Alexey Bondarchuk: biografia, vita personale, legami familiari e foto

17/03/2019

La vita personale del regista era al centro dell'attenzione, forse, solo due volte: sul suo matrimonio con Inna Makarova, e poi a causa del suo legame con Irina Skobtseva, che finì col matrimonio. Entrambe le donne danno informazioni a volte contrastanti su un dato periodo nella vita di Sergei Bondarchuk, ma questo non è il punto di interesse per noi.

Il fatto è che c'è un terzo personaggio in questa storia di vita - la prima moglie del regista - Evgenij Belousov, così come il quarto eroe - il figlio maggiore di Sergey Bondarchuk - Alexei Bondarchuk, la cui esistenza è stata conosciuta quasi due anni dopo la sua nascita. Per onorare il famoso regista bisogna ammettere che non ha mai rifiutato la paternità.

Ingresso nella professione

Il futuro grande regista è nato nel 1925 nella famiglia del presidente di una fattoria collettiva nella regione di Kherson. L'educazione era seria e il padre non preparava affatto suo figlio ad essere un artista, ma Sergei decise di non continuare la tradizione di famiglia. Perciò, invece di studiare in agricoltura, Bondarchuk andò a Rostov-on-Don, dove entrò nella scuola di recitazione. La fine della scuola ha quasi coinciso con l'inizio della guerra. Avendo adempiuto al proprio dovere di proteggere la patria, Sergey Bondarchuk ha deciso di continuare la sua formazione presso VGIK sotto la guida di Sergei Gerasimov.

Quando VGIK terminò, Bondarchuk aveva circa 27 anni. E a questa età ha fatto il suo debutto nel film "Young Guard", e nel processo di riprese ha incontrato Inna Makarova, l'inimitabile interprete del ruolo di Lyubka Shevtsova. Quindi, l'uscita del film sulla giovane guardia sugli schermi del paese coincise con il matrimonio di Sergey Bondarchuk e Inna Makarova. Questo fu il primo matrimonio di Makarova, ma sorsero dubbi su Bondarchuk.

Peccati della gioventù

Così, il mattino seguente, dopo la prima della "Giovane Guardia", Sergey e Inna si svegliarono, come si suol dire, famosi. Decisero di trasferirsi a Mosca e iniziarono la solita vita sovietica negli appartamenti comunali. Una volta, tornando dal teatro, Inna Makarova trovò suo marito in uno stato di completa confusione e accanto a lui c'era un bambino di due anni. Successivamente, ha ricevuto il nome Alexei Bondarchuk.

Dalla storia confusa, la moglie Inna Makarova ha capito quanto segue: mentre studiava alla scuola di recitazione di Rostov-on-Don, Sergey ha avuto una conoscenza con uno studente che ha studiato anche a Rostov. La conoscenza divenne una relazione. La ragazza, tra parentesi, proveniva da una famiglia abbastanza conosciuta: papà lavorava nell'ufficio del pubblico ministero. Poi è successo qualcosa che è successo: la relazione ha avuto una continuazione molto reale: la gravidanza di Yevgenia. Su ulteriori sviluppi ci sono due versioni: Sergey Bondarchuk ed Eugenia.

Versione da uomo

Sergei Bondarchuk ha riconosciuto il fatto dei rapporti con la studentessa Eugenia, ma ha categoricamente negato il fatto di sposarla. Il futuro regista, nelle sue parole, non sospettava che si stesse preparando a diventare madre durante quel periodo in cui partiva per le riprese del film "La giovane guardia". E il regista non sapeva nemmeno di essere diventato il padre del ragazzo Alexei Bondarchuk (più tardi). Ed era simile alla verità, perché anche un attore così straordinario come Bondarchuk non sarebbe stato in grado di interpretare lo shock di un figlio apparso in modo così credibile nella sua vita.

Versione femminile

Evgenia Belousova ha affermato che lei e Sergei Bondarchuk hanno avuto un incontro lungo e serio. Avendo saputo della sua gravidanza prima di partire per le riprese del film, Bondarchuk, come persona onesta, ha registrato un matrimonio con lei.

Tuttavia, dopo le riprese del film "Young Guard", gli sposi non tornarono alla famiglia, nonostante sapesse della nascita imminente di un bambino.

E poi i documenti del matrimonio sono andati perduti, quindi la sfortunata donna ingannata non ha potuto dimostrare i suoi diritti. Quindi il ragazzo è nato senza un padre. Per due anni, Evgenij Belousov non si è fatto conoscere, ma poi ha deciso che doveva prendere Alyosha da suo padre e costringerlo a riconoscere suo figlio. A proposito, in quel momento Sergey Bondarchuk era già conosciuto nel paese.

