La letteratura non è solo grandi scrittori e opere iconiche. È anche un'analisi critica, discussioni nelle pagine di riviste, valutazioni di editori e critici. Se all'inizio del diciannovesimo secolo Belinsky era il numero uno, allora tra gli anni Sessanta, di solito si distinguono tre: Chernysevskij, Dobrolyubov e Pisarev. Ecco l'ultimo articolo dedicato.

A quel tempo, l'intellighenzia era un calderone bollente, dove tutto era programmato e sarebbe poi emerso come una rivoluzione del diciassettesimo anno. La relazione tra scrittori, critici, attivisti sociali non è stata facile. Sull'esempio dell'articolo "I motivi del dramma russo" di Pisarev, il cui breve contenuto è qui riportato, sarà considerato il conflitto tra Pisarev e Dobrolyubov. Il conflitto non è tra i critici, ma tra le loro idee e ideali. Anche per familiarizzare con il testo è un breve contenuto dell'articolo Pisarev "I motivi del dramma russo".

Riassunto delle motivazioni degli autori degli articoli del dramma russo

Dmitry Pisarev. infanzia

Dmitry Ivanovich Pisarev nacque il 14 ottobre 1840 nel villaggio di Znamenskoye. Suo padre, un povero proprietario terriero locale, ha dato a suo figlio un'ottima educazione. Inizialmente, il ragazzo studiò a casa, e più tardi entrò nella palestra numero tre a San Pietroburgo. Dopo la laurea, il giovane continua i suoi studi presso la Facoltà di Storia e Filologia dell'Università di San Pietroburgo. Si è laureato all'università come futuro critico nel 1861.

Inizio dell'attività letteraria

DI Pisarev nel 1858 iniziò a scrivere saggi e analisi di opere. Inizialmente per la rivista "Dawn", e poi per la "parola russa". Nel fare analisi e analisi delle opere non solo della letteratura russa, ma anche occidentale, Dmitrij Ivanovic ha sempre chiesto allo scrittore una posizione chiara, l'accessibilità per ampie sezioni di lettori. Oltre alla promozione della cittadinanza e della chiarezza del pensiero.

D. Motivi Pisarev del dramma russo

Dmitrij Ivanovic, nelle sue opere, usa il concetto di egoismo razionale, che Spinoza ha introdotto poco prima di lui e ha attivamente utilizzato Chernysevsky. Pisarev ha invitato la società a cogliere quelle strade che porterebbero alla libertà, non solo politica, ma anche spirituale. Le critiche alle valutazioni sono molto acute. Questo può essere visto leggendo il riassunto di "The Motives of Russian Drama". Pisarev nel suo lavoro apprezzò molto duramente tutte le azioni di Katerina, criticando nello stesso tempo Dobrolyubov per il suo articolo "Un raggio di luce nel regno oscuro".

arrestare

Nel 1862, Pisarev stampò e pubblicò illegalmente una piccola brochure nella tipografia sotterranea, dove difese Herzen e invocò il rovesciamento della dinastia dei Romanov. Il critico fu catturato e condannato a quattro anni e mezzo di reclusione nella Fortezza di Pietro e Paolo. Lì Pisarev fu dal 1862 al 1865.

È interessante notare che il governo zarista prende un passo insolito - mette Pisarev allo stesso tempo e gli consente di lavorare, scrivere e stampare in un diario. Forse questo può essere spiegato come il desiderio del governo di vedere tutte le pubblicazioni e gli sviluppi di Pisarev, senza temere che il critico cerchi segretamente di trasmettere qualcosa dalla telecamera. La popolarità di Dmitrij Ivanovich Pisarev a quel tempo era insolitamente alta. Dopo il suo rilascio, lei declinerà.

Cambio di opinioni

Dopo la rivolta scoppiata in Polonia nel 1863, Dmitrij Ivanovich Pisarev, come molti altri personaggi pubblici di quel periodo, rimase deluso dalla rivoluzionaria via d'uscita dalla crisi in cui si trovava la Russia. Ora c'è un nuovo punto di riferimento (o ideale): progresso tecnico, progressi nella scienza. Nelle parole di Dmitrij Ivanovic, i realisti pensanti porteranno avanti la Russia. Fu durante questo periodo che fu scritto l'articolo di Pisarev intitolato The Motives of Russian Drama, una sintesi della quale verrà fornita qui di seguito.

