Il gioco sensuale ed espressivo di questa attrice è meglio conosciuto per il suo eccellente lavoro sul palcoscenico teatrale, nei musical, così come in alcuni progetti televisivi e cinematografici. Rosemary Harris, con tratti sottili e figura aggraziata, ha giocato spesso il ruolo di formidabili donne, forti nel carattere e nello spirito. Durante la sua lunga carriera, ha ricevuto i premi più prestigiosi nel mondo del cinema e del teatro.

rosmarino harris

Fatti di biografia

La futura attrice è nata nella contea di Leicestershire il 19 settembre 1927. Suo padre era in servizio nella Royal Air Force in India. Fu lì che passò l'infanzia del giovane Rosmarino. Formatasi in una scuola monastica, entrò successivamente nella Royal School of Dramatic Arts in Inghilterra.

Il suo debutto sul palcoscenico di Broadway ebbe luogo nel 1951, ma l'attrice non rimase a lungo a New York e qualche tempo dopo tornò nel Regno Unito. A casa, la prima produzione di Rosemary Harris è stata The Seven Year Itch. Ha poi lavorato per diversi anni con un repertorio classico sul palco del teatro Old Vic di Londra.

Il suo primo lavoro al cinema è stato il film "Dandy Brummer", pubblicato sugli schermi nel 1954. Dopo aver partecipato a questo, R. Harris è tornato a Broadway e ha iniziato a vivere in due paesi contemporaneamente.

rosmarino di harris

L'attrice ha una figlia di uno scrittore americano (il suo secondo marito) John Al. La ragazza è nata nel 1969. Il suo nome è Jennifer El (nella foto sopra), ed è certamente familiare agli amanti del cinema, visto che anche lei è un'attrice, come sua madre.

Premi e nomination

L'attrice ha ricevuto il suo primo prestigioso premio (Tony Award) nel 1966 per il ruolo di Eleanor nella produzione di Broadway di The Lion in Winter. Questo è stato seguito da Obie Award e Drama Desk. Critici e spettatori hanno riconosciuto il talento di Rosemary Harris in gioventù, e dopo qualche tempo ha vinto il cinema.

rosmarino harris in gioventù

Nel 1976, l'attrice ha vinto il premio televisivo americano Emmy nella nomination "Il miglior ruolo femminile in un film o miniserie televisivo" per la partecipazione al progetto "Famous Woman". Allo stesso tempo, ha avuto luogo la prima nomination per il Golden Globe. Tuttavia, la ricevette solo tre anni dopo, nel 1979, per il miglior ruolo femminile nel dramma televisivo "Olocausto". La mini-serie ha portato al successo non solo Rosemary Harris, ma anche Meryl Streep. Nel 1995, l'attrice è stata nominata all'Oscar per il suo talentuoso ruolo di supporto nel film drammatico di Brian Gilbert, Tom and Viv.

Durante la sua lunga carriera, l'attrice è apparsa in più di cinquantatré film. È difficile nominarne il più significativo o interessante, perché a volte il ruolo di supporto è così brillante ed espressivo che anche un piccolo episodio lascia un'impressione a lungo. Eppure ti suggeriamo di iniziare la tua conoscenza del lavoro di una splendida attrice con tre progetti.

"Donna famosa"

La miniserie inglese fu trasmessa in televisione nel 1974. La trama melodrammatica narra di un'erede di talento di una famiglia nobile - Aurora, interpretata da Rosemary Harris. Gli antenati di suo padre sono i discendenti del re polacco, e la madre è la nipote di un normale venditore ambulante, un artista itinerante, non sempre educato e dal carattere litigioso. Fin dall'infanzia, la nonna era impegnata nell'educazione di una ragazza, che cercava di inculcare nei suoi modi aristocratici, l'amore per la musica e la letteratura, oltre che insegnare il latino e le scienze naturali. Tutto questo insieme al rigido programma della scuola monastica ha dato una miscela esplosiva. Il carattere si manifestò pienamente dopo che la vita libera iniziò nella proprietà di famiglia.

Quando incontrò Frederic Chopin da una famiglia modesta e intelligente, Aurora ebbe un matrimonio precoce, due figli, una reputazione dubbia e una carriera come scrittore. La serie è stata una brillante scoperta Harris. Rosemary è stato notato dalla critica e ricordato dallo spettatore. Partner dell'attrice sul set è diventato il popolare attore australiano Lewis Faender.

"Olocausto"

La miniserie, composta da 4 episodi, girata dal regista Marvin Chomsky, fu trasmessa nel 1978. La trama si concentra sul destino di una famiglia ebrea dalla Germania nel contesto dei terribili eventi del 20 ° secolo nel periodo che va dagli anni '30 agli anni '40. In parallelo, sviluppa trame aggiuntive. Coinvolgono personaggi direttamente collegati alla famiglia Weiss. I ruoli principali della serie sono stati interpretati da: Fritz Weaver, James Woods, Harris Rosemary, Meryl Streep, Michael Moriarty.

film di rosmarino harris

"Un assaggio di luce solare"

Il dramma storico del regista ungherese Istvan Szabo racconta la vita di diverse generazioni della famiglia ebraica Sonnenstein. A poco a poco, una storia tragica si svolge davanti allo spettatore. Tuttavia, vi è un posto in esso non solo per la crudeltà, il tradimento e la codardia, ma anche l'infinito amore, fede, nobiltà e sacrificio. Molti personaggi hanno dei veri prototipi, ma le immagini non le copiano esattamente, ma piuttosto sono collettive. È interessante notare che il progetto per un ruolo (un personaggio nella sua giovinezza e nell'età adulta) ha coinvolto una madre e una figlia - Jennifer El e Rosemary Harris. Film di questo genere lasciano sempre una doppia impressione, ma non possono che essere guardati e non amati. Il film ha ricevuto numerose nomination per prestigiosi premi cinematografici.