterne o interne. I tessuti connettivi come i macrofagi e i linfociti del sangue combattono attivamente con qualsiasi nemico che abbia invaso il corpo.
  • La funzione trofica (costruzione) è promossa da sostanze che entrano in vari tipi di tessuto connettivo, responsabili dell'equilibrio del sale marino, nonché per l'eliminazione di scorie e malattie del tessuto connettivo prodotti metabolici, sintetizzano le proteine, che poi diventano la base dei tessuti e degli organi.
  • La funzione riparativa (cicatrizzante, rigenerante) del tessuto connettivo è dovuta al fatto che partecipa alla formazione di cicatrici nella guarigione delle ferite e calli con accrescimento di fratture. Nel ripristinare l'integrità dei tessuti corporei dopo un danno meccanico, il suo ruolo è molto importante.

Segni comuni di malattia

Va notato che le malattie del tessuto connettivo più spesso influenzano non solo il sistema muscoloscheletrico, ma tutti gli altri organi in cui è presente. Ad esempio, questo gruppo comprende malattie gravi come i reumatismi, così come il lupus eritematoso e lo scleroderma, che sono caratterizzati da gravi danni alla pelle e agli organi interni. In questo caso, viene diagnosticata una patologia chiamata "malattia del tessuto connettivo sistemico". Ci sono un certo numero di segni inerenti a quasi tutte le malattie del tessuto connettivo.

  • Febbre prolungata (febbre), associata a una violazione del processo di escrezione dei prodotti di decadimento dal corpo.
  • La presenza di artrite.
  • Perdita di peso notevole per diversi mesi o anni (a volte con appetito normale).
  • Lungo corso della malattia. In sostanza, le malattie del tessuto connettivo sono quasi incurabili. La loro terapia consente di ottenere una remissione più o meno prolungata (indebolimento delle manifestazioni della malattia) - per mesi e persino anni - dopo cui inevitabilmente seguirà l'aggravamento. malattia sistemica del tessuto connettivo
  • La tendenza del paziente a reazioni allergiche.
  • Poiché la malattia colpisce l'intero sistema, possono verificarsi segni di danni in qualsiasi parte in cui siano presenti cellule del tessuto connettivo: sulla pelle, mucose, nelle articolazioni e negli organi interni.

Oltre ai segni comuni elencati, ogni malattia del tessuto connettivo, naturalmente, ha sintomi speciali peculiari solo ad essa.