Il problema della pulizia delle acque reflue industriali oggi è piuttosto acuto. Inoltre, ogni anno diventa più rilevante. Le difficoltà che si presentano in questo campo sono dovute all'estrema diversità delle impurità. La loro composizione e il numero sono in costante cambiamento a causa dell'emergere di nuove industrie e cambiamenti in quelli esistenti. Considerare ulteriormente quali sono i principali metodi di trattamento delle acque reflue oggi. metodi di trattamento delle acque reflue

Informazioni generali

Attualmente, i metodi più popolari di trattamento delle acque reflue industriali includono l'uso di fanghi attivi, ossigeno tecnico, stimolanti dell'ossidazione, colture simbiotiche del limo. L'uso di una varietà di design avanzati, strutture di aerazione e sistemi può migliorare significativamente la qualità della filtrazione. Le riserve impressionanti sono nascoste nella sfera dell'intensificazione dello scambio di massa.

L'urgenza del problema

In ogni città e in qualsiasi impresa industriale esiste un sistema di condotte sotterranee e impianti di trattamento delle acque reflue. Con il loro aiuto, smaltimento dei rifiuti liquidi usati e di scarto, filtrazione e disinfezione, neutralizzazione e trattamento dei fanghi generati durante queste operazioni. Gli scarichi vengono generati quando si utilizza acqua naturale o di rubinetto per scopi domestici, così come i processi tecnologici negli impianti di produzione. I rifiuti liquidi sono una fonte di varie malattie che possono essere dilaganti. Acque reflue impatto negativo sulla natura. A tale riguardo, è necessario non solo smaltire in modo mirato i rifiuti, ma anche assicurarne la filtrazione e la disinfezione, eliminando così tutte le possibili conseguenze pericolose dal loro impatto.

Metodi di trattamento delle acque reflue: prerequisiti

Nella rete fluviale e in altre acque naturali esiste un processo di auto-filtrazione. Ma procede piuttosto lentamente. Fino a quando gli scarichi industriali e domestici non erano così grandi, i fiumi si adattarono bene al loro flusso. Con l'inizio dell'era industriale, il volume di rifiuti è aumentato drasticamente. I serbatoi non sopportano più così tanti scarichi. A questo proposito, è diventato necessario neutralizzare, filtrare e smaltire i flussi dannosi. metodi di trattamento delle acque reflue fisiche e chimiche

classificazione

I moderni metodi di trattamento delle acque reflue sono il trattamento dei rifiuti liquidi per rimuovere o distruggere i composti dannosi presenti in essi. Il filtraggio e la neutralizzazione sono processi piuttosto complessi. In essi, come in molti altri, ci sono materie prime e prodotti finiti. Esistono diversi metodi comuni per filtrare i rifiuti:

  • Metodi meccanici di trattamento delle acque reflue. I processi principali in essi sono filtraggio e assestamento. Durante le operazioni, le particelle meccaniche vengono rimosse dalle acque reflue. A seconda delle loro dimensioni, le impurità grossolane disperse vengono eliminate mediante setacci, griglie, fosse settiche, trappole di sabbia, trappole per letame di vari disegni. I contaminanti superficiali vengono rimossi con l'aiuto di fosse settiche, prese del gasolio e altre installazioni. I metodi meccanici di trattamento delle acque reflue consentono di isolare i composti insolubili dai rifiuti liquidi domestici fino al 60-75%. Quando si utilizzano questi metodi nelle imprese dalle "materie prime" si riceve fino al 95% delle impurità, molte delle quali vengono poi riutilizzate nei processi tecnologici. metodi di trattamento delle acque reflue biologiche
  • Metodi fisico-chimici di trattamento delle acque reflue. Nel corso della filtrazione, quando si utilizzano questi metodi, le impurità inorganiche disciolte e finemente disperse vengono eliminate dai rifiuti liquidi, i composti organici e le sostanze scarsamente ossidabili vengono distrutti. I metodi fisici e chimici più popolari per il trattamento delle acque reflue sono la coagulazione, l'estrazione, l'assorbimento, l'ossidazione e così via. L'elettrolisi è ampiamente usata. Lui e altri metodi simili di pulizia delle acque reflue dai metalli pesanti sono usati in rame, vernici e vernici, piombo e altre imprese. Durante l'elettrolisi, le impurezze organiche vengono distrutte e da essi vengono estratti composti inorganici.
  • Metodi chimici di trattamento delle acque reflue. Durante la filtrazione con questi metodi, vari reagenti vengono aggiunti ai rifiuti liquidi. Interagiscono con le sostanze inquinanti. Di conseguenza, questi ultimi vengono depositati sotto forma di sostanze inorganiche. I metodi chimici di trattamento delle acque reflue possono ridurre il contenuto di composti insolubili al 95% e le impurità solubili - fino al 25%.

