La penisola di Kola è una delle regioni più pittoresche, vergini e austere della Russia. Questa è una vera riserva naturale, che contiene un'enorme ricchezza nelle sue profondità e nei suoi specchi d'acqua. Cos'è la penisola di Kola?

La Russia è ricca di magnifiche vaste distese del Nord. A proposito di uno dei luoghi più notevoli e sarà discusso in questo articolo.

Informazioni generali

La terra bagnata da due mari (White e Barents) è una vera riserva naturale. Il suo territorio contiene più di un terzo di tutti i minerali del mondo sul pianeta. Qui, vasti altipiani e montagne maestose sono sostituiti da laghi e foreste. Gli stagni della penisola di Kola sono pieni di vari pesci (circa 100 specie). A causa delle leggi delle latitudini polari, l'alternarsi di giorno e notte in questi luoghi conferisce uno spettacolo favoloso indescrivibile: l'aurora boreale. E che tipo di persone distintive vivono dalla penisola di Kola a Taimyr? Di questo qui sotto.

Numerosi turisti vengono qui. I fan dello sci alpino mettono alla prova la loro forza e resistenza sulle pendici del Khibiny, dove si trovano le località. Il tempo caldo attrae gli amanti del rafting sui fiumi di montagna. La penisola è anche famosa per i suoi laghi di ghiaccio incredibilmente limpidi e per i passi di Khibiny. Qui puoi cacciare, pescare e conoscere perfettamente le popolazioni locali (Sami) e la loro cultura distintiva. Penisola di Kola

Posizione geografica

La penisola di Kola si trova nel nord russo più estremo e quasi tutto il suo territorio si trova oltre il nord il circolo polare artico.

Sulla costa settentrionale della penisola di Kola si estendono le acque del grande mare di Barents, a est ea sud - il bianco. Il confine occidentale della penisola di Kola è la depressione meridionale, che si estende dalla baia di Kola lungo la valle. Cola, oh Imandra e r. Niva al Golfo di Kandalaksha. La sua area è di circa 100.000 metri quadrati. chilometri.

Va notato che circa il 70% della regione di Murmansk si trova nella penisola di Kola.

A causa del fatto che la penisola di Kola si è formata a causa del cumulo di placche tettoniche, il paesaggio qui presenta una varietà di forme: le catene montuose di Khibiny (altitudini fino a 1200 metri); altopiano altopiano con foreste di conifere; La tundra di Lovozero con i circhi più singolari (ciotole glaciali alte 200 metri e lunghe diversi chilometri) e taiga; pianure e cavità; paludi, laghi, fiumi, ecc. Un'enorme quantità di minerali è contenuta in risorse minerali naturali, 150 delle quali non si trovano da nessun'altra parte sulla Terra.

È anche degno di nota il fatto che il confine della Russia con la Norvegia e la Finlandia attraversi la penisola, e qui ci sono tre punti di controllo di importanza internazionale per le auto. Grazie a questo, i viaggiatori hanno l'opportunità di viaggiare in modo indipendente in questa incredibile penisola di Kola. Kola Peninsula: storia

Storia di

Fino all'inizio del XX secolo, solo la parte settentrionale della costa della penisola (dal confine norvegese al Santo Naso) era chiamata Murman. In futuro, e ancora sotto, significa l'intera penisola di Kola.

La costa meridionale è storicamente divisa tra le coste di Kandalaksha e Tersky.

La penisola nel piano tettonico si trova sullo Scudo Baltico (il Nordest), composto dalle più antiche rocce del basamento cristallino: graniti, gneiss, diabasi.

infrastruttura

La penisola di Kola nei suoi territori colloca diverse città: Murmansk - la capitale, che è il più grande porto dell'Artico russo; Severomorsk - la base della Flotta del Nord; Khibiny e Apatity: la porta di Khibiny.

Ci sono anche città più piccole, come Kola, Kandalaksha e Kirovsk Ostrovnaya, e molti altri insediamenti di tipo urbano: Umba, Kildinstroy e Revda.

Le basi della flotta russa settentrionale - Gremikha e Severomorsk si trovano anche sulla penisola. Ultimo - quartier generale Flotta del Nord.Costa della penisola di Kola

clima

La penisola di Kola ha condizioni meteorologiche particolari, che cambiano in modo inaspettato: in estate ci possono essere gelate mattutine e, nei periodi invernali, bufere di neve e protratti.

Eppure, grazie alla calda corrente del Nord Atlantico, il nord-ovest della penisola ha un clima marittimo subartico piuttosto mite. Ad esempio, in Severomorsk e Murmansk, la temperatura media di gennaio è di soli -8 ° C. Kirovsk e Apatity si differenziano per il clima invernale più freddo, fino a -15 °. E sulle piste di Khibiny la neve può sciare fino a maggio.

Il principale spettacolo del clima naturale sulla penisola è l'aurora boreale. E in giugno-luglio, si può ammirare il sole che non va oltre l'orizzonte e sentire l'oscurità della notte (quando c'è l'aurora) in dicembre-gennaio. Penisola di Kola: nomi

Rilievo della penisola di Kola

La penisola di Kola occupa la parte nord-orientale del grande scudo baltico, con la quale è determinata la caratteristica principale del rilievo su di esso - un gran numero di fessure e faglie di questa lastra di cristallo. Ci sono anche tracce di un'influenza abbastanza forte dei ghiacciai, lisciando le cime delle montagne e conservando un gran numero di depositi morenici e massi. La penisola fu più di una volta coperta da potenti ghiacciai che avanzavano dalla Scandinavia. Circa 10.000 anni fa, l'ultima glaciazione terminò.

