Quest'anno, la Russia insieme a i paesi dell'ex Unione Sovietica saranno celebrare il 70 ° anniversario della Grande Vittoria. Sfortunatamente, i preparativi per le celebrazioni dedicate a questo anniversario, si verificano in un ambiente in cui in alcuni stati stanno cercando di minimizzare il ruolo del popolo sovietico nella distruzione del fascismo. Pertanto, oggi è il momento di studiare quegli eventi al fine di combattere in modo convincente contro i tentativi di riscrivere la storia e persino di rappresentare il nostro paese come un aggressore che ha effettuato "l'invasione della Germania". In particolare, vale la pena sapere perché l'inizio della seconda guerra mondiale fu per l'URSS un tempo di perdite catastrofiche. E come il nostro paese riuscisse ancora non solo a espellere gli invasori dal suo territorio, ma anche a porre fine alla guerra issando lo striscione della Vittoria sul Reichstag.

nome

Prima di tutto, affrontiamo cosa si intende per Seconda guerra mondiale. Il fatto è che tale nome è presente solo nelle fonti sovietiche, e per tutto il mondo gli eventi che si sono verificati tra la fine di giugno del 1941 e il maggio del 1945 sono solo una parte delle ostilità della Seconda Guerra Mondiale, localizzata nella regione dell'Europa orientale del pianeta. Termine stesso Grande guerra patriottica è apparso per la prima volta sulle pagine del giornale "Pravda" il giorno dopo l'inizio dell'invasione delle truppe del Terzo Reich nell'URSS. Per quanto riguarda la storiografia tedesca, vengono usate le espressioni "campagna orientale" e "campagna russa".

preistoria

Circa il suo desiderio di conquistare la Russia e gli "stati marginali che sono subordinati ad esso", ha dichiarato Adolf Hitler nel 1925. Otto anni dopo, dopo essere diventato cancelliere dei Reich, iniziò a perseguire una politica di preparazione alla guerra per ampliare "lo spazio vitale per il popolo tedesco". Allo stesso tempo, il "Führer della Nazione tedesca" giocò costantemente e con successo a combinazioni diplomatiche multi-passo con l'obiettivo di mettere a tacere la guardia di presunti oppositori e ancor più coinvolgere l'URSS e i paesi occidentali.

I motivi della seconda guerra mondiale iniziano

Operazioni militari in Europa prima della seconda guerra mondiale

Nel 1936, la Germania mandò le sue truppe nella Renania, che era una sorta di barriera protettiva per la Francia, alla quale non seguì nessuna reazione seria da parte della comunità internazionale. Un anno e mezzo dopo, a seguito del plebiscito, il governo tedesco annetté l'Austria alla Germania, e quindi occupò i Sudeti, popolati dai tedeschi, ma di proprietà della Cecoslovacchia. Sentendosi inebriato da queste vittorie quasi esangui, Hitler ordinò di invadere la Polonia, e poi fece il "blitzkrieg" in tutto Europa occidentale, quasi mai incontrando una resistenza seria. L'unico paese che nell'anno dell'inizio della seconda guerra mondiale continuava a resistere alle forze del Terzo Reich era la Gran Bretagna. Tuttavia, le forze di terra non furono coinvolte in questa guerra con nessuna delle parti in conflitto, così la Wehrmacht riuscì a concentrare tutte le sue forze principali vicino ai confini con l'URSS.

Anno dell'inizio della seconda guerra mondiale

Adesione all'URSS della Bessarabia, degli Stati baltici e della Bucovina settentrionale

Parlando brevemente dell'inizio della Grande Guerra Patriottica, non si può non menzionare l'adesione degli stati baltici che hanno preceduto questo evento, in cui nel 1940, con il sostegno di Mosca, si sono verificati colpi di stato del governo. Inoltre, l'URSS ha chiesto il ritorno della Bessarabia e il trasferimento della Bucovina settentrionale in Romania, e come risultato della guerra con la Finlandia, è stata aggiunta una parte dell'istmo careliano, controllato dall'Unione Sovietica. Così, i confini del paese furono spostati a ovest, ma il suo territorio comprendeva territori, parte della popolazione di cui non accettava la perdita di indipendenza dei loro stati ed era ostile alle nuove autorità.

URSS all'inizio della seconda guerra mondiale

Nonostante la credenza popolare che l'Unione Sovietica non si stesse preparando per la guerra, la preparazione e molto seria, fu comunque condotta. In particolare, dall'inizio del 1940, notevoli fondi sono stati destinati allo sviluppo del settore economico incentrato sulla produzione di attrezzature militari e al servizio delle esigenze dell'Armata Rossa. Di conseguenza, al momento dell'attacco tedesco all'URSS, l'Armata Rossa aveva più di 59.700 cannoni e mortai, 12.782 carri armati e 10.743 aerei.

URSS all'inizio della seconda guerra mondiale

Allo stesso tempo, secondo gli storici, l'inizio della seconda guerra mondiale avrebbe potuto essere molto diverso se le repressioni della seconda metà degli anni '30 non avessero privato le forze armate del paese di migliaia di militari esperti, che semplicemente non potevano essere sostituiti. Ma comunque, nel 1939, si decise di aumentare il tempo in cui i cittadini potevano prestare servizio attivo nell'esercito e ridurre il limite di età, che consentiva all'inizio della guerra di avere più di 3,2 milioni di soldati e ufficiali nelle file dell'Armata Rossa.