Alla fine degli anni sessanta del diciannovesimo secolo, D.I. Pisarev lascia le riviste "Russian word" e "Case" nella rivista Nekrasov "Note nazionali". Qui Pisarev continua anche a pubblicare recensioni critiche, recensioni di libri, mentre cambia il corso per naturalezza e scienza. In molti modi, i principi di Pisarev si basano sulle idee del nichilismo. Persino Pushkin Pisarev era considerato malvagio. Ma i primi romanzi di Dostoevskij, Turgenev e Tolstoj attirarono l'attenzione del critico.

Il 16 luglio 1868, nuotando nel Golfo di Riga, Dmitrij Pisarev annegò.

Motivi di Pisarev del dramma russo brevemente

Influenza e significato

Forse, negli anni sessanta del diciannovesimo secolo, era proprio Pisarev che si poteva dire che stava predicando i più luminosi principi del nichilismo. Avendo posto le basi per la libertà intellettuale, Pisarev, nelle sue opere, sostenne che solo lanciando indietro tradizioni e resti del passato, la società poteva raggiungere un nuovo livello di sviluppo ricostruendosi attraverso grandi meccanismi interiori.

Il modo di scrivere articoli di D.I. Pisarev era luminoso e colorato. Sempre molte emozioni ed entusiasmo. Dmitri Ivanovich amava molto Lenin. Secondo le memorie di Krupskaya, mentre era in esilio a Shushensky, teneva il suo ritratto sulla sua scrivania.

Solitamente Pisarev viene chiamato il terzo dopo gli anni Sessanta dopo Cernysevskij e Dobrolyubov. Plekhanov considerava Pisarev uno dei più importanti rappresentanti degli anni sessanta del diciannovesimo secolo in Russia.

riassunto dei motivi dei complotti del dramma russo

Dramma come genere

Prima di procedere alla presentazione dell'articolo "The Motives of Russian Drama" D.I. Pisarev, capisci cos'è un dramma.

Aristotele nella sua "Poetica" ha scritto su questo genere come un'imitazione attraverso l'azione, non le parole. Dopo due millenni, questo principio non è obsoleto. Conflitto, opposizione di posizioni, sentimenti, situazioni sono sempre caratteristiche del dramma. Il discorso dell'autore nel dramma, se si presenta, è estremamente raro. Ed è piuttosto ausiliario.

Lo sviluppo del dramma in Russia

Se parliamo dello sviluppo del dramma in Russia, i primi tentativi possono essere attribuiti alla fine del diciassettesimo secolo. Va notato che i drammi "King Maximilian" e "The Boat" come buoni esempi di arte popolare, per poi drammi, come genere, esistevano solo sotto forma di opere popolari.

Il diciottesimo secolo è una nuova fase di sviluppo. I drammi di Sumarokov e Lomonosov sono la predicazione degli ideali civili, l'elogio della Russia. Ma sono anche opere accusatorie contro la tirannia e il dispotismo. La fine del diciottesimo secolo è Fonvizin e il suo "Gross". Le tradizioni di Fonvizin continuarono con Pushkin, Gogol, Saltykov-Shchedrin, Ostrovsky e altri. Fu sulla base delle opere di questi autori che Dmitrij Pisarev scrisse "The Motives of Russian Drama", il cui breve contenuto sarà qui di seguito.

Articolo rivoltare

Questa sezione fornirà un breve riassunto dell'articolo di Pisarev, The Motives of Russian Drama, che è stato scritto da un critico nel 1864.

Dmitry Ivanovich prende una grande analisi critica del gioco come base Ostrovsky "Temporale", chi ha scritto Dobrolyubov. Nel suo articolo, Pisarev non è d'accordo con il suo collega e spiega le ragioni. Pietra d'inciampo Pisarev e Dobrolyubova possono essere chiamati l'immagine di Katerina nel gioco.

Pisarev vede Katerina come una persona completamente semplice. Senza idee e ideali forti. Katerina per Pisarev ordinario. Il critico è d'accordo sul fatto che Katerina sia una donna gentile, sincera e appassionata, ma nota che questa immagine è piena di contraddizioni. Come un realista e una persona che era nota come nichilista, Pisarev pone a se stesso e ai suoi lettori domande del genere: "Che tipo di amore può svegliarsi a prima vista?", "Che tipo di virtù può essere facilmente infranto?". Pisarev rimprovera a Ostrovsky le emozioni troppo grottesche che Katerina sta vivendo: la ragazza langue dai rimproveri, si innamora immediatamente di sguardi teneri.

