Le rocce sono formazioni composte da singoli minerali e dalle loro associazioni. Questo include anche rocce ignee. Sono caratterizzati da una costante composizione e formazione in relazione a determinate condizioni geologiche sia all'interno della Terra che sulla sua superficie. Contengono componenti utili, minerali. Quelli che sono economicamente validi sono chiamati minerali.

rocce ignee

A proposito di scienze

Le due scienze sono legate l'una all'altra - petrografia e petrologia, dalla parola greca "petros" - pietra, studiano l'origine e le proprietà fisiche delle rocce. La storia dello sviluppo di queste scienze è convenzionalmente divisa in due fasi: prima dell'invenzione del microscopio e dopo.

Le scoperte fatte dai vulcanologi continuano ancora oggi. Ad esempio, komatiite, ongonite e boninite sono state scoperte e studiate in dettaglio molto recentemente.

esempi di rocce ignee

Struttura e condizioni di accadimento

Le condizioni di occorrenza e la struttura delle rocce ignee sono varie, a seconda della formazione nel processo dei movimenti geologici. Le formazioni di tutte le rocce sono divise in tre tipi: igneo, sedimentario e metamorfico.

Intrusive - rocce plutoniche magmatiche - apparivano come risultato di alta pressione con il raffreddamento graduale del magma profondo sotto la crosta. Pertanto, si sono formate rocce massicce dense con una struttura completamente cristallina - granito, gabbro, labradorite.

rocce ignee

Magma fluente

Effusivo - versato in superficie - le rocce si formano dopo l'eruzione del rapido raffreddamento a bassa pressione e bassa temperatura della lava. Poiché il tempo è dedicato a questo processo un po ', la formazione dei cristalli avviene rapidamente, a causa della quale le rocce di questo gruppo di solito hanno una struttura cristallina fine o cristallina nascosta. In questi casi si ottengono rocce ignee molto porose, esempi sono: porfido, tufo vulcanico, basalto, pomice, cenere e così via.

Rocce metamorfiche Questi sono quelli che si ottengono dopo la trasformazione di magmatico e sedimentario sotto l'influenza di alte temperature, pressione e altri processi fisici e chimici. Così apparvero quarziti, marmo, ardesie. beola. Le rocce plutoniche metamorfiche e magmatiche occupano circa il novanta per cento dell'intera crosta, mentre le restanti dieci sono sedimentarie, ma regnano in superficie, occupando più del 75% dell'area della Terra.

rocce di origine ignea

Composizione di magma

Le rocce magmatiche sono formate dal magma stesso. Magma - tradotto dal greco - significa un unguento denso. Queste sono masse fuse, il più delle volte composte da silicati. Come risultato del raffreddamento e della solidificazione, profondamente radicati, si ottengono invadenti ed effusivi, cioè rocce ignee.

Per lo più il magma consiste in una soluzione complessa di composti di un numero molto grande di elementi chimici, con una predominanza di ossigeno, silicio, alluminio, ferro, magnesio, calcio, sodio e potassio. Contiene anche componenti volatili come acqua, idrogeno solforato, carbonio, idrogeno, cloro, fluoro e altri. a eruzione vulcanica il magma si trasforma in lava (in italiano, "lava" - caduta, collasso), perdendo gas volatili.

La cristallizzazione produce rocce magmatiche, dove componenti volatili sono parzialmente versati nella composizione di tutti i tipi di minerali. Quindi si scopre mica, anfibolo e altri. Occasionalmente ci sono rocce ignee di composizione non silicata e, come i vulcani dell'Africa orientale, carbonato alcalino o solfuro.

lista delle rocce ignee

Studi di rocce ignee

Studiando rocce ignee e vedendo che la distribuzione di graniti e basalti era un chiaro vantaggio, i geologi sovietici conclusero che erano tutti formati da due diversi magmi parentali: il basalto principale, ricco di ferro, magnesio e calcio con un contenuto di silice dal quaranta al cinquantacinque per cento e granito aspro, con un sacco di metalli alcalini e dal sessantacinque al settantotto percento di silice.

Un geologo inglese, A. Holmes, ha suggerito che, oltre al magma acido e basico, esiste un ultrabasico - peridotitico, arricchito con ferro e magnesio, che esplode direttamente dai fuochi subcorticali e contiene almeno il quaranta per cento di biossido di silicio.

Già nel ventesimo secolo si è scoperto che nella maggior parte dei casi i vulcani espellono il magma di base, cioè la lava, mentre le rocce acide si trovano solo come formazioni intrusive. Quindi il petrologo americano N. Bowen ha affermato che esiste un solo magma parentale - basalto. La formazione dei graniti è stata spiegata come risultato della cristallizzazione durante il processo di raffreddamento.

quali rocce sono ignee

Magma e Magmatismo

Il magma di base (basaltico) è in effetti molto più diffuso. Contiene quasi il cinquanta percento di silice e contiene anche calcio, alluminio, magnesio, ferro e un po 'meno di potassio, sodio, fosforo e titanio.

