Croci e oggetti a forma di croce si trovano spesso nella vita di tutti i giorni: dalle intersezioni delle cornici delle finestre agli ornamenti del collo e ai simboli delle chiese. C'è un altro simbolo interessante tra tutta questa diversità. Ma ora, poche persone sanno cosa significa una croce rovesciata, che potrebbe essere appesa in quasi ogni casa tre o quattro secoli fa. Oggi, questo fenomeno può causare risentimento alle persone ignoranti.

Simbolismo generale della croce

Le prime croci sono apparse molto tempo fa. Anche nelle tribù pagane, indipendentemente l'una dall'altra, la gente ha iniziato a usare questo simbolismo. È degno di nota il fatto che abbiano investito all'incirca lo stesso valore: l'unità delle forze e la lotta tra bene e male, luce e oscurità. croce invertita

I primi cristiani usavano raramente la croce come simbolo, e la croce invertita entrò in cultura in generale nel quarto secolo dC, che è piuttosto tardi rispetto ad altri segni. Ad esempio, svargi e Croci celtiche erano conosciuti per diversi secoli prima della nostra era.

Oggi questi simboli sono usati nelle scienze mistiche e occulte, a cui appartengono sia le chiese che le varie scuole magiche. E in ognuna di esse puoi trovare una croce rovesciata con il suo valore specifico.

Apostolo Pietro

Non c'è da meravigliarsi se ci siamo ricordati di questo santo. Secondo la leggenda, ha trasformato per la prima volta la famosa croce latina. La leggenda narra che nel 65 d.C., durante il regno dell'imperatore Nerone, Pietro (come primo papa) fu condannato a morte.

L'apostolo ricordò come aveva rinnegato il suo Maestro tre volte. Pertanto, riteneva indegno morire la stessa morte. Pietro chiese di rovesciare quella croce, sulla quale fu crocifisso. cosa significa la croce invertita

Così apparve una croce rovesciata, il cui significato a quei tempi era molto diverso da quello di oggi. Egli simboleggiava la vera fede dell'uomo nel potere divino e la sottomissione alla volontà di Dio. Ma fino al IV secolo d.C. questo simbolo non fu usato. E la classica croce latina era proibita. Ciò è dovuto al fatto che i cristiani sono stati perseguitati per lungo tempo. Pertanto, hanno cercato di non pubblicizzare la loro fede, in modo da non essere giustiziati.

Croce invertita pagana

Contrariamente al mito creato dalla chiesa cristiana sull'origine della croce invertita, la sua immagine può essere vista nei templi dell'antica Grecia. Era un simbolo del dio Apollo. L'imperatore Costantino, ammiratore di questa divinità, contribuì anche alla diffusione di questo simbolo nel cristianesimo. Quando Konstantin decise di creare e diffondere una religione unificante, questa immagine apparve sugli stendardi e sugli scudi delle sue truppe.

Nei popoli scandinavi, la croce rovesciata è il simbolo del dio Thor, cioè il suo martello. Questo è un dio potente che ha governato il fulmine e potrebbe iniziare o finire la guerra.

Per gli slavi, questo simbolo significava unità con le forze della natura, così come una spada, rivolta verso l'alto.

Come potete vedere, questo segno ha un'origine più antica e significa lontano da ciò che stiamo investendo oggi. Sebbene il valore di questa croce dipenda dall'insegnamento in cui è usato.

Usa nel cristianesimo

La Chiesa cattolica ufficiale riconosce la croce invertita come uno dei suoi simboli. Prova di ciò è la sua immagine sul trono del Papa. Allo stesso tempo, in una società questo fatto causa giudizi ambigui. significato di croce invertita

Proviamo a capire cosa significa la croce invertita per un cristiano. Il compito principale dell'uomo sulla terra è di vivere la vita in agonia per trovare la felicità e la pace eterne. L'ordinaria croce latina simboleggia la vittoria della vita sulla morte, il bene sul male, la felicità sull'agonia. La croce di Pietro, a sua volta, denota l'impossibilità di una persona semplice di ripetere l'impresa di Cristo. Pertanto, non può essere crocifisso sulla croce. Significa che per lui rimane solo l'umile aspettativa della vita eterna, che simboleggia la croce sottosopra.

Stranamente, molti cristiani hanno dimenticato questo significato e considerano la croce di Pietro un segno satanico, uguale al pentagramma in suo potere. Anche se alcuni secoli fa era familiare ai crociati dell'Ordine dei Templari, che combattevano per la vera fede con i pagani infedeli.

Pratiche sataniche

La solita croce latina per i satanisti ha il seguente significato: la parte superiore è Dio Padre, i lati sono Dio il Figlio e Dio lo Spirito Santo. La parte inferiore simboleggia Satana, sul quale hanno autorità tutte e tre le ipostasi di Dio. Cosa dà una croce rovesciata? Il suo valore cambia drammaticamente - Satana diventa più alto di Dio e, quindi, può guidarlo. simbolo della croce invertita

I maghi neri dicono che nelle loro pratiche non è usuale creare nuovi simboli. La loro magia è creata per la trasfigurazione, non per la creazione. Pertanto, il mago non può usare gli stessi personaggi che sono presi in magia bianca. Deve trasformare questi simboli in modo tale da cambiare radicalmente l'universo.

Per tali scopi, la croce "sottosopra" è l'ideale, vale a dire il mondo dentro e fuori, dove cielo e terra, inferno e paradiso hanno cambiato posto.

Per questo motivo, la croce di Pietro si trova spesso negli ornamenti e negli abiti di persone che si chiamano Satanisti e Goti. Queste sottoculture si oppongono all'opinione pubblica e, quindi, ai principi fondamentali della religione generalmente accettata, insieme ai suoi simboli.

Valore di contesto

Abbiamo cercato di capire cosa significhi la croce invertita in diversi insegnamenti ideologici. Come vediamo, molto nella sua interpretazione dipende dal contesto. Se guardi a parte, allora questa croce è solo l'intersezione di due linee, due inizi. cosa fa la croce invertita

Non è praticamente diverso dall'uccello cuneiforme o dall'immagine pagana del sole. Anche gli inizi maschili e femminili si intersecano in esso. E anche questa è l'intersezione di due percorsi. La sua unica differenza rispetto ad altri tipi di croci antiche è la disposizione sproporzionata delle linee rette che si intersecano.

Per questo motivo, avendo tirato fuori questo simbolo da un contesto, possiamo facilmente inserirlo in un altro concetto radicalmente opposto al primo. Inoltre, possiamo creare noi stessi un nuovo valore. Tutto ciò è connesso con l'antichità e la perfetta ambiguità del simbolo, che è la croce dell'apostolo Pietro.