Nei testi d'amore del grande poeta russo A.Skinkin, ci sono dozzine di poesie. Prima di ciascuna delle sue muse, il poeta si inchina, ammirandone l'attrattiva, la grazia e l'intelligenza. Quelle sensazioni che l'autore prova nei confronti delle donne sono le più alte manifestazioni d'amore, intrise di poesia e tenerezza.

Il grande poeta russo A. S. Pushkin

Caratteristiche generali

Una delle opere più famose - "Ti ho amato", un'analisi di cui condurremo in questo articolo. Il poema fu scritto nel 1829. Rappresenta un vasto mondo in cui domina un sentimento puro ed infinito: l'amore. Le linee del lavoro sono sature di leggera tristezza, stupore e tenerezza. Il poeta si prende cura della donna che ama davvero. Non vuole disturbare la sua anima con le sue confessioni d'amore. L'unico desiderio dell'eroe lirico è che i suoi futuri eletti proverebbero gli stessi sentimenti per lei come lui stesso.

Chi è dedicato al lavoro?

Nell'analisi di "I Loved You" di Pushkin, uno scolaro può dire a chi è dedicato questo straordinario lavoro. Gli studiosi di letteratura sono ancora impegnati in vivaci dibattiti su chi potrebbe essere questa donna. Pushkin non scrive su chi sia stato dedicato a questo lavoro né nelle bozze né nelle versioni pulite delle sue opere. Alcuni dicono che fosse A. A. Olenin. Il poeta ha affascinato non tanto la bellezza esteriore di Anna Alekseevna, quanto l'acutezza della mente e l'intraprendenza.

prodotto

Ma ci sono più probabili suggestioni che la musa del poeta in quel momento sia stata Karolina Sobanskaya. Alexander Sergeevich la incontrò nel 1821. Era una vera rubacuori che conquistò facilmente e altrettanto facilmente spezzò il cuore degli uomini. Allo stesso modo, ha deciso di recitare con Pushkin, quindi il suo lavoro è completamente dedicato all'amore non corrisposto. Trasmette molte emozioni, nobiltà interiore. Nella sua opera l'eroe lirico dice di essere alla mercé della sua musa. La cosa più importante per lui è parlare delle sue esperienze e arrendersi al potere del destino onnipotente.

"Ti ho amato": analisi secondo il piano

Analisi del lavoro lo studente può spendere per il seguente piano:

  1. L'autore e il titolo del lavoro.
  2. Storia della creazione, a chi è dedicato.
  3. Il tema principale del lavoro (in questo caso - il tema dell'amore).
  4. Ritmo, dimensione.
  5. Mezzi di espressione artistica.
  6. Caratteristiche del vocabolario poetico.
  7. L'immagine di un eroe lirico. Come si relaziona all'immagine del poeta stesso.
  8. Il poema ha interruzioni del ritmo?
  9. L'opinione dello studente sul lavoro.

Trucchi artistici

Il lavoro è scritto nel genere del trattamento. È una conversazione di un eroe lirico con la sua amata. Il tema principale del lavoro è l'amore. Per trasmettere tutta la profondità dei suoi sentimenti, il poeta usa tutta una serie di diversi mezzi linguistici. Tre volte le linee del lavoro si aprono con la frase "Ti ho amato". L'analisi del poema mostra che in questo caso il poeta usa un dispositivo letterario chiamato anafora.

Va notato che tutti i verbi nel lavoro sono al passato. Il poeta si rende conto che è impossibile restituire i vecchi sentimenti, questa tecnica migliora ulteriormente la sensazione che il passato sia per sempre nel passato. Solo una frase contiene un verbo usato nel tempo presente: "Non voglio rattristarti con nulla ...".

Le poesie di Pushkin sull'amore

Nell'opera un posto speciale è occupato dal metodo di inversione, o dall'ordine inverso delle parole: "nella mia anima", "forse", "tristezza con niente". Questa tecnica letteraria è usata dal poeta in quasi tutte le linee. Questo ti permette di dare al lavoro una espressività speciale.

Anche nel poema usato l'allitterazione, che migliora ulteriormente la colorazione emotiva delle linee poetiche. Nella prima parte dell'opera "Ti ho amato", la cui analisi viene svolta in questo articolo, il suono della consonante "l" viene ripetuto. Ti permette di trasmettere tenerezza e tristezza:

"Ti ho amato: amore ancora, forse,

Nella mia anima, non del tutto sbiadito ... "

Nella seconda parte, il suono soft "l" è sostituito da una "p" forte e acuta:

"... Quella timidezza, la gelosia che tormentiamo."

In una breve analisi di "I Loved You", puoi anche indicare l'uso di epiteti da parte del poeta. Colpivano il bersaglio con precisione: amava silenziosamente, disperatamente, sinceramente. Si applica anche una bella metafora. Nel processo di creazione di tensione emotiva, un ruolo importante è giocato dal parallelismo sintattico, o ripetizioni dello stesso tipo di costruzioni nelle frasi: "Poi con timidezza, ora con gelosia", "Così sinceramente, così delicatamente". La dimensione del lavoro è un giambico multi-rigido con rima a croce.

Chi sono dedicati alle poesie di Puskin

Impressione del lavoro

Leggendo la poesia "Ti ho amato", la cui analisi viene eseguita dagli scolari, è difficile credere che i sentimenti del poeta siano già scomparsi. Anche a dispetto del fatto che il poeta ne parli al passato e usi i verbi inseriti "può", il lettore non consente al poeta di credere a questa preoccupazione del suo ex amante. Dopotutto, lui non vuole il suo "triste". Colpiscono l'altruismo dell'eroe lirico e la dolorosa, triste nota di disperazione, che accompagna la sua dichiarazione d'amore. Alexander Sergeevich non fa un ritratto di una ragazza, ma il lettore di questo poema ha una sensazione costante che solo una donna incredibilmente bella con corpo e anima può amare così tanto.