Per composizione chimica, diventa immediatamente chiaro quali rocce sono ignee. I magmi di tipo basalto sono suddivisi in silice toleica, supersatura e basalto alcalino, altrimenti magma olivino-basaltico, che è arricchito in alcali, ma contiene poca silice.

rocce infuocate

Tipi di magma

Il granito, detto ryolinico, il magma acido ha il sessantacinque per cento di silice, una densità inferiore, una maggiore viscosità, una bassa mobilità. È più saturo di gas.

Lo scioglimento magmatico di qualsiasi tipo è costituito da cristalli solidi, gas e liquido, e tutti i componenti stanno cercando di equilibrarsi. Quando cambiano la pressione, la temperatura, la composizione dei gas e qualsiasi altro parametro, la fusione cambia, perché i minerali si dissolvono o si cristallizzano di nuovo. Il volume del magma non è costante, è in continua evoluzione.

Cynotypic, paleotypic e vulcano-detritico - tali specie sono trovate effusive rocce ignee. Esempi possono essere visti nell'area di Kamchatka, dove si sono radunati sia i vulcani sottomarini che quelli terrestri, inclusi molti quelli attivi. I magma cinotipici sono immutati, giovani. Paleotipo - ricristallizzato, antico. Le rocce vulcanico-clastiche si formano durante le eruzioni e consistono principalmente di detriti - piroclastiti. rocce ignee

Rocce plutoniche magmatiche: forme di occorrenza

Quando il magma è incorporato nelle rocce che formano la crosta, si formano corpi intrusivi. Altrimenti si chiamano massicci intrusivi, plutoni, intrusioni, intrusioni. Le intrusioni radicate sono di vario genere, così come le vie per la volontà, che le rocce ignee cercano di deporre. Elenco dei principali tipi di corpi profondi:

  • Batholith (dal greco báthos e líthos - profondità e pietra) - grandi matrici di forma irregolare, che vanno a grandi profondità. La loro area è di diverse migliaia di chilometri in una piazza. Queste sono rocce completamente ignee, gli esempi sono praticamente tutte le parti centrali delle montagne piegate, dove i batoliti estendono l'intera lunghezza del sistema montuoso. Sono costituiti da graniti a grana grossa. Hanno crescite, sporgenze, speroni. Le cime possono avere enormi prismi: i resti del tetto, queste sono rocce madri. I batoliti sono esposti a seguito dell'erosione.
  • Asta (dal tedesco - bastone, tronco) - forma di sezione trasversale rotonda o ellissoidale. Simile ai batoliths, ma di dimensioni più ridotte. A volte assomigliano a sporgenze a cupola sul batolito. Le pareti dello stelo scendono vertiginosamente, i contorni della loro forma irregolare.
  • Laccolito (dal greco lákkos e líthos - fossa e pietra) - a forma di fungo oa cupola nella superficie superiore e con una parte inferiore più piatta. Formata da magmi viscosi, la dimensione è solitamente piccola, da centinaia di metri a diversi chilometri di diametro.
  • Il bismalite (dal greco býsma e líthos - sughero e pietra) è una sorta di laccoliti formatisi nella fase avanzata.
  • Etmolite (dal greco Etmos - imbuto) - un corpo a forma di ciotola con una parte inferiore a forma di imbuto (nel passato - il canale di alimentazione magma).
  • Lopolit (dal greco lopás e líthos - una ciotola e una pietra) è un corpo a forma di disco, solitamente convesso, con un centro abbassato e bordi rialzati. Rocce di origine ignea a volte hanno forme molto bizzarre.
  • Le dighe sono corpi simili a lastre con pareti chiaramente limitate che sono parallele. Le rocce che li circondano sono letteralmente piene di dighe, cioè non sono d'accordo. Di diametro non superiore a sei metri, ma fino a diversi chilometri di lunghezza. La struttura è a grana fine a causa del rapido raffreddamento durante il periodo di formazione. Spesso formano creste di montagne o pareti, a causa della resistenza all'erosione. Quando si formano gli argini in quelle specie con cui abbiamo familiarità, la fantasia era chiaramente richiesta ed era usata dalle rocce ignee. L'elenco sarà richiesto qui. Piuttosto, un sottolista. I dike differiscono nella loro distribuzione spaziale caratteristica: a) dighe di gruppo, che a volte formano fasce; b) dighe radiali che divergono dal centro; c) dighe anulari.
  • Sill (dall'inglese - threshold) - un corpo simile a uno strato, che si forma quando un magma che si muove lentamente si diffonde lungo uno strato di roccia sedimentaria, a volte migliaia di chilometri. Le superfici di bordatura in alto e in basso per molti chilometri possono essere parallele.