Le montagne qui sono pianure alte, verso le pianure che terminano nettamente e sono sezionate da profonde gole e valli. Posatori nudi di pietre e frammenti di rocce ricoprono la loro superficie. Costa nord della penisola di Kola

Inoltre, una grande influenza sulla formazione del rilievo ebbe un fiume, demolendo materiale detritico e formando grandi delta negli estuari.

Per la natura del suo rilievo, la penisola è suddivisa in parti orientali e occidentali, il confine tra i quali passa attraverso la valle Voronya (fiume), attraverso Umbozero, Lovozero e la valle del fiume Umba.

Nella parte nord-orientale della costa della penisola di Kola (altopiano) termina bruscamente alla gola del Mar Bianco e verso il Mare di Barents. È tagliato da gole, con i canali di Iokanga, Eastern Litsa, Kharlovka e il corso inferiore di Ponoi che corre lungo di loro. Verso sud, l'altopiano sale gradualmente fino a un'altezza di 300 metri e termina bruscamente in una pianura con paludi. Questa regione ha il nome della cresta di Cave.

minerali

La varietà di minerali della penisola di Kola non ha analoghi nel mondo. Sul suo territorio ci sono circa 1000 di loro, 150 dei quali sono unici e si trovano solo qui.

Ci sono depositi di minerali di minerali di apatite e di nefelina (nel Khibiny), nichel, ferro, platino, metalli delle terre rare, titanio, litio, berillio, gioielli e pietre ornamentali e costruzione pietre (crisolito, amazzonite, granato, ametista, diaspro, ecc.), mica, ecc.

vegetazione

Tre zone di vegetazione si distinguono sulla penisola: foresta, tundra e foresta-tundra. Il territorio meridionale è una zona forestale. Qui crescono pini, foreste di abeti: pioppi, betulle, salici, ontani e cenere di montagna. Va notato che queste foreste sono molto sommerse, pertanto arbusti e muschi sono molto diffusi al loro interno. Il terreno montuoso ad altitudini da 400 a 600 metri ha la betulla elfina e arbusti, e i licheni sono a livelli fino a 650 metri. Kola Peninsula (Russia)

La vegetazione della tundra si trova nella parte nord-orientale e settentrionale della penisola. Licheni, muschi, salici striscianti e specie di betulle nane prevalgono in questi luoghi. Nelle valli fluviali è possibile vedere arbusti legnosi. Una caratteristica speciale sono le foreste storte di betulle, crescenti intervallate da pini e abeti rachitici. In luoghi più aridi, il terreno e le pietre sono ricoperti da uno spesso strato di muschio. Nelle foreste della tundra ci sono grandi bacche (rovi, mirtilli, mirtilli, mirtilli rossi) e macchie di funghi (onde, funghi porcini, russule, funghi porcini).

idrologia

La penisola di Kola è un paese di laghi, non del tutto inferiore alla vicina Karelia. Ce ne sono molti, dai più piccoli a quelli grandi come Imandra.

I fiumi che alimentano i laghi e li collegano tra di loro portano le loro acque ai Barents e ai Mari Bianchi. Sono rapide e piene d'acqua in questi luoghi, con coste sorprendentemente pittoresche.

Ricco di numerosi stagni Penisola di Kola. I loro nomi: Ponoy (il più lungo fiume Kola), Yokanga, Kola, Varzuga, Umba, Kola, Teriberka, Voronya, ecc.

Ci sono un numero considerevole di laghi, i più grandi dei quali sono Imandra, Lovozero e Umbozero.

viste

Sulla penisola incredibilmente bella, aspra, quasi incontaminata dalla natura. Montagne particolarmente attraenti Khibiny. In inverno, le persone vengono qui per andare a sciare, e in estate possono fare rafting lungo il fiume, partecipare a escursioni e rilassarsi sulle basi del lago. È possibile visitare le imprese minerarie e "Apatite" (museo e centro espositivo) a Kirovsk con una mostra sorprendente e interessante sulla storia del settore minerario. minerali.

Ci sono altre due aree naturali uniche: le sabbie di Kuzmen e la riva di Tersky. Il secondo è il posto più pittoresco della penisola di Kola. Questa è la costa del Mar Bianco, costellata di frammenti scintillanti di vere ametiste.

Le sabbie di Kuzomen sono dune di sabbia di diversi colori, che si estendono per circa 13 chilometri lungo la riva del mare.

Il lago di Imandra è il luogo ideale per una vacanza rilassante tra natura incontaminata: banchi di sabbia, spiagge di ghiaia, rocce aguzze, massi.

Le attività ricreative più popolari sono le escursioni nelle valli e nelle foreste. Sul lago Lovozero (una zona di circa 200 km), circondato da tundre Lovozero (basse montagne), ci sono campeggi stagionali. Nella tundra puoi salire.

In conclusione sulla gente del posto

Dalla penisola di Kola a Taimyr, lungo la vasta costa dell'Oceano Artico, i residenti locali sono la maggioranza delle 45.000 persone che vivono in tutta la Russia. Il loro nome in traduzione significa "vero uomo" (più datato - Samoiedo). La loro principale occupazione è la pastorizia delle renne, la caccia e la pesca. Le persone dalla penisola di Kola a Taimyr

Il Nenets (Samoiedo ethnos) è il più numeroso di tutti i popoli indigeni dell'immenso Nord Russo. Secondo l'ultimo censimento, circa 27.000 persone di una data nazionalità vivono nello Yamalo-Nenetsky Okrug, e questi popoli sono divisi in gruppi di foresta e tundra.

Ognuno di loro ha la sua storia, i suoi costumi e le sue tradizioni.