Pisarev definisce il finale del lavoro molto illogico. Nel suo articolo, il critico nota che il finale è derivato da parametri come la crudeltà del despota, che è a capo della famiglia, con l'aggiunta del fanatismo del vecchio ipocrita e le esperienze della povera ragazza, che riuscì ad innamorarsi del cattivo. E non perdere di vista la gelosia, la passione, la disperazione e la tranquilla fantasticheria - tutto questo si riduce al fatto che ottieni un calderone di emozioni, stati, sentimenti, ma questo calderone è così basso nelle sue qualità che semplicemente non è capace per risvegliarci almeno per qualcosa. Allora perché un finale così con Katerina? Debolezza, perché debolezza e nient'altro. E anche insensatezze senza senso. Fortemente, Pisarev non è d'accordo con Dobrolyubov, che Katerina chiama il raggio di luce in un regno oscuro e oscuro. Secondo Pisarev, Katerina non ha fatto nulla di buono e non ha fatto nulla con il suo atto. Katerina è un fenomeno infruttuoso, non brillante.

E un altro dei postulati di Pisarev, che può essere derivato da questo articolo: non c'è luce nel regno oscuro. No, questo è tutto. Quindi, Katerina non può essere un raggio. Non può, perché non c'è luce nel regno oscuro.

Anche nel suo articolo D.I. Pisarev fa l'opposizione tra Katerina e Bazarov, ovviamente, a favore di quest'ultimo. Secondo il critico, Bazarov è un uomo dal tempo delle idee e dei nuovi pensieri. È questa persona di cui la Russia ha bisogno ora. E Katerina è una reliquia che deve essere smaltita. Che deve essere dimenticato e mai usato come esempio o ideale di pensiero e comportamento.

motivi dell'impiegato di articoli del dramma russo

"Motivi del dramma russo". Recensioni dei contemporanei

Questo lavoro ha causato una forte reazione da parte dell'intellighenzia russa degli anni sessanta del diciannovesimo secolo. Non poteva essere altrimenti: l'articolo è stato scritto negli anni in cui la Russia aveva bisogno di un nuovo modo di pensare. Più recentemente, nel 1861, abolito la servitù della gleba. Sembrava che la Russia fosse sulla via del cambiamento. Pertanto, l'articolo di Pisarev è nello spirito dei tempi: critico, a volte cattivo, che espone il vecchio ordine e la tradizione.

Lo stesso Dobrolyubov, sul cui articolo Pisarev faceva affidamento, non poteva più rispondere alla chiamata, poiché morì nel 1861. Ma Dmitrij Ivanovich non era sostenuto da quella parte della società letteraria considerata reazionaria. Nell'articolo "The Motives of Russian Drama" D.I. Pisarev non esitò a promuovere la sua visione rivoluzionaria, come gli sembrava a quel tempo. Per questo, questo articolo è molto apprezzato Herzen. Più tardi, alla fine del diciannovesimo secolo, quest'opera, come altre opere di Pisarev, fu molto apprezzata da Plekhanov.

Oltre all'articolo "The Motives of Russian Drama", Pisarev ha scritto molti altri saggi e articoli critici che hanno influenzato un'intera generazione degli anni Sessanta. Di questi lavori qui sotto.

d e pisarev motivi del dramma russo

Altre opere dell'autore

Tra i più importanti, gli articoli principali del critico, che hanno influenzato la mentalità dell'intellighenzia della lettura, possono essere chiamati l'articolo "Bazarov" nel romanzo "Padri e figli" di Turgenev. Nell'articolo, Pisarev deduce la personalità di una persona, che, secondo il parere del critico, dovrebbe diventare la base della società russa. Pisarev dice che Bazarovshchina è una malattia, ma è necessario soffrire. Per non fermarsi più, e da nessuna parte andare da esso.

Puoi anche selezionare un articolo sotto il titolo "The Struggle for Life" nel romanzo di Dostoevskij, Crime and Punishment. Il critico analizza Raskolnikov, le sue azioni, il suo carattere e cerca anche di identificare tutti i fattori che hanno portato il personaggio al crimine.

Motivi dell'impiegato articolo del corto drammatico russo

conclusione

Dmitry Ivanovich Pisarev è una figura molto significativa per l'intellighenzia russa della lettura non solo del diciannovesimo secolo, ma di tutte le generazioni successive. Dopo aver letto il breve contenuto di "The Motives of Russian Drama", Pisarev diventa chiaro a noi come una persona non solo del suo tempo, della sua generazione, che sta cercando di cercare nuovi modi per la Russia, ma anche come una persona che cerca di guardare al futuro.