Il nome Kostina Olga Nikolaevna dice poco al grande pubblico, ma nella sfera politica è abbastanza noto. È più spesso ricordato in connessione con indagini giudiziarie e varie attività sociali. Allo stesso tempo, Olga Kostina, la cui biografia è piena di vari eventi, è riuscita a lavorare nell'ufficio del sindaco di Mosca, ha collaborato con molte forze dell'ordine e ha persino inserito la riserva del personale del presidente russo. Vi racconteremo come si è sviluppata la carriera di Olga, come è entrata in politica e cosa è riuscita a ottenere.

Kostina Olga Nikolaevna

infanzia

Olga Nikolaevna Chistenkova (in matrimonio Kostin) è nata il 27 agosto 1970 nel distretto di Vykhino a Mosca. L'infanzia della ragazza era la più comune. Suo padre lavorava nella Prima Meda per loro. Sechenov, mia madre gestiva una cooperativa edilizia. Olga raramente ricorda i suoi primi anni, affermando che si trattava di normali periodi provinciali, con problemi tipici.

formazione

A scuola Chistenkova (Kostina), Olga Nikolaevna ha studiato bene. È sempre stata una ragazza "umanitaria", quindi la sua scelta di istruzione superiore non ha sorpreso nessuno. Dopo la scuola, entrò nel dipartimento serale della facoltà di giornalismo dell'Università di Mosca. M. Lomonosov. Non ha avuto la possibilità di terminare i suoi studi, dal momento che ha iniziato a lavorare attivamente dall'età di 17 anni. Non si sa se Kostina abbia ricevuto un'istruzione superiore. Probabilmente, formalmente, ha un diploma, ma quale e quando è stata ricevuta, l'attivista non ne parla da nessuna parte.

Kostina Olga Nikolaevna Public Chamber

Esperienza di giornalismo

Nel 1987, Olga venne a lavorare nella redazione della rivista per ragazzi "Student Meridian". Ha attivamente intrapreso lo sviluppo di una nuova professione. Ha iniziato a lavorare nel dipartimento lettere come semplice impiegato, ma ha rapidamente superato questa posizione. Nel 1989, in Unione Sovietica, si tenne un evento di un formato insolito: il Forum per studenti di tutta l'Unione.

A quei tempi, per Olga, l'attività sociale era il secondo "lavoro", era una delle guide del movimento studentesco. Pertanto, la rivista Student Meridian lo ha delegato al comitato preparatorio. Il forum è stato organizzato dal "Meridian studentesco", "Komsomolskaya Pravda", dal comitato centrale di Komsomol, dal comitato statale per l'istruzione. Più di 1,5mila delegati da tutto il paese si sono riuniti per questo.

Olga era impegnata nella copertura del forum sulla stampa. Le sue pubblicazioni sono apparse su Komsomolskaya Pravda, Teacher's Newspaper e Pravda. In questo forum ha fatto molti contatti utili, anche con il ministro Istruzione URSS Dmitry Yagodin. Olga ha scalato la carriera fino alla posizione di vicedirettore capo. Ma nel 1991, decise che non voleva fare più giornalismo e lasciò sia il comitato editoriale che l'università. Secondo il redattore capo dello "Studente Meridiano", ha lasciato un segno evidente sul suo destino.

attività sociali

Nuova carriera

Nel 1991, è stato deciso di aprire una nuova istituzione educativa - l'Università Internazionale. In un certo senso, ha dovuto sostituire l'ex scuola superiore del partito. La scoperta fu allora l'ex ministro della pubblica istruzione, e Olga Nikolayevna Chistenkova (Kostina) lo aiutò. Il potenziale attivista Yagodin presentò Leonid Nevzlin. A quel tempo, era direttore delle pubbliche relazioni di Menatep Bank, ed era a capo dell'associazione pubblica dell'Associazione Russa degli Investitori. Nevzlin ha notato Kostin e l'ha invitata al posto di segretario stampa dell'Unione che dirige.

Così Olga ha guadagnato la sua nuova carriera. Pubbliche relazioni a quei tempi era un campo di attività nuovo e molto alla moda. Sebbene non tutti abbiano compreso appieno cosa dovrebbe fare il segretario stampa. Olga entrò molto organicamente in questa professione e rapidamente padroneggiò le sue leggi.

"Menatep"

Due anni dopo, su invito dello stesso Nevzlin, Olga Chistenkova andò a lavorare alla Menatep Banking Association. È stata chiamata alla posizione di consulente per le pubbliche relazioni del presidente del consiglio di amministrazione dell'organizzazione, Mikhail Khodorkovsky. A quel tempo, un sacco di soldi giravano a Menatep e il lavoro nell'associazione era molto promettente. Molto rapidamente, Olga divenne il vice capo del dipartimento analitico.

