Il "Simbolo della fede" è un'opera speciale che stabilisce le basi della fede cristiana e descrive il corso della vita di Gesù nostro Signore. Si ritiene che se una persona non conosce questa preghiera a memoria e non accetta i suoi dogmi, significa che non ha il diritto di essere chiamato ortodosso. Il "Simbolo della fede" è composto da 12 parti scritte in slavo ecclesiastico. credo

Chi è venuto con il testo?

La preghiera "Simbolo di fede" è stata creata nei Concili ecumenici - incontri speciali del clero più alto (vescovi). La prima volta che un tale incontro fu organizzato nel 325 (nel IV secolo dC) per confutare il falso insegnamento di Ario, che considerava Gesù Cristo solo come la più alta creazione del Signore. A questo Concilio, tale eresia è stata respinta e la verità ha costituito la base del secondo dogma del "Simbolo di Fede", che afferma che il Figlio di Dio è nato dall'Altissimo.

Il prossimo Concilio ecumenico, organizzato a Costantinopoli, risale all'anno 381. Il congresso di tutti i vescovi proclamò l'unità della Santa Trinità. Qualche tempo fa, un prete ariano espresse la sua opinione che lo Spirito Santo è la creazione del Padre e del Figlio, e li serve come angeli. Questa opinione è stata respinta perché il cristianesimo è una religione monoteista. In altre parole, l'Onnipotente è una persona su tre, e gli ortodossi devono ugualmente rispettare Dio Padre, Figlio e Spirito Santo. simbolo di preghiera di fede

L'essenza del 1 ° dogma

Il primo membro del "Simbolo di fede" afferma che gli ortodossi credono nell'unico Dio Onnipotente e Creatore, che è visibile e invisibile allo stesso tempo. Questo dogma è interpretato come segue: credere nel Signore significa essere fermamente convinti della sua esistenza eterna, accettare la rivelazione divina e professare l'Ortodossia, cioè esprimere la propria incrollabile fede in Cristo. Tutti i santi, specialmente quelli canonizzati dai grandi martiri, sono un modello di perseveranza e determinazione spirituale per il bene di essere con il Signore. Le parole "visibile e invisibile" implicano che il Regno dei Cieli è un mondo spirituale che non può essere visto con gli occhi. Le sue manifestazioni possono essere viste solo con il cuore. Simbolo della preghiera di fede per il battesimo

Mistero della Santissima Trinità

L'interpretazione del "Simbolo di fede" è chiara e inequivocabile. Ma poiché nella preghiera in questione sono usati concetti che sono incomprensibili per la mente umana, i credenti hanno problemi con la sua interpretazione. Ad esempio, il mistero della Santissima Trinità, che è indicato nel 2 ° membro del "Simbolo di fede", rimane ancora un mistero per tutti. Lei è Dio Padre, Dio Figlio, che nasce dal Padre e dallo Spirito Santo, che viene anche dal Padre. La Trinità è l'unità e il Signore. I teologi spesso la confrontano con il sole, da cui nasce la luce e il calore si irradia. L'essenza della Trinità può anche essere spiegata dall'esempio dell'acqua, che ha uno stato liquido, gassoso e solido.

Credo con gli accenti Il "Simbolo di fede" contiene anche linee che il Figlio di Dio è nato, e non creato dal Padre, "prima di tutte le epoche". In altre parole, Gesù Cristo, come il Signore stesso, è sempre stato, è e sarà, cioè, la Santa Trinità è al di fuori del tempo e dello spazio. Le parole "nato dal Padre" sono inscritte nel "Simbolo di fede" per confutare la dottrina Aria. Ha affermato che Gesù Cristo è la creazione di Dio, e questo viola il concetto dell'unità della Santissima Trinità.

Salvezza divina

La preghiera del "Simbolo della Fede" racconta anche la vita mortale del Messia. L'incarnazione del Signore in forma umana è necessaria per la salvezza delle anime umane. Sulla venuta sulla terra di Gesù Cristo è stato conosciuto fin dai tempi dell'Antico Testamento. Questa conoscenza fu trasmessa attraverso i profeti Isaia, Michea, Malachia. Perché salvare le persone è possibile solo dopo la venuta di Gesù Cristo?