Quando si utilizzano più metodi, il filtro viene chiamato combinato. metodi di trattamento delle acque di scarico di base

Metodi biologici di trattamento delle acque reflue

Sono di particolare importanza nella filtrazione dei rifiuti liquidi. I metodi biologici di trattamento delle acque reflue si basano sull'uso di leggi naturali esistenti. Oggi vengono utilizzati diversi tipi di dispositivi di filtraggio: serbatoi aerodinamici, laghetti biologici e biofiltri. Nel lavoro degli impianti viene utilizzato il principio dell'autofiltrazione del fiume. Prima che la materia prima entri in questi aggregati, passa attraverso altri filtri. Nella prima fase, i composti solidi vengono rimossi dai rifiuti. Quindi utilizzare quei metodi di trattamento delle acque reflue, che consentono di rimuovere i batteri patogeni. A tale scopo, i reagenti appropriati vengono aggiunti alle materie prime. I principali sono cloro liquido e candeggina. La disinfezione viene eseguita in altri modi. Ad esempio, si effettuano ozonizzazione, elettrolisi e filtrazione ultrasonica. I metodi biologici sono molto efficaci nella pulizia delle acque reflue domestiche. Questi metodi sono utilizzati anche in cartiere, cartiere e altre imprese.

Uso di coagulanti e flocculanti

In casi particolarmente difficili, quando un metodo di filtraggio non è sufficiente, vengono utilizzati in fasi diverse metodi di trattamento delle acque reflue industriali. Per garantire il massimo livello di filtrazione nei sistemi, vengono utilizzati coagulanti e flocculanti. Va notato che questi metodi di trattamento delle acque reflue sono piuttosto semplici. Possono essere utilizzati con quantità virtualmente illimitate di rifiuti liquidi. L'uso complesso di flocculanti e coagulanti nella filtrazione consente di espandere ulteriormente la gamma della loro applicazione. Un successo significativo può essere raggiunto attraverso l'ottimizzazione della tecnologia. Si tratta di mescolare i reagenti con acqua, selezionando i flocculanti e i coagulanti più appropriati. Inoltre, l'efficacia dei metodi di reagente può essere notevolmente aumentata stabilendo il controllo sulla portata delle sostanze introdotte nel sistema in base alla quantità di inquinamento e ad altri parametri. L'automazione dei processi migliorerà anche la qualità del filtraggio. Metodi di trattamento delle acque reflue di metalli pesanti

Metodo del reagente: fasi del processo

L'eliminazione delle particelle coagulate è un'operazione multi-step. Le fasi principali sono:

  1. Preparazione e selezione delle dosi di reagenti.
  2. Miscelazione di composti con acqua.
  3. Formazione di scaglie
  4. Isolamento di impurità dall'acqua.

Il processo inizia con la formazione di aggregati di particelle. Quindi vengono distrutti, precipitati, precipitati dal sedimento nella fase liquida, separati nuovamente dall'acqua senza aggregazione.