Detto: fatto. Evgenia Belousov ha lasciato il figlio all'ingresso con spiegazioni: questo ragazzo è Alexei Bondarchuk, il figlio di Sergey Bondarchuk. E poi c'è stata la spiegazione di Inna Makarova con suo marito.

Quando afflitto da vaghi dubbi

Proviamo a capire la situazione. Immagina che una ragazza abbia una relazione seria con un giovane, quindi appaiono le "conseguenze". Il giovane si comporta in modo decente e registra il matrimonio, conoscendo l'imminente nascita di un bambino. Poi parte per le riprese del film, e lì incontra un'altra ragazza, con la quale ha forti sentimenti reciproci. E fa una proposta alla sua ragazza per stare insieme.

Ora torna dalla giovane moglie, aspettando un bambino. Sta aspettando il ritorno del marito, e ciò che le dà fiducia è un certificato di matrimonio, che in questa situazione apprezza molto. Ma se i documenti spariscono miracolosamente, puoi sempre ottenere un duplicato nell'ufficio del registro. È strano che, avendo il padre del procuratore, Yevgeny Belousov non abbia usato questo metodo.

E qui sorge la domanda: quando Sergey Bondarchuk propose a Inna Makarova, non ricordava il francobollo sul passaporto, che testimoniava del suo stato di marito?

Anche se è così, prima della procedura di matrimonio, i dipendenti dell'ufficio anagrafe devono verificare i documenti presentati dal cittadino per l'argomento precedentemente iscritto alle unioni matrimoniali. E non permetterebbero a un cittadino di dimenticare i suoi precedenti obblighi.

La versione secondo cui Eugenio è la prima moglie di Sergei Bondarchuk, ma i documenti che confermano questo sono stati persi e non sono sostenibili.

Reazione inaspettata

Inna Makarova

Inna Makarova non era solo una donna saggia, ma anche magnanima. Valutò rapidamente la situazione e si rese conto che Evgenij Belousov si aspettava che Bondarchuk tornasse, ma quando apprese che era sposato, decise di agire in modo deciso, manipolando suo figlio.

Tuttavia, le circostanze erano tali che il due anni Alexei Bondarchuk era nel loro appartamento, il bambino aveva solo due anni e aveva bisogno di una famiglia. E Inna Makarova decise di allevare il bambino come suo, soprattutto da quando sua madre lasciò il figlio alle cure di Bondarchuk. Alla moglie del ragazzo piaceva il regista. Inutile dire che non è solo una pietra, ma un'intera montagna è caduta dalle spalle di Sergei Bondarchuk ...

Foto di famiglia

Col passare del tempo, Alyosha si stabilì nel nuovo spazio, e Inna Makarova iniziò a pensare che lei e suo marito avrebbero allevato il ragazzo, come si conviene ai suoi genitori. Ma ...

Artiglieria pesante

Un giorno non fu un bel giorno nell'appartamento di Bondarchuk e Makarova suonò il campanello, e una commissione guidata da Evgenija entrò nella porta. Arrivarono a commettere la rimozione di Alexei Bondarchuk dalla famiglia di suo padre, dimenticando che la stessa Belousova lo aveva lasciato all'ingresso.

Tale incontro rappresentativo era necessario per Eugenia per costringere Sergei Bondarchuk a firmare un documento che confermasse il fatto della sua paternità in relazione ad Alexei. Bondarchuk era la persona sbagliata a fuggire dagli obblighi. Il documento è stato firmato. Qual è il prossimo?

E poi la mamma di Alexey si rivolse alla domanda principale: registrare il ragazzo con il nome di suo padre. Bondarchuk non era contrario, ma non teneva conto della complessità delle leggi sovietiche. Ma Evgenia Belousova ha tenuto conto, lei sapeva cosa voleva e come ottenerlo.

"Cavallo di Troia" sovietico

Nella biografia di Alexei Bondarchuk, questo momento è la chiave. Ha iniziato la sua vita sotto il nome di suo padre. Ma in quel momento il piccolo Alyosha potrebbe capire poco.

Quindi, Eugene chiese di rilasciare il ragazzo in nome del padre. Bondarchuk e Makarova non avevano nulla in contrario. Ma avevano qualcosa contro le leggi sovietiche, secondo le quali il padre poteva dare il suo nome al bambino solo a condizione che fosse sposato con sua madre, cioè, per stabilire la paternità, Bondarchuk doveva sposare Eugenia.

Forse Evgenia ha fatto questo solo nell'interesse di suo figlio, ma è improbabile che questo sia completamente il caso: Alexei ha subito un trauma psicologico durante il costante cambiamento di circostanze, la famiglia in cui viveva. E questo è il periodo in cui il bambino ha particolarmente bisogno di una comprensione stabile del mondo circostante.