BOB: ragioni per l'inizio

Come già accennato, tra le priorità dei nazisti era originariamente presente il desiderio di conquistare "terre nell'est". Inoltre, Hitler ha anche sottolineato direttamente che l'errore principale del tedesco politica estera nei 6 secoli precedenti era nella sua aspirazione a sud e ovest, invece di puntare ad est. Inoltre, in uno dei suoi discorsi durante un incontro con il Comando Supremo della Wehrmacht, Hitler disse che se la Russia fosse stata sconfitta, la Gran Bretagna sarebbe stata costretta ad arrendersi e la Germania sarebbe diventata "il sovrano dell'Europa e dei Balcani".

Anche la seconda guerra mondiale, e più specificamente la seconda guerra mondiale, aveva uno sfondo ideologico, poiché Hitler ei suoi più stretti collaboratori odiavano fanaticamente i comunisti e consideravano i rappresentanti dei popoli che abitavano nell'URSS, i subumani, che dovevano diventare "fertilizzanti" nel campo della prosperità della nazione tedesca.

inizio della Seconda Guerra Mondiale brevemente

Quando è iniziata la Seconda Guerra Mondiale?

Le dispute degli storici sul motivo per cui la Germania ha scelto di attaccare l'Unione Sovietica precisamente il 22 giugno 1941, non cessano.

Anche se ce ne sono alcuni che stanno cercando di trovare una logica mistica per questo, molto probabilmente, il comando tedesco è partito dal fatto che il giorno del solstizio d'estate è la notte più corta dell'anno. Ciò significava che intorno alle 4 del mattino, quando la maggior parte degli abitanti della parte europea dell'URSS avrebbe dormito, sarebbe stato crepuscolo nel cortile, e in un'ora sarebbe stato completamente leggero. Inoltre, questa data è caduta di domenica, il che significa che molti agenti potrebbero essere assenti in unità, dopo essere andati a trovare i loro parenti sabato mattina. I tedeschi erano anche consapevoli dell'abitudine "russa" di concedersi una buona quantità di alcolici durante il fine settimana.

Come potete vedere, la data di inizio della seconda guerra mondiale non è stata scelta per caso, e pedanti tedeschi hanno provveduto quasi a tutto. Inoltre, riuscirono a mantenere segrete le loro intenzioni, e il comando sovietico scoprì i loro piani solo poche ore prima dell'attacco all'URSS da un disertore. La direttiva corrispondente fu immediatamente inviata alle truppe, ma era già troppo tardi.

l'inizio della seconda guerra mondiale

Direttiva numero 1

Mezz'ora prima dell'inizio del 22 giugno nei 5 distretti di confine dell'URSS ricevettero un ordine per portarli alla prontezza al combattimento. Tuttavia, la stessa direttiva ha attribuito il merito di non soccombere alle provocazioni e conteneva una formulazione non del tutto chiara. Il risultato è stato che il comando sul campo ha iniziato a inviare richieste a Mosca con una richiesta di specificare l'ordine invece di agire in modo decisivo. Quindi preziosi minuti furono persi e l'avvertimento di un attacco imminente non ebbe alcun ruolo.

inizio della seconda guerra mondiale

Gli eventi dei primi giorni di guerra

Alle 4:00 di Berlino, il ministro degli Esteri tedesco consegnò una nota all'ambasciatore sovietico con cui il governo imperiale dichiarò guerra all'URSS. Allo stesso tempo, dopo la preparazione dell'aviazione e dell'artiglieria, le truppe del Terzo Reich varcarono il confine dell'Unione Sovietica. Lo stesso giorno, a mezzogiorno, Molotov ha parlato alla radio, e molti cittadini dell'URSS sentito da lui circa l'inizio della guerra. La seconda guerra mondiale nei primi giorni dopo l'invasione delle truppe tedesche fu percepita dal popolo sovietico come un'avventura dai tedeschi, poiché erano fiduciosi nella capacità di difesa del loro paese e credevano in una rapida vittoria sul nemico. Tuttavia, la leadership dell'URSS ha compreso la gravità della situazione e non condividere ottimismo delle persone. A questo proposito, il 23 giugno, sono stati formati il ​​Comitato di difesa dello stato e il Comando del comando supremo.

storia dell'inizio della seconda guerra mondiale

Dal momento che gli aerodromi finlandesi sono stati utilizzati attivamente dalla Luftwaffe tedesca, il 25 giugno, gli aerei sovietici hanno compiuto un attacco aereo per distruggerli. Anche Helsinki e Turku sono stati bombardati. Come risultato, l'inizio della Grande Guerra Patriottica fu anche segnato dallo scioglimento del conflitto con la Finlandia, che dichiarò anche guerra all'URSS e in pochi giorni riguadagnò tutti i territori persi durante la Compagnia d'Inverno del 1939-1940.

La reazione dell'Inghilterra e degli Stati Uniti

L'inizio della seconda guerra mondiale fu percepito dai circoli governativi degli Stati Uniti e dell'Inghilterra come un dono di provvidenza. Il fatto è che speravano di prepararsi per la difesa delle isole britanniche, mentre "Hitler libererà i suoi piedi dalla palude russa". Tuttavia, il 24 giugno, il presidente Roosevelt annunciò che il suo paese avrebbe assistito l'Unione Sovietica, poiché riteneva che la principale minaccia per il mondo provenga dai nazisti. Sfortunatamente, a quel tempo erano solo parole che non significavano che gli Stati Uniti fossero pronti ad aprire un secondo fronte, dal momento che questo paese aveva beneficiato dall'inizio della guerra (seconda guerra mondiale). Per quanto riguarda la Gran Bretagna, alla vigilia dell'invasione, il primo ministro Churchill dichiarò che il suo obiettivo era distruggere Hitler, ed era pronto a fornire assistenza all'URSS, poiché "avendo finito la Russia" i tedeschi avrebbero invaso le isole britanniche.

Ora sai qual è stata la storia dell'inizio della seconda guerra mondiale, finendo con la vittoria del popolo sovietico.