La durata del servizio assicurativo è costituita da numerosi periodi di esperienza lavorativa durante i quali il dipendente non solo ha percepito salari e altri benefici, ma ha anche versato contributi assicurativi obbligatori da questi importi alla tesoreria dello Stato dedotta dal datore di lavoro. Questa esperienza è presa in considerazione nel calcolo delle assenze per malattia per invalidità temporanea di un dipendente o per la gravidanza e il parto. periodo di assicurazione

Come è il calcolo dell'esperienza assicurativa?

Legge federale №255-ФЗ datato 29 dicembre 2006, prescrive il calcolo del periodo di assicurazione in un ordine di calendario. Lo stesso calcolo dovrebbe iniziare dal giorno in cui un cittadino diventa disabile (malattia, gravidanza e parto, ecc.). Tutti i giorni inclusi nell'esperienza assicurativa, è necessario calcolare dal calcolo che in un mese di 30 giorni e in un anno - 12 mesi - quindi calcolare gli anni di servizio. Questo tipo di calcolo è scomodo perché ci sono i cosiddetti giorni extra - ad esempio, in sei anni il loro numero raggiungerà i 30 o più. calcolo dell'esperienza assicurativa Pertanto, per risultati più accurati, i contabili sono abituati a utilizzare un metodo leggermente diverso. Iniziamo contando il numero esatto di anni, giorni e mesi inclusi nel record assicurativo totale. Quindi, mediante azioni separate, viene sommato il numero di giorni, anni e mesi ottenuti con il conteggio. Nel caso in cui il numero di giorni sia pari o superiore a 30, dividere l'importo per 30. L'intera parte del numero risultante sarà il numero di mesi che devono essere aggiunti al valore calcolato in precedenza (la somma dei mesi inclusi nell'esperienza assicurativa). Quando si riceve un importo di 12 o più di questo valore, questo numero deve essere diviso per 12. Il valore risultante sarà il numero di anni interi, che dovranno essere sommati con il numero di anni calcolato in precedenza.

Cosa è incluso nell'esperienza assicurativa? esperienza assicurativa speciale

Secondo la legge federale di cui sopra, esperienza di lavoro presso lo stato e servizio municipale lavoro nell'ambito di un contratto di lavoro, nonché altre attività lavorative, durante le quali il lavoratore era soggetto all'assicurazione obbligatoria in caso di maternità e parto o di invalidità temporanea. Fino al 2006, l'esperienza di previdenza sociale comprendeva anche il passaggio obbligatorio del servizio militare, il servizio in forze dell'ordine tempo di formazione nelle scuole professionali e in altri aspetti del lavoro. Ora queste disposizioni sono escluse, quindi se l'anzianità del dipendente inizia il suo calcolo dal 2007 in poi, queste voci non vengono più calcolate nel calcolo dell'esperienza assicurativa. Anche in quegli anni, questi momenti sono stati presi in considerazione solo se non sono trascorsi più di 3 mesi dal momento del licenziamento da un luogo di lavoro e il trasferimento a un altro. Nei casi in cui, in pratica, risulta che l'esperienza assicurativa è inferiore all'esperienza di lavoro, le regole di calcolo prescrivono che l'esperienza assicurativa sia pari alla continua esperienza lavorativa, se il calcolo viene effettuato in un periodo di tempo fino al 1 gennaio 2007.

Sfumature del calcolo dell'esperienza assicurativa

L'esperienza assicurativa è calcolata in conformità con i registri esistenti nel libro di esercizi di un cittadino. Se qualcosa non si riflette nel documento, il dipendente è obbligato a fornire documenti giustificativi al reparto contabilità. Nel caso in cui il dipendente ha trasportato attività lavorativa in due o più imprese in parallelo, e l'esperienza è la stessa, è possibile scegliere solo un'opzione, la cui scelta è per il dipendente stesso. Nell'esperienza assicurativa speciale sono elencati questi lavori, la cui lista è data in Legge sul pensionamento del lavoro, Articoli 27 e 28.