Altalena di accoppiamento

Inna Makarova si comportò generosamente qui: dopo aver discusso con suo marito, lei gli diede il divorzio. Dopo questo "volontariamente e senza coercizione", Sergey Bondarchuk registrò il matrimonio con la cittadina Yevgenia Belousova. Successivamente, il regista ha registrato il ragazzo come suo figlio - Alexei Bondarchuk. Questa procedura richiedeva la presenza di tutte le persone interessate in tribunale, incluso il ragazzo. Alyosha riuscì ad affezionarsi a suo padre ea Inna Makarova, e l'attrice era molto dispiaciuta di separarsi da lui.

Dopo che tutte le formalità erano state adempiute, il significato di questo matrimonio era sparito, e quindi Bondarchuk, previo accordo, presentò una domanda di divorzio da Belousova. Il divorzio ebbe luogo solo nel 1955, in quanto il coniuge fittizio non compariva da molto tempo alla seduta di corte.

Due linee di vita

Quasi nessuna foto del primo figlio di Bondarchuk Alexei è stata tenuta nell'infanzia con suo padre. Questo può essere spiegato dal carico di lavoro costante di Sergei Bondarchuk. E dopo lo scioglimento di un matrimonio fittizio con Belousova, padre e figlio non si vedono più.

Tuttavia, Inna Makarova, alla minima occasione, fece domande su Alexey, anche dopo aver rotto con Bondarchuk. A quel tempo, avevano già una figlia, Natalya Bondarchuk, che in seguito divenne un'eccellente attrice e regista.

Natalya Bondarchuk

La terza moglie di Bondarchuk, Irina Skobtseva, non fu così generosa con i suoi figli dai precedenti matrimoni. In ogni modo ha impedito gli incontri del regista con Natalia e Alexei, quando è venuto a Mosca.

Probabilmente, Skobtseva ricordava sempre quanto fosse costosa la presenza di Sergey Bondarchuk, e quindi minimizzava i suoi incontri con una vita passata. E presto ci furono bambini dal terzo matrimonio - Alena e Fedor Bondarchuk, conosciuti da tutti.

Alena e Fedor - dal matrimonio con Skobtseva

Brevi riunioni

La vita è andata avanti come al solito, diretto da Sergey Bondarchuk ha iniziato le riprese di "Guerra e pace". Irina Skobtseva nel ruolo di Helen Bezukhova, così come Sergei Bondarchuk nel ruolo di Pierre, è stata anche impegnata in questo film.

Sergey Bondarchuk come Pierre

Il lavoro sulla foto è stato molto intenso, richiedendo una dedizione completa. E in quel momento, il figlio di Bondarchuk, Alexey, arrivò a Mosca. Voleva vedere suo padre, consultarsi con lui sui suoi ulteriori piani prima di entrare nell'università.

Questo incontro ha avuto luogo 17 anni dopo la procedura di adozione di Alexei, che si è svolta a Rostov. Bondarchuk non aveva una foto di suo figlio Alexei, l'immagine di un bambino di due anni rimase nella sua memoria. Il regista non ha riconosciuto suo figlio, avendo portato il ragazzo in un cappotto a scacchi per il rappresentante della stampa. E dal momento che non gli piaceva l'interferenza degli estranei nel processo di ripresa, stava per metterlo fuori dalla porta. E solo quando Alyosha disse sottovoce: "Io sono tuo figlio" - Bondarchuk capì tutto.

Irina Skobtseva - Helen

Tuttavia, a parte lui, ho intuito tutto su Skobtsev e ho fatto tutto perché gli incontri tra padre e figlio fossero il più rari possibile. La troupe cinematografica era ben consapevole del fatto che i conflitti sorsero tra i coniugi su questa base. E Alex sentiva che suo padre è difficile da sopportare la pressione psicologica di sua moglie. E ha mostrato delicatezza, scomparendo "dall'orizzonte".

Relazioni di clan

Alexey Bondarchuk ha avuto cordiali relazioni con Inna Makarova, che è sempre stata gentile con lei e ha cercato di aiutare il più possibile, oltre che con Natalia Bondarchuk.

Nell'archivio di famiglia di Inna Makarova c'è solo una foto del figlio maggiore di Bondarchuk, Alexei, in cui lui e la figlia del suo regista, Natalia. Nonostante la scarsa qualità delle riprese, si può notare una forte somiglianza esterna tra il figlio e il padre. Ciò è stato notato anche da coloro che hanno visto il figlio di Bondarchuk, Alexei, durante le sue rare visite a Mosca.