Il suo progetto principale nel sindacato era sviluppare il concetto di posizionamento di Menatep come banca privata con una "mentalità di stato". Chistenkova ha lavorato in banca solo per un anno, ma questo periodo si è rivelato molto significativo nella sua vita. In diversi anni, Olga ha parlato in modo diverso delle ragioni per cui ha lasciato il sindacato. In un primo momento, la chiamava il suo crescente interesse per la politica, la ragione principale, poi ha sottolineato che aveva un conflitto con Leonid Nevzlin.

Kostina Olga Nikolaevna marito

"Unione"

Dopo aver lasciato la banca, Olga fonda l'ufficio relazioni pubbliche Soyuz. Questa organizzazione stava per impegnarsi nella formazione di campagne di pubbliche relazioni nel campo della politica e della pubblicità. Olga ha sempre attratto attività sociali e, nelle pubbliche relazioni, ha trovato la sua vocazione.

L'organizzazione "Union" è entrata rapidamente nelle migliori agenzie pubblicitarie del paese. I clienti dell '"Unione" erano un numero di grandi strutture statali e commerciali. Tali clienti sono stati aiutati ad attirare le conoscenze di Olga e di suo marito, acquisite a Menatep. Kostina ha lavorato nella "Union" fino al 2005.

Nel 1999, è stata la direttrice dei programmi speciali. A quel tempo, l'organizzazione era impegnata nella pianificazione e nella conduzione di importanti campagne di pubbliche relazioni nel campo della politica. Olga divenne un importante specialista in tecnologie politiche e consulente politico. Lei non parla dei suoi clienti. Ma all'inizio degli anni 2000, Eduard Limonov ha parlato di "Unione" come organizzazione pro-Cremlino.

Ritornando alla "Unione", Kostina ha sviluppato un'intensa attività. Era già strettamente all'interno di questa organizzazione. Collabora con varie organizzazioni sociali. Nel 2000, Olga è diventata membro del comitato consultivo del Servizio di sicurezza federale della Federazione russa, collabora attivamente con varie fondazioni e organizzazioni.

kostyna olga nikolaevna figlia

Cooperazione con Luzhkov

Nel 1996, Kostina Olga Nikolaevna, il cui marito era a quel tempo la sua fedele compagna, sviluppa il progetto "Mosca - città-stato". Era finalizzato a rafforzare l'influenza politica di Mosca e dei suoi leader nelle relazioni interregionali e persino internazionali. Il progetto non è stato implementato, ma Kostina è diventata consulente di pubbliche relazioni freelance a Luzhkov. Infatti, in quel momento l'organizzazione "Unione" rappresentava gli interessi dell'ufficio del sindaco nella sfera pubblica.

Su iniziativa di Olga, Luzhkov progetta di creare un dipartimento di pubbliche relazioni in cui diventare leader. Ma il processo burocratico di creare una nuova struttura è stato ritardato e, di conseguenza, Kostina non ha ricevuto la posizione desiderata. A quel tempo, ha collaborato attivamente con il segretario stampa del sindaco S. Tsoi e con il capo del comitato dei media A. Lysenko, ma con loro la sua relazione non era liscia.

È stato Kostina a correggere l'immagine di Luzhkov nei media. Grazie ai suoi sforzi, il sindaco ha smesso di sembrare un caporeparto senza istruzione e "è cresciuto" fino a diventare un personaggio politico serio. Lei, insieme al marito e all'agenzia "Unione", ha cercato di prendere in consegna l'intera organizzazione della campagna elettorale per la carica di sindaco, questo avrebbe aperto l'accesso illimitato ai budget pubblicitari.

A novembre, poco prima delle elezioni, una bomba è esplosa vicino all'appartamento dei genitori di Olga. Olga allora credeva che questo tentativo su di lei fosse organizzato da S. Tsoi, che non voleva che lei diventasse il capo del servizio di pubbliche relazioni del municipio. Ma più tardi apparve una versione che questo evento è connesso con Nevzlin e Yukos. Un mese dopo, Olga si ritirò dal municipio e tornò alla "Unione".

Testimone dell'accusa

Nel 1998, Kostina Olga Nikolaevna divenne la figura principale nel cosiddetto "caso Pichugin". Nel caso del tentativo su Olga, fu condannato il capo della banda di Tambov di Korovnikov. Già nella colonia, ha iniziato a testimoniare, che ha portato alla sicurezza ufficiale di Bank Menatep. Gli investigatori hanno creato una versione bizzarra, secondo la quale Pichugin ha ordinato la campagna di intimidazione di Kostina per eliminarla dalla strada YUKOS.

