Le tradizioni della cultura musicale francese cominciarono ad essere poste già prima del XV secolo. È noto per certo che le culture delle tribù germaniche e celtiche che vivono nel moderno territorio francese hanno avuto una grande influenza su di essa. Lo sviluppo della musica in questo paese ha avuto luogo in interazione con la creatività dei popoli dei paesi limitrofi - italiani e tedeschi. Ecco perché il patrimonio musicale francese si è rivelato così colorato e vario.

sorgenti

Inizialmente, la musica popolare venne alla ribalta in Francia, senza la quale la gente comune non poteva immaginare la loro esistenza. Con l'avvento del cristianesimo, è nata la musica sacra, che gradualmente ha cominciato a cambiare sotto l'influenza della gente.

compositori francesi

Lo scrittore più famoso delle liturgie di quel tempo si chiama Hilaria della provincia di Poitiers. Ha vissuto nel 3 ° secolo ed è stato il più intelligente teologo e insegnante della chiesa.

A partire dal 10 ° secolo, la musica secolare iniziò a guadagnare popolarità. Viene eseguito nei cantieri feudali, nelle piazze delle grandi città, nei monasteri. Tra gli strumenti trovati tamburo, flauto, tamburello, liuto.

Secolo 12 fu segnato dall'apertura della scuola di musica a Notre-Dame, la grande cattedrale di Parigi. I suoi compositori divennero creatori di nuovi generi musicali (condotta, mottetto).

Nel 13 ° secolo, Adam de la Al divenne il più eminente musicista, che ripensò al lavoro dei trovatori, lasciando il posto alla vera arte musicale. La sua creazione più interessante è "The Game of Robin and Marion". Divenne l'autore sia della poesia sia della musica per questa commedia, che fu rappresentata con successo alla corte del conte Artois.

Ars Novova - la direzione della musica europea, che ha ricevuto il suo sviluppo in Francia, è diventata l'incarnazione di nuove idee di musicisti. I compositori francesi Guillaume de Macho e Philip de Vitry divennero i principali teorici di questo periodo. De Vitry scrisse l'accompagnamento musicale al poema "Roman about Fauvel", de Macau divenne l'autore della Messa di Notre Dame. Questa è la prima opera scritta da un compositore, e non in collaborazione con qualcuno.

Il Rinascimento

Dalla metà del XV alla seconda metà del 16 ° secolo, la musica francese si sviluppò sotto l'influenza della scuola olandese e tali cambiamenti politici interni come la guerra per l'unificazione della Francia, l'istituzione di uno stato centralizzato, l'emergere della borghesia.

Sotto l'influenza di compositori come Gilles Benshua, Josquin Despres, Orlando di Lasso, un nuovo livello si forma nell'arte della musica in Francia. La corte reale non si fa da parte. Cappelles appare lì e rivendica la posizione del capo quartier generale della musica. Il primo era un violinista dall'Italia Balthazarini di Beljoizo.

L'apogeo della cultura musicale nazionale nel 16 ° secolo, quando si distinse come un genere di chanson, la musica d'organo acquisì un ruolo significativo. Jean Titluse divenne l'antenato e l'ideologo di questa tendenza.

Compositori francesi del XVIII secolo

Il lavoro degli Ugonotti, che a causa di faide religiose era stato relegato in secondo piano, era molto diffuso. I compositori francesi, i maggiori rappresentanti di questo strato, Claude Gudimel e Claude Lejeune, divennero gli autori di centinaia di salmi. Entrambi hanno sofferto durante La notte di Bartolomeo

17 ° secolo

La musica di questo secolo si sviluppò sotto l'influenza della consolidata monarchia assoluta. La vita di corte sotto Luigi 15 era famosa per la sua pompa e abbondanza. Non sorprende quindi che, tra gli altri spettacoli, siano apparsi generi così importanti come l'opera e il balletto.

Il cardinale Mazarin combatté per lo sviluppo dell'arte sofisticata. La sua origine italiana ha portato alla divulgazione della cultura di questo paese in Francia. I primi esperimenti di creazione dell'opera nazionale appartengono a Elizabeth Jacquet de la Gerr, che scrisse "Kefala e Procrid" nel 1694.