il Giardino dell'Eden Adamo ed Eva commisero l'illegalità, avendo assaggiato il frutto dall'albero della conoscenza. In questo modo, violando l'Alleanza di Dio, hanno condannato l'intera razza umana alla distruzione eterna. Discendendo verso la Terra, le persone divennero mortali. Senza eccezione, anche i giusti, dopo la loro morte, caddero nel regno del diavolo, poiché il peccato divenne una proprietà intrinseca dell'uomo, violando completamente la sua natura. Come un gene, è stato tramandato di generazione in generazione, condannando le persone al tormento eterno dopo la morte. Il Signore, scendendo sulla terra, ha voluto purificare i peccati degli uomini e aprire le porte del paradiso. Il terzo giorno dopo la sua morte mortale, il Figlio di Dio è disceso all'inferno e ha portato via le anime dei giusti. Dopo di ciò, alla gente è stata data l'opportunità di entrare nel regno dei cieli. Gesù Cristo ha insegnato alle persone a vivere secondo la legge di Dio in modo che potessero ereditare pienamente il paradiso dopo la morte. corrente del Credo

Il quarto dogma di preghiera

Questa parte del "Simbolo di fede" afferma che Gesù Cristo fu crocifisso per i peccati umani mentre Pontius Pilate.Questo evento storicamente testimoniato: quando il Figlio di Dio morì di morte terrena, il sole si oscurò e tutta la terra divenne un'oscurità totale. Cristo tutto il tempo dal tradimento di Giuda fino all'ultimo respiro ha sofferto allo stesso modo di altre persone crocifisse accanto a lui sulle croci. Questo è il motivo per cui nel "Simbolo della Fede" è affermato con precisione "sia sofferto che sepolto".

Altri due miracoli testimoniano anche il fatto che il Signore era veramente incarnato sulla terra dall'uomo. Il primo è la Sindone di Torino, in cui Giuseppe avvolse il corpo di Gesù, rimuovendolo dalla croce. L'esistenza di questa tela è descritta nel Vangelo. Si ritiene che la Sindone contenga impronte di sangue del corpo di Cristo, e questo la rende una reliquia inestimabile e una prova inconfutabile dell'esistenza del Signore. Si presume che la chiara immagine del Figlio di Dio sia apparsa sulla stoffa durante la Sua risurrezione, quando Dio Padre lo ha illuminato con la sua luce. Credo per il battesimo

Holy Fire è un altro fenomeno che nessuno scienziato può spiegare. La scintilla di Dio nel giorno di sabato prima di Pasqua scende in una pentola del tempio di Gerusalemme, trasformandosi in una fiamma che guarisce con il suo potere. Nei primi minuti dell'aspetto del Fuoco Santo non si lasciano ustioni sul corpo. I cristiani di tutto il mondo attendono questo evento con trepidazione. Si ritiene che se la grazia del fuoco non fosse venuta sulla terra il Sabato Santo, allora il Signore era molto arrabbiato con la razza umana, e non c'era un solo giusto tra di noi. In questo caso, dovresti attendere il giorno del giudizio più breve.

Vittoria sulla morte

La quinta parte della preghiera dice che il Signore è risorto il terzo giorno, secondo le Scritture. Gesù Cristo morì verso le tre del pomeriggio, il venerdì, e risuscitò a mezzanotte del giorno dopo il Sabbath, che da allora è stato chiamato la risurrezione. Nei tempi antichi, metà della giornata era già percepita come un giorno, quindi si ritiene che Cristo sia rimasto nella tomba per 3 giorni. Il primo a sapere della risurrezione del Signore è la Vergine Maria e le mogli con la mirra che non avevano paura di venire alla tomba.

Ascensione nel regno dei cieli

A proposito di come Cristo è tornato da suo padre, racconta la sesta parte del "Simbolo di fede". Da quel momento fino ad oggi, Gesù siede "alla destra" (cioè alla destra dell'Altissimo), riunendo il Divino e l'umano.

Il Signore verrà di nuovo sulla Terra, non come un povero che soffre di crudeltà umana, ma come un vero Re di Gloria, pronto a giudicare i "vivi e i morti", che possiamo leggere in 6 dogmi del "Simbolo di fede". In altre parole, un giudizio virtuoso verrà eseguito su tutte le persone. Su ognuna ci saranno tavole con iscrizioni di peccati impenitenti. Coloro che vivono nella rettitudine saranno letteralmente illuminati dall'interno come stelle. Tali persone saranno anche inscritte con parole che non significano peccati, ma servizi al Signore, ad esempio, "un povero in spirito" (facendo affidamento sulla volontà di Dio), un "confessore" e altri.