Olga, che all'inizio non considerava una tale versione della causa dell'esplosione, gradualmente cambiò idea e ricordò il suo conflitto con Nevzlin. Di conseguenza, Pichugin con l'accusa di tentato omicidio di Kostina ha ricevuto un periodo di 12 anni. I media dell'opposizione hanno quindi sollevato un sacco di clamore intorno al caso, sostenendo che il caso è stato fabbricato e non ha avuto vera motivazione. Ma la corte ha giudicato colpevole Pichugin.

osso e l'affare Yukos

Caso Yukos

Anche durante il processo con Pichugin, Olga cominciò a dire che Nevzlin provava per lei antipatia personale. A poco a poco, una nuova storia chiamata Kostina e l'affare Yukos sorsero. Nel 2004, una corte russa ha accusato Leonid Nevzlin in contumacia con diversi crimini, tra cui l'organizzazione del tentativo di omicidio su Olga.

Il principale testimone fu di nuovo fatto da Korovnikov, indirettamente la testimonianza di Kostina fu confermata indirettamente dalla colpevolezza di Leonid. Gradualmente richiamarono tutti i nuovi dettagli degli eventi di quegli anni. Olga nel 2006 ha iniziato a dire che Nevzlin la perseguitava costantemente, e nel 2010 ha dichiarato di aver ricevuto minacce. I media hanno accusato Kostin di adempiere a un ordine politico del Cremlino. Pichugin e Nevzlin negarono categoricamente il loro coinvolgimento nell'esplosione all'entrata di Kostina. Leonid è partito per Israele nel 2003, e solo per questo motivo è sfuggito a una condanna per aver tentato di uccidere Olga.

Nel 2011, il film di A. Karaulov su M. Khodorkovsky è apparso in televisione. In esso, l'autore sosteneva che l'uomo d'affari era coinvolto nell'organizzazione dell'assassinio. Olga nelle fasi iniziali del processo ha persino negato il pensiero della partecipazione di M. Khodorkovsky al tentativo. Ma in seguito cominciò a concedere questa opportunità.

"Resistenza"

Nel 2005, uno nuovo appare in Russia. organizzazione per i diritti umani tra i fondatori dei quali c'era Kostina Olga Nikolaevna. "Resistance" è un'organizzazione pubblica il cui scopo è fornire assistenza (legale e psicologica) a tutte le vittime e ai testimoni dei crimini. Secondo Olga, ha visto abbastanza dell'illegalità che esiste nel campo del contenzioso e vuole aiutare le persone a difendere i loro diritti. L'obiettivo globale del movimento, vale a dire Kostin, è chiamato "Resistenza", la costruzione di una società civile in Russia, oltre a proteggere i valori fondamentali dei cittadini e un reale aiuto nel miglioramento e nell'applicazione della legislazione.

La resistenza ricevette un serio sostegno governativo e per un certo numero di anni fu impegnata nella distribuzione di sovvenzioni governative tra organizzazioni pubbliche. I giornalisti hanno affermato che alcune di queste organizzazioni erano fittizie, ma non potevano fornire prove di ciò. Nel 2013, l'organizzazione ha perso il diritto di assegnare le sovvenzioni, ma è rimasta una beneficiaria attiva e presenta regolarmente domande di partecipazione a vari programmi.

Attività sociale

Nel 2008, il direttore del programma presso l'ufficio relazioni pubbliche Soyuz ha raggiunto un nuovo livello di attività politica e pubblica. Appare un nuovo membro della Camera pubblica russa - Olga Kostina. La Camera pubblica è diventata il luogo in cui lavora nella commissione per il monitoraggio dell'attuazione della politica familiare dello stato. È anche membro della commissione per l'istruzione, della commissione per l'interazione dei cittadini con il sistema giudiziario e della commissione sui problemi di sicurezza dei cittadini. Nella camera pubblica Kostina funziona ancora.

È stata anche membro dei consigli del Ministero degli affari interni di Mosca e della Russia, al servizio degli ufficiali giudiziari. È membro della commissione della Russia Unita per l'interazione con organizzazioni pubbliche, sebbene non sia membro di questo partito. Nel 2012, Kostina era una confidente del candidato presidenziale Vladimir Putin.

Olga Kostina vita privata

Vita personale

Ci sono diversi argomenti su cui Olga Kostina non vuole parlare con i giornalisti. La vita personale è una di queste. È noto che ha incontrato suo marito Konstantin durante il suo lavoro a Menatep. Ha diretto la struttura pubblicitaria lì. Quando Kostina lasciò la banca, suo marito la seguì, e da allora hanno guidato un'attività congiunta di consulenza politica e lavoro nel campo delle pubbliche relazioni. Nel 2011, ha lavorato come capo del dipartimento di politica interna dell'Amministrazione presidenziale. La coppia ha una bambina, Catherine. Kostina Olga Nikolaevna, una figlia e un marito per i quali una parte posteriore affidabile, non discute i dettagli della sua vita privata con i giornalisti.