Inaugurato nel 1671, la Royal Opera House ha dato al paese meravigliosi compositori. Marc-Antoine Charpentier ha creato centinaia di opere, tra cui l'opera Descent of Orpheus to Hell, Medea, Judgment of Paris. Andre Kampra - autore del balletto dell'opera "Gallant Europe", "Carnevale di Venezia", ​​tragedie musicali "Ifigenia in Taurida", "Achille e Deydamia".

Il 17 ° secolo fu il periodo della formazione della scuola francese di clavicembalisti. Tra i suoi partecipanti possono essere identificati Chamboniere e Jean-Henri d'Angleber.

XVIII secolo

La musica e la vita sociale in questo secolo stanno cambiando radicalmente. L'attività concertistica va oltre la corte. Dal 1725, nei teatri si tenevano regolarmente concerti pubblici. Le società "Amateur Concerts" e "Friends of Apollo" sono state fondate a Parigi, dove gli amanti potevano godersi l'esecuzione della musica strumentale.

Negli anni '30 la suite per clavicembali raggiunge il suo massimo splendore. Francois Couperin scrisse più di 250 pezzi per il clavicembalo e divenne famoso non solo nel suo paese d'origine, ma anche all'estero. Ha anche opere reali e lavora per organo.

Per la musica del 18 ° secolo, l'opera di Jean Philippe Rameau, che non era solo un compositore di talento, ma anche un importante teorico nel suo lavoro, era di grande importanza. Le sue tragedie liriche "Castore e Polluce", "Ippolito e Arysia", l'opera di balletto "Gallant Indies" sono richieste dai registi contemporanei. musica di compositori francesi

Fino alla metà del 18 ° secolo, quasi tutte le opere musicali erano o ecclesiastiche o mitologiche. Ma l'umore nella società richiedeva nuove interpretazioni e generi. Su questa base, il buff d'opera, che da un lato satirico mostrò l'alta società e il potere reale, guadagnò popolarità. I primi libretti di queste opere furono scritti da Charles Favard.

I compositori francesi del XVIII secolo hanno avuto una grande influenza sullo stile operistico e il background teorico musicale di questo genere.

19 ° secolo

Grande rivoluzione francese ha portato a cambiamenti significativi nella cultura musicale. La musica del vento è venuta alla ribalta. Sono state aperte scuole speciali per formare musicisti militari. Nell'opera ora dominavano scene patriottiche con nuovi eroi nazionali.

Il periodo della Restaurazione fu segnato dall'elevazione dell'opera romantica. Il compositore francese Berlioz è il rappresentante più importante di questo periodo. Il suo primo programma fu la fantastica sinfonia, che riflette l'emotività esagerata e gli umori tipici del tempo. Divenne il creatore della drammatica sinfonia "Romeo e Giulietta", ouverture "King Lear", opera "Benvenuto Cellini". Nel suo paese d'origine, Hector Berlioz è stato valutato ambiguamente. Era collegato con un modo creativo speciale, che ha scelto per se stesso. Le sue opere sono piene di incredibili effetti orchestrali, che il compositore ha usato il primo dei musicisti francesi.

La metà del XIX secolo fu segnata dall'inizio dello sviluppo dell'operetta nel paese. Ma già negli anni settanta dell'Ottocento, la musica lirica venne alla ribalta, ma con tendenze realistiche. Il fondatore di questo genere è Charles Gounod. Le sue opere - "The Doctor Involuntarily", "Faust" "Romeo and Juliet" - esprimono tutti gli sviluppi innovativi del compositore.

Dozzine di significanti per Cultura francese opere create da Georges Bizet, che visse una vita breve. Ha studiato al Conservatorio dall'età di 10 anni e ha fatto grandi passi sin dall'inizio. Ha vinto numerosi concorsi musicali importanti, che hanno permesso al musicista di recarsi a Roma per diversi anni. Dopo il suo ritorno a Parigi, Georges Bizet inizia a lavorare all'opera di tutta la sua vita - "Carmen". La sua anteprima ebbe luogo nel 1875. Il pubblico non ha accettato e non ha capito questo lavoro. Il compositore morì nello stesso anno, senza vedere il trionfo di "Carmen".

