Nel famoso poema di Puskin sono raffigurati due periodi nella vita dell'eroe. Il primo è Pietroburgo, il secondo è il villaggio. La felicità "l'erede di tutti i suoi parenti" non viene acquisita né in città né nella tenuta. Maggiori dettagli sulla vita di Eugene Onegin nel villaggio sono descritti nell'articolo di oggi.

La vita di Onegin nel villaggio

protagonista

Eugene Onegin - un rappresentante della famiglia nobile russa. La sua infanzia e adolescenza passarono in serenità. Onegin senior viveva su larga scala, aveva debiti, che, tuttavia, non influivano sul destino di suo figlio. L'eroe di Pushkin è un tipico aristocratico del XIX secolo. Usando l'esempio della vita di Onegin nel villaggio, l'autrice ha mostrato quanto potrebbe diventare inadatta una persona se non è abituato a fare qualcosa seriamente.

Educazione Eugene lascia molto a desiderare, come dice il poeta in uno dei primi capitoli. Non possiede alcuna conoscenza profonda, ma è in grado di citare questo o quel filosofo nel tempo. E in latino. Il solito stato di Onegin - noia, blues. Non importa che lo affascini. Tuttavia, è affascinante, ha successo con il sesso opposto.

cosa aspettarsi in anticipo nel villaggio?

Stile di vita di Pietroburgo

Un giovane nobile si sveglia più vicino a mezzogiorno. Prima di pranzo, cammina lungo il viale, poi va in un ristorante alla moda. Frequenta teatri che, come ogni altra cosa, lo hanno annoiato a lungo. Onegin è molto scrupoloso riguardo al guardaroba.

L'eroe di Pushkin è un fannullone, una persona poco seria. Forse avrebbe potuto essere diverso se non fosse stato per l'educazione aristocratica e l'insegnante francese, che non gli ha insegnato niente di serio, solo occasionalmente lo ha sgridato per malizia. Nel villaggio, la vita di Onegin assume nuovi colori. Alla fine, smetterà di bussare. Vero, non per molto. Ma prima le cose vanno prima.

Evgenij Onegin nel villaggio

eredità

Khandra ha così sconvolto Onegin, che una volta decise di andare in viaggio in Europa. Il padre è morto, lasciando molto debito a suo figlio. La lettura non ha risparmiato dalla depressione. Ma all'improvviso arrivò la notizia della malattia di uno zio ricco.

Onegin andò da un parente, mettendosi sulla strada della cura ipocrita, che si esprimerebbe nel correggere i cuscini e nell'offrire medicine. Quando arrivò alla tenuta, risultò che suo zio era già morto. Eugenio decide di vivere in questi luoghi, lontano dal trambusto della città.

Cosa si aspettava Onegin nel villaggio? Per lui, un modo nuovo e insolito di vita. Non ci sono ristoranti alla moda, teatri e donne sofisticate. E Eugene, stranamente, felice.

abitante del villaggio

Cosa si aspettava Onegin nel villaggio? Lo stesso di Pietroburgo: la noia, il blues. Certo, non si può dire che l'eroe di Puskin sia una persona assolutamente oziosa e indifferente. Nei primi giorni della sua permanenza nella tenuta, fu molto ispirato dalla novità delle sensazioni. Divenne un vero abitante del villaggio e persino stabilito un nuovo ordine nella sua famiglia. Quindi, Eugene rimpiazzò le tasse contadine della servitù.

La vita di Onegin nel villaggio assomigliava all'esistenza di un eremita-misantropo. Non aveva fretta di incontrare i suoi vicini. Inoltre, li trattava con disprezzo. All'inizio comunicò esclusivamente con Lensky, un giovane entusiasta che in seguito divenne vittima dell'egoismo del protagonista.

onegin nelle citazioni del villaggio

indifferenza

Chi è questo nobile russo che sembra un dandy inglese? La vita di Eugene Onegin alla fine sarebbe diventata noiosa e sbiadita come il suo soggiorno a Pietroburgo. Se non fosse per le sorelle di Larina. L'anziano confessa il suo amore, ma rimane indifferente ai suoi sentimenti. Il principale difetto Eugene - indifferenza. Indifferenza verso tutto ciò che lo circonda. La lettera di Tatyana non trova una risposta nella sua anima. È ancora annoiato. Per rallegrare la sua permanenza nella tenuta, sta iniziando una disputa con Lensky, che porta alla morte di quest'ultimo.

Allora, come ha fatto Onegin a vivere nel villaggio? Le citazioni della lettera Larina descrivono molto chiaramente il suo atteggiamento nei confronti dello stile di vita rurale. Nel deserto di un villaggio dimenticato regna la monotonia. La vita nel villaggio di Onegin è noiosa. Lui è asociale. Tatiana innocente non causa interesse per lui.

Il punto non è che un nobile non sia ingannato dalla vita del villaggio. Eugene è incapace di emozioni, perché è un uomo vuoto. E il suo vuoto è dovuto all'ozio, a cui è stato usato fin dalla prima infanzia. E questa è la sua tragedia. A proposito, Tatyana sarà ancora in grado di interessare Onegin. Ma sarà molto più tardi - quando diventerà una signora secolare, la moglie del generale.

duello

Lensky è innamorato di Olga Larina. Onegin trova la ragazza stupida, limitata. Per dimostrare la sua frivolezza, in nome di Tatyana la invita a ballare. Onegin include tutto il suo senso dell'olfatto. L'esperienza di attrarre l'attenzione delle donne da lui è notevole - Eugene ha studiato questo per otto anni a San Pietroburgo. Lensky richiede soddisfazione. E solo allora Onegin si rende conto che la sua battuta è andata troppo oltre.

La lite che si è verificata tra loro non è la vera causa della morte di Lensky. Qui l'opinione pubblica ha svolto un ruolo significativo. Eugene attirò l'attenzione di Olga dall'ozio, dalla noia. Tuttavia, non può rifiutarsi di combattere.

Onegin non è un cattivo. È vittima di uno stile di vita spensierato, che era familiare alla maggior parte dei nobili russi. Tuttavia, è intelligente e sensibile, il che è confermato dai sentimenti profondi che ha vissuto dopo la morte di Lensky.