Con la figlia maggiore del regista Alexey, era anche unita dal fatto che entrambi erano stati privati ​​dell'opportunità di comunicare con il padre, grazie all'instancabile "cura" di Skobtseva.

Irina Konstantinovna ha recintato il suo famoso sposo con un bastione guardiano attraverso il quale era impossibile sfondare. Appena ha saputo dell'arrivo di Alexei, ha immediatamente organizzato il viaggio di Bondarchuk al sanatorio. Per quanto riguarda Natalia, Bondarchuk non l'ha incontrata per diversi anni, essendo sotto il controllo della sua consorte.

Forse questa rimozione forzata è stata la causa di un enorme complesso di colpa, che irrompe in Sergei Bondarchuk, che ha svolto il ruolo del cardinale Montanelli nel Gadfly.

Inna Makarova, nonostante i problemi che Yevgeny Belousova le ha consegnato a tempo debito, ha risposto alla richiesta di quest'ultimo quando era necessaria assistenza nel trattamento di una patologia oculare.

E Alexey Makarova cercò di aiutarlo ad avvicinarsi a Bondarchuk, per quanto era possibile. E quando il tizio la chiamò e chiese aiuto per incontrare suo padre, l'attrice si prese cura di passare Alexei alla sparatoria di "Guerra e pace". Ma l'incontro non sciolse il ghiaccio dell'alienazione. Per fare ciò, era necessario comunicare informalmente con la famiglia. Tuttavia, alla presenza di Skobtsev non era possibile farlo. Pertanto, dopo essere rimasto con Inna Makarova per altri 10 giorni, è partito per Rostov.

Fedor Bondarchuk

Anche Alexey non ha avuto uno stretto rapporto con Fedor Bondarchuk, sebbene Fedor abbia tentato un riavvicinamento nel 2006. Dopo questa conversazione, Aleksey una volta ha detto che la sua famiglia non ha nulla a che fare con la famiglia Bondarchuk. Anche la foto di Alexei Bondarchuk e di suo fratello, Fyodor, non è ampiamente disponibile, forse non è stato creato per quell'incontro.

Brevi informazioni biografiche

I dettagli della biografia di Alexei Bondarchuk, la vita personale, i bambini, si sa poco. Si è laureato presso la Facoltà di Lingue straniere all'Università di Rostov. Quindi registrò un matrimonio che non durò a lungo. Poi ci fu un altro matrimonio in cui Alexei ebbe un figlio. Il secondo coniuge proveniva da una famiglia di lavoratori del partito.

Alexey Bondarchuk ha vissuto la sua vita e non ha imposto la sua società al famoso regista, ma, a quanto pare, nella sua anima è stato offeso dal padre.

Nel 1994, al funerale di Sergei Bondarchuk, tutti i figli del grande regista hanno incontrato: Alexei, che aveva già 50 anni, Natalia, Fyodor e la figlia Alena, che non era nel 2009. Quando fu servito un servizio funebre, Alexey, apparentemente per risentimento, disse qualcosa su suo padre. Natalia interruppe la conversazione e Alexey lasciò il servizio dopo il servizio in chiesa. Da allora, non è più venuto a Mosca, ma ha rifiutato di ereditare.

Attualmente, Aleksey Bondarchuk e la sua famiglia non vivono, il posto dove si trova non è stato stabilito nemmeno da Inna Makarova, che diversi anni fa tentò di trovare Aleksey a Rostov-on-Don.

Le persone che lo conoscevano da vicino e vicini dicono che il comportamento di un uomo è sempre stato distinto dal segreto: nessuno conosceva nemmeno il suo posto di lavoro. Alcuni anni fa, Alex ha iniziato a bere alcolici. Sua moglie ha cercato di combattere la dipendenza da alcool di Alexei, e anche per un po 'è tornato alla vita normale, ma poi tutto è iniziato di nuovo.

Smise di apparire a casa, e poi scomparve del tutto. Che cosa è con lui ora e come vive, è impossibile dirlo.

Inna Makarova ritiene che il destino di Alexei Bondarchuk avrebbe potuto essere diverso se suo padre non si fosse allontanato dalla sua educazione e comunicazione con suo figlio.

Un altro della famiglia Bondarchuk?

Ci sono voci insistenti sul fatto che Sergei Bondarchuk sia nato nel 1987, un altro figlio Alex. Su di lui non ci sono informazioni di dominio pubblico.

Leader e illusionista

Su Internet c'è una persona con questo nome e cognome. Questo Alexey Bondarchuk è un presentatore di matrimoni con uno scopo e talento. Tuttavia, non ci sono prove, anche sotto forma di suggerimenti, che un eccezionale regista sovietico abbia qualcosa a che fare con lui. Forse per ora ...