Negli ultimi anni del XIX secolo, i compositori francesi scrivono sotto l'influenza del tedesco, in particolare di Richard Wagner.

20 ° secolo

Il nuovo secolo è stato caratterizzato dalla diffusione dell'impressionismo nella cultura musicale. Grandi compositori francesi sono diventati aderenti a questo stile. Il più brillante è stato C. Debussy. Nel suo lavoro riflette tutte le principali caratteristiche inerenti a questa direzione. L'estetica dell'impressionismo non è rimasta lontana da un altro francese. Maurice Ravel nelle sue opere ha mescolato diverse tendenze stilistiche del suo tempo.

moris ravel

Il XX secolo fu il periodo di creazione di associazioni creative, i cui membri erano artisti. Il famoso "Six francese", creato sotto la guida di Eric Sati e Jean Cocteau, divenne la più potente comunità di compositori dell'epoca.

L'associazione ha preso il nome dall'analogia con l'Unione russa dei compositori: la potente manciata. Sono stati uniti dal desiderio di prendere le distanze dall'influenza straniera (in questo caso il tedesco) e di sviluppare lo strato nazionale di quest'arte.

L'associazione comprendeva Louis Durey ("Lyrical Offerings", "Self-Portraits"), Darius Millau (opera "Guilty Mother", balletto "Creazione del mondo"), Arthur Onegger (opera "Judith", balletto "Shota Rustaveli"), Georges Oric ( musica per i film "La principessa di Cleves", "Vacanze romane"), Francis Poulenc (opera "I dialoghi dei carmelitani", cantata "Ball Masquerade") e Germain Tyfer (opera "La piccola sirenetta", balletto "Il venditore di uccelli"). Claude Debussy

Nel 1935 nacque un'altra associazione: "Giovane Francia". Olivier Messiaen (opera "San Francesco d'Assisi"), Andre Jolive (balletto "La bella e la bestia", "Arianna") vi ha preso parte.

Una nuova tendenza, come le avanguardie musicali, è apparsa dopo il 1950. Pierre Boulez, che ha studiato con Messiaen, è diventato il suo eminente rappresentante e ispiratore. Nel 2010, è entrato tra i primi venti migliori direttori del mondo.

Lo sviluppo dell'arte contemporanea in Francia ha contribuito al lavoro pionieristico di pilastri della musica accademica come Debussy e Ravel.

Debussy

Ashil-Claude Debussy, nato a Saint-Germain-en-Laye, fin dalla prima infanzia, ha sentito la brama di bellezza. Già da 10 anni entrò al Conservatorio di Parigi. Lo studio è stato facile per lui, il ragazzo ha anche vinto una piccola competizione interna. Ma le lezioni di armonia di Claude, perché l'insegnante era ostile agli esperimenti del ragazzo con i suoni.

Interrompendo i suoi studi, Claude Debussy intraprese un viaggio con N. von Meck, un proprietario terriero della Russia, come pianista casalingo. Il tempo trascorso sul suolo russo ha avuto un effetto benefico su Claude. Ha goduto il lavoro di Ciajkovskij, Balakirev e altri compositori.

Ritornato a Parigi, Debussy continua a studiare al conservatorio e scrive. Forma ancora il suo stile. Il punto di svolta nella vita di Claude fu una conoscenza di E. Sati, che con le sue idee innovative mostrò la strada al compositore principiante.

Lo stile maturo di Debussy fu finalmente formato nel 1894, quando scrisse "The Faun's Afternoon Rest", un famoso preludio sinfonico.