Verbo attraverso i profeti

Di particolare importanza nell'ottava parte del "Simbolo di fede" è collegato all'esistenza dello Spirito Santo, che emana da Dio Padre. È la terza faccia della Trinità dell'Uno, quindi dobbiamo lodarlo a pari con l'Altissimo e Gesù Cristo.

Mentre era ancora nei panni di un uomo, il Messia disse che nessuno sarebbe stato perdonato della bestemmia contro lo Spirito Santo - il rifiuto crudele e consapevole della verità immutabile della sua esistenza eterna. Tale resistenza porta le persone lontano dal desiderio di pentirsi.

I profeti dell'Antico Testamento sono sempre state guide dello Spirito Santo, cioè non hanno parlato di eventi futuri, ma il Signore. Inoltre, lo Spirito Santo apparve alle persone come una colomba (per esempio, al battesimo di Cristo da parte di Giovanni il Precursore) o come lingue infuocate discese sugli apostoli il giorno di Pentecoste.

Nella decima parte della preghiera si dice che gli ortodossi credono nella santa chiesa conciliare. In questo caso, significa la totalità di tutti gli ortodossi, deceduti e viventi, che professano una religione cristiana.

Credo ortodosso

sacramenti

Nell'Ortodossia ci sono sette riti principali, atti sacri attraverso i quali una persona riceve la grazia divina. Questi includono il battesimo, la confessione, la comunione, il sacerdozio, l'unzione, la salvezza e il matrimonio. Primo tra tutti è il rito di accettare la fede di Cristo, poiché senza di essa l'adempimento di altri sacramenti è impossibile. Ecco perché il battesimo come simbolo di altri atti sacri è menzionato nell'undicesimo membro del "Simbolo di fede".

Felicità infinita

Il fatto che tutti i giusti, compresi i morti, guadagneranno il regno dei cieli, è detto nell'undicesima e nella dodicesima parte della preghiera. L'apostolo Paolo affermò che questa vita sarebbe stata così gioiosa e beata che nessuno poteva immaginarla. Ma quelli che non hanno accettato la verità di Dio e non hanno confessato i loro peccati non potranno entrare in paradiso, perché lo hanno respinto. Queste persone, secondo Sacra Scrittura soffriranno tormento insopportabile dalla consapevolezza di aver perso l'opportunità di stare con il Signore. Il "Simbolo di fede" ortodosso termina con la parola "Amen", che significa "Lascia che sia così". Con ciò confermiamo che tutta la preghiera che abbiamo pronunciato è la verità assoluta.

Come imparare

Simbolo di fede - una preghiera per il battesimo, che viene pronunciata divinità madre e padre. Inoltre, prima del sacramento, è opportuno che confessino e facciano la comunione. Dopo tutto, i padrini sono padri o madri spirituali che istruiscono i loro figli sulla vera strada. Dovrebbero anche insegnare al bambino le basi dell'Ortodossia, periodicamente la comunione. Pertanto, per conoscere la preghiera "Simbolo di fede" per la croce e la croce è necessario.

Molti difficili da imparare questo lavoro a memoria. Per cominciare, puoi semplicemente leggere il "Simbolo della fede" ogni giorno con gli accenti che sono apposti in ciascun libro di preghiere. I padrini devono tenere a mente che si assumono la responsabilità per l'educazione spirituale del bambino, quindi non ci si può limitare a studiare questo lavoro. La preghiera del "Simbolo della Fede" per il padrino o la madrina può essere un punto di partenza nel mondo dell'Ortodossia. È anche consigliabile che i padri e le madri spirituali visitino una chiesa ortodossa, per mettere candele per la salute della loro prole. È molto bello se i padrini hanno immagini di Cristo e dei santi a casa. Davanti a loro è necessario pregare per il loro figlioccio, chiedendo l'aiuto del Signore. E si pronuncia una preghiera speciale, in cui si chiede l'aiuto e l'ammonimento di Dio.

Conoscere una tale preghiera come "Simbolo di fede" è semplicemente necessaria per il battesimo. È auspicabile che il futuro padre e madre spirituale provino a cogliere il significato di questo lavoro, perché hanno una grande responsabilità - coltivare un vero cristiano. "Simbolo di fede" - una preghiera per il battesimo e non solo. Assicurati di leggerlo prima di ogni buona impresa.