Sin dalla prima infanzia, molti di noi conoscono la parola "culto". Per alcuni, è associato ai nomi dei dittatori degli anni passati, circondato dall'adorazione universale in ogni vita, mentre per altri riporta alla mente storie terribili su certe sette sataniche che coinvolgono i semplici cittadini. Cerchiamo di capire cos'è un culto e cosa si nasconde dietro questo termine noto, ma non del tutto comprensibile.

Cos'è un culto

Significato della parola "culto"

Prima di tutto, notiamo che deriva dal sostantivo latino cultus , che include concetti come "cultura, stile di vita, sfarzo, trattamento" e un numero di altri. Nella lingua russa, il suo significato è un po 'ristretto e implica una riverenza per qualcosa o qualcuno. Per esempio, di fronte a poteri soprannaturali, personalità dotate di qualità straordinarie, così come oggetti o fenomeni sociali.

È importante tenere conto del fatto che non c'è sempre un segno di uguale tra un culto e una religione. Questo perché il culto e la riverenza possono manifestarsi non solo in relazione agli esseri del mondo di cui sopra. In ogni momento, ad esempio, il culto del denaro e del consumo generale era ampiamente sviluppato.

Se consideriamo il concetto di un culto da un punto di vista strettamente religioso, includerà il servizio di alcune divinità scelte o l'intero pantheon di esseri soprannaturali. Inoltre, un culto religioso è solitamente associato all'adorazione di vari oggetti sacri e azioni di natura magica. A seconda dell'oggetto di culto, tutti i tipi di culto conosciuti possono essere divisi in diversi gruppi.

Culti antichi

Cos'è un culto religioso?

Avendo menzionato in breve questa forma molto comune di culto, ci soffermeremo su di esso in modo un po 'più dettagliato, poiché occupa un posto molto significativo sia nella storia dell'umanità che nella sua vita moderna. Basti dire che, secondo la testimonianza degli scienziati, per l'intero periodo di esistenza delle persone sulla Terra non esisteva una sola scienza conosciuta delle persone che non avevano il concetto di una divinità e non la adoravano.

Sia i culti antichi che le religioni moderne suggeriscono la presenza di esseri superiori capaci di influenzare il corso della vita terrena dei loro seguaci (seguaci) o il loro destino dopo la morte. Inoltre, un posto importante in loro è detenuto dal culto di vari oggetti materiali, secondo i credenti, o conferito alle persone dalle divinità, o destinato a comunicare con loro. Se negli antichi culti queste sono pietre sacre, boschetti o montagne, nelle religioni moderne gli oggetti religiosi sono icone, testi della Sacra Scrittura e altre reliquie.

Cos'è il paganesimo?

Un posto importante tra le forme di culto religioso è occupato da culti pagani. Gli oggetti di culto in loro sono gli dei, personificando le varie forze della natura. Ad esempio, gli dei God of Thunder: tra gli antichi greci, Zeus, tra i Celti, Taranas e tra gli slavi, il famoso Perun. O Gods of the Sun: Ra egiziano, Helios greco antico e Dazhdbog slavo.

Puoi elencare per un tempo molto lungo. L'essenza del paganesimo risiede nell'impatto sulla natura, in cui un ecclesiastico (chiamato in modo diverso da nazioni diverse) esegue alcune azioni magiche - dai cicli rituali più primitivi a complessi. Insieme al culto delle forze superiori della natura, il paganesimo include anche la comunione con i demoni inferiori - gli spiriti delle foreste e delle risorse idriche. Tra loro ci sono colpevoli, acquatiche, sirene e così via che conosciamo fin dall'infanzia. Poiché nel paganesimo ci sono molti oggetti di culto, questa religione appartiene alla categoria del politeismo, cioè al politeismo.

Culto religioso

Il culto degli antenati defunti

Continuando