Metodi anaerobici e aerobici

Questi metodi di trattamento delle acque reflue implicano l'uso di microrganismi. Per gli aerobi occorre un costante apporto di ossigeno. Allo stesso tempo, per mantenere la loro attività vitale, la temperatura delle condizioni del loro soggiorno dovrebbe essere compresa tra 20 e 40 gradi. Durante la filtrazione aerobica, la coltivazione di microrganismi viene effettuata sotto forma di un biofilm o in un fango attivo. Quest'ultimo è costituito da un substrato solido e microrganismi viventi. A loro volta, sono rappresentati da alghe, protozoi e batteri. La crescita del biofilm avviene sul filler del filtro. Si presenta sotto forma di incrostazioni mucose, il cui spessore varia da 1 a 3 mm e oltre. Il biofilm contiene lievito, funghi, batteri e altri organismi. La pulizia aerobica viene effettuata sia artificialmente che naturalmente (naturalmente). La filtrazione anaerobica avviene senza penetrazione di aria. Di norma, questo metodo viene utilizzato nella neutralizzazione di precipitati solidi formati mediante l'uso di altri metodi di pulizia. Le precipitazioni solide vengono fatte fermentare in apposite vasche (completamente sigillate). Sono chiamati digestori. A seconda di quale sarà il risultato finale, la fermentazione può essere metano, acido lattico, alcol e così via. metodi di trattamento delle acque reflue industriali

Sedimentazione e galleggiamento

Questi metodi sono utilizzati, ad esempio, nel trattamento delle acque reflue da particelle sospese. Il filtraggio può essere fatto in due modi: stabilendosi sotto l'influenza della gravità o sotto l'influenza di forza centrifuga. Nel processo di pulizia, vengono utilizzate le fosse settiche multistadio. La flottazione è un altro metodo di filtrazione. Permette di eliminare sostanze grossolane. L'essenza di questo metodo è trasferire gli inquinanti sulla superficie delle acque reflue con l'aiuto di bolle d'aria. Come risultato della flottazione, si formano composti di schiuma. Contengono sostanze inquinanti, che vengono successivamente eliminate da appositi raschietti. Le bolle d'aria si ottengono usando turbine, ugelli e altri dispositivi.

Filtraggio

La fase più importante e obbligatoria della filtrazione e preparazione dell'acqua per le fasi successive è l'eliminazione di grandi impurità. A tale scopo, nell'impianto di trattamento sono installate griglie speciali. Sono fatti di diverse barre d'acciaio, che sono disposte in parallelo. Attraverso i passaggi d'acqua prozor formati. La rimozione di particelle più piccole viene effettuata utilizzando setacci. Possono essere di due tipi: disco e tamburo. Questi ultimi sono tamburi a rete. Il diametro dei fori in essi 0,5-1 mm. Nel processo della loro rotazione, l'acqua passa attraverso un piano esterno o interno. Le impurità che rimangono nei fori vengono lavate via e scaricate in speciali canali di scolo.

sedimentazione

Questo metodo è utilizzato per precipitare le sostanze grossolane. Sono separati sotto l'influenza di gravità. Di solito, l'acqua di scarico contiene particelle di varie dimensioni e forme. Durante la densità di sedimentazione, le proprietà e altri parametri sono soggetti a modifiche. Inoltre, a causa di composti di diversa composizione chimica dei rifiuti, si possono formare impurezze solide, inclusi i coagulanti. Tali fenomeni influenzano anche i parametri delle sospensioni, inclusa la loro dimensione e forma. Questo, a sua volta, complica la determinazione delle leggi del processo di difesa. metodi di trattamento delle acque reflue industriali

Pareti filtranti

Sono usati per estrarre composti liquidi o solidi fini dall'effluente. La loro eliminazione per regolamento è piuttosto difficile. La separazione delle particelle viene eseguita utilizzando partizioni porose. Lasciano passare il liquido e mantengono la fase dispersa. L'operazione si svolge sotto l'influenza di pressione idrostatica vuoto formato dopo la partizione, ecc. La scelta dei dispositivi dipende dalle proprietà dell'effluente, dalla temperatura, dal design del filtro e da altri parametri. Le partizioni dovrebbero avere resistenza e flessibilità sufficienti, resistenza idraulica minima, stabilità, non dovrebbero collassare e gonfiarsi in determinate condizioni. Durante il filtraggio è stata applicata l'installazione di vari disegni. Tuttavia, qualsiasi tipo di dispositivo deve avere un alto tasso di pulizia e l'efficienza della separazione delle impurità.