L'intestino è l'organo più importante. La violazione della microflora, così come ogni insuccesso nel suo lavoro incidono inevitabilmente sul funzionamento dell'intero organismo. Con il frequente insorgere di sintomi come nausea, bruciore di stomaco, eruttazione, feci anormali, vale la pena considerare come controllare l'intestino per prevenire gravi malattie anche nella fase della loro insorgenza. Come controllare l'intestino

Metodi diagnostici

Il gastroenterologo, a seconda degli obiettivi dello studio, le caratteristiche anatomiche del paziente, la disponibilità di attrezzature nella clinica, prenderà in considerazione come controllare l'intestino in modo più efficace e informativo. La diagnosi di un organo può essere effettuata utilizzando i seguenti metodi: palpazione, ecografia, irrigoscopia, colonscopia, sigmoidoscopia, endoscopia, anoscopia, esame capsulare e risonanza magnetica. Alla visita iniziale al proctologo, è richiesto un esame rettale digitale. Questa procedura consente di valutare le condizioni dei muscoli dell'ano, per identificare le malattie localizzate nell'area degli organi pelvici (ragadi anali, cicatrici, emorroidi, polipi, tumori, restringimento nel lume intestinale e altri). Le sezioni più intime dell'intestino vengono studiate usando strumenti speciali, come un recto scope. Dopo la palpazione, il medico determina un ulteriore modo di studiare l'organo. Naturalmente sorgono le domande: "Come controllare l'intestino più informativo? Quali metodi vengono utilizzati per testare le sue diverse sezioni (intestino tenue e crasso)?"

Esame dell'intestino crasso

Per una diagnosi più accurata delle malattie intestinali, viene nominato uno studio completo, compresi tutti i metodi di laboratorio necessari. Per identificare le patologie rettali, gli esami rettali e batteriologici, il sangue e le feci vengono eseguiti, vengono utilizzati dispositivi di radiologia, anoscopia e rectoromanoscopia. fibrocolonoscopy È considerato il metodo più informativo, perché consente di riconoscere tutte le patologie caratteristiche dell'intestino crasso. Va notato che i risultati della ricerca dipendono in gran parte dalla qualità della preparazione del paziente per l'esame.

Diagnosi dell'intestino tenue

Durante l'esame intestino tenue tutti i principali costituenti dell'organo sono diagnosticati - duodenale, digiuno e ileo. Endoscopia, ultrasuoni, fibroscopia, irrigoscopia, raggi X vengono utilizzati per controllare lo stato di questi reparti. Prima di eseguire le procedure, i medici raccomandano di seguire una dieta appositamente studiata. Come controllare l'intestino usando questi metodi? Quali di questi sono prescritti a seconda dei sintomi? A cosa possono essere controindicate? Come controllare l'intestino

colonscopia

La colonscopia consente di diagnosticare visibilmente polipi, ulcere e altre patologie. Durante la procedura, vengono spesso eseguite biopsia e rimozione delle lesioni. Questo metodo ha molto in comune con la sigmoidoscopia, il suo principale vantaggio è la capacità di esaminare l'intero intestino crasso. Le indicazioni per il suo uso sono polipi, sanguinamento gastrointestinale, ostruzione intestinale, sospetti su neoplasie e altre patologie. Per i pazienti con La malattia di Crohn o colite ulcerosa nella forma attiva, la colonscopia non è raccomandata, in quanto vi è il pericolo di perforazione del colon. Per loro sono prescritti altri metodi diagnostici, in quanto è possibile controllare l'intestino senza colonscopia.

irrigoscopy

Come posso controllare l'intestino Le malattie dell'intestino crasso vengono rilevate anche con l'aiuto di un'irrigoscopia con l'introduzione di una preparazione radiopaca. Gli irrigogrammi ottenuti durante lo studio aiutano a valutare il grado di cambiamenti nella malattia di Crohn e nella colite ulcerosa, per identificare fistole, tumori, diverticoli e malformazioni. L'irrigoscopia è prescritta per il sanguinamento, la secrezione purulenta e mucosa dall'intestino, per la diagnosi dell'ostruzione intestinale. Questo metodo è meno traumatico e praticamente non provoca complicazioni.

endoscopia

L'endoscopia viene utilizzata per diagnosticare polipi e neoplasie. Questo è un metodo indolore e sicuro, che fornisce le informazioni più accurate sullo stato dell'intestino, la sua mucosa. Inoltre, quando lo si usa, viene esaminata la membrana dell'esofago, dello stomaco e del duodeno. Non ci sono praticamente controindicazioni per l'applicazione del metodo, le uniche eccezioni sono le malattie cardiache e polmonari.

Ultrasuoni e risonanza magnetica

Molti pazienti sono spaventati dal solo pensiero di passare la diagnostica usando metodi strumentali o altri poco conosciuti per loro. Chiedendo: "Come controllare l'intestino?", Stanno cercando di trovare modi più sicuri. In questo caso, il vantaggio per tali tecniche come ultrasuoni e risonanza magnetica. La diagnosi ecografica consente di diagnosticare malattie infiammatorie, funzionali e oncologiche, per indagare in dettaglio la struttura a strati delle pareti del colon. La sicurezza assoluta e l'assenza di esposizione alle radiazioni consentono di applicare questo metodo senza limiti di età. L'indolenzimento e la sicurezza si distinguono anche per il metodo MRI, che determina la presenza di disturbi cronici nell'intestino, rivelando tumori maligni. Come controllare l'intestino senza colonscopia

Esame capsulare

L'esame della capsula è abbastanza efficace. Questa tecnica minimamente invasiva consente di esplorare qualsiasi parte del tratto gastrointestinale attraverso una enterocapsula dotata di una videocamera. È usato per i disturbi del dolore addominale, con sospetti tumori, emorragia nascosta o anomalie congenite. Tale sondaggio offre l'opportunità di identificare cancro allo stomaco o intestini.