Il famoso compositore francese divenne l'autore di opere come "Moonlight", "Romantic Waltz", "Prints" (composizioni per pianoforte), opere "Pelleas and Melisande", "La caduta della casa di Usher" e decine di altri.

sfilacciarsi

Maurice Ravel è nato nel sud della Francia, ma per studiare la sua opera preferita, si è trasferito a Parigi in giovane età. Il suo insegnante era il compositore-pianista francese Charles de Berio.

Come con Debussy, Maurice è stato fortemente influenzato dall'incontro con Eric Satie. Dopo di lei, Ravel iniziò a comporre con una vendetta, ispirandosi ai discorsi e alle idee del compositore.

Mentre studiava al Conservatorio, Ravel scrisse un certo numero di opere su motivi spagnoli ("Habanera", "The Old Minuet"), che sono affascinati da musicisti. Tuttavia, lo stile del compositore una volta ha giocato con lui uno scherzo crudele. A Ravel non è stato permesso di partecipare al concorso per il prestigioso Rome Prize, citando le restrizioni di età. Ma il compositore non ha raggiunto altri 30 anni e potrebbe, in conformità con le regole, presentare la propria composizione. Nel 1905, a causa di questo, scoppiò un enorme scandalo nel mondo della musica.

Dopo la prima guerra mondiale, alla quale Ravel si offrì volontario, nelle sue opere il principio emotivo era considerato il principale. Questo spiega la transizione improvvisa dalla scrittura di opere a composizioni strumentali (suite "The Tomb of Couperin"). Collabora anche con Sergei Dyagilev e scrive musica per il balletto "Daphnis and Chloe".

Allo stesso tempo, il compositore inizia a lavorare sul suo lavoro più significativo, Bolero. La musica è stata scritta nel 1928.

L'ultima opera di Maurice Ravel è diventata "Three Songs", scritta per Fyodor Chaliapin.

Legrand

Per il pubblico russo, il nome di un compositore francese sembra molto familiare. Questo è Michel Legrand, che ha creato la musica per film di culto.

Michel Jean è nato nella famiglia di un direttore d'orchestra e pianista. Fin dall'infanzia, il ragazzo fu affascinato dall'arte musicale, e quindi entrò nel Conservatorio di Parigi. Dopo aver completato gli studi, è partito per gli Stati Uniti, dove ha iniziato a scrivere musica per film.

In Francia, ha lavorato con famosi registi Jean-Luc Godard e Jacques Demi. Il suo lavoro più popolare è la musica per il film "Cherbourg Umbrellas".

Michelle Legrand

Ha scritto musica jazz. Dagli anni '60 lavora a Hollywood. Tra le famose opere del compositore - la musica per "Scam of Thomas Crown", "The Other Side of Midnight". Michel Legrand è tre volte vincitore dell'Oscar.

21 ° secolo

La musica accademica è ancora richiesta in Francia. Non contare tutti i festival e i premi stabiliti per i risultati ottenuti in quest'area. A Parigi, che è il centro culturale del paese, sono il Conservatorio Nazionale, l'Opera Bastille, l'Opera Garnier, il Teatro Champs Elysees. Ci sono dozzine di orchestre conosciute in tutto il mondo.

Michelle Legrand

La musica dei compositori francesi sta diventando nota al grande pubblico grazie al cinema. Insieme all'opera e alla musica sinfonica, scrivono anche per film. Fondamentalmente, questi sono lavori per l'industria cinematografica francese, ma alcuni compositori sono anche internazionali. I compositori viventi di maggior successo dei francesi del 21 ° secolo sono:

  1. Antoine Duhamel ("Baci rubati", "Età elegante").
  2. Maurice Jarre ("Doctor Zhivago", "Walk in the Clouds").
  3. Vladimir Cosma ("Puntura dell'ombrello", "Papas").
  4. Bruno Kule ("Belphegor-fantasma del Louvre", "Chorists").
  5. Louis Aubert (opere "Blue Forest", "Bewitching Night").
  6. Philip Sard ("Figlia di D'Artagnan", "Principessa di Montpensier").
  7. Eric Serra (colonne sonore per Leon, Joan of Arc, The Fifth Element).
  8. Gabriel Yared ("Paziente inglese", "Montagna fredda").