Molto spesso, un ascesso dopo un'iniezione si forma se un numero sufficiente di microrganismi patogeni è caduto sull'ago o sulla siringa. Poiché oggi tutti gli aghi e le siringhe sono usa e getta, un così spiacevole sviluppo di eventi per questo motivo accade raramente. Accade che l'infiammazione dopo l'iniezione si sviluppi nel caso in cui vi sia un'introduzione di una soluzione altamente concentrata di una sostanza medicinale. In questo caso, la grandezza dell'ascesso in questo caso ha spesso una dipendenza diretta dal volume e dalla concentrazione del farmaco somministrato. Oggi, una delle cause più comuni di un ascesso è l'iniezione di una soluzione al 25%. solfato di magnesio.

Ascesso dopo l'iniezione

Come si forma un ascesso dopo un'iniezione e quali sintomi accompagnano questo processo?

In realtà, questo processo patologico è piuttosto complesso e procede secondo un determinato algoritmo. Subito dopo l'iniezione "infruttuosa" praticamente non succede nulla. Tuttavia, i segni dell'insorgenza della formazione di ascessi compaiono già il primo giorno. In questo caso, il più delle volte il sintomo di partenza è la formazione di infiltrazione. Diventa rapidamente iperemico, edematoso e anche doloroso. Molto spesso, questo processo è accompagnato da sintomi di intossicazione generale. Si tratta di crescere temperatura corporea un marcato aumento del numero di leucociti durante esami del sangue generali, così come l'apparizione della proteina C-reattiva nel test del sangue biochimico. In questa fase, l'infiltrazione potrebbe ancora risolversi e non si formerà un ascesso dopo l'iniezione. Se il processo patologico ha ancora ricevuto il suo ulteriore sviluppo, allora si verifica la suppurazione. L'ascesso dopo l'iniezione ha una sua caratteristica. Il fatto è che è rapidamente limitato. Infiammazione dopo l'iniezione

trattamento

Nel caso in cui una persona sviluppi un ascesso dopo un'iniezione, il trattamento dipenderà dallo stadio della sua formazione. Nella fase iniziale, quando si nota solo l'infiltrazione, al paziente vengono offerti antibiotici con il più ampio spettro di azione possibile, oltre alle sessioni UHF. Se l'ascesso dopo l'iniezione si è già formato, il trattamento consisterà nella sua dissezione con metodi chirurgici.

complicazioni

Forse l'unica ed estremamente rara, ma molto pericolosa complicazione di questa malattia è la sepsi. Si sviluppa come risultato della penetrazione della microflora patogena nel flusso sanguigno. In questo caso, le condizioni del paziente si deteriorano in modo significativo. Se non si inizia rapidamente il trattamento, si può sviluppare uno shock tossico, che rappresenta una minaccia immediata per la vita di una persona. Ascesso dopo il trattamento di iniezione

prevenzione

È quasi impossibile eliminare completamente il rischio che un ascesso si sviluppi dopo un'iniezione, ma può essere significativamente ridotto seguendo le consuete regole per l'esecuzione delle procedure di iniezione. Inoltre, non è auspicabile utilizzare aghi corti per iniezioni intramuscolari, in quanto aumenta anche il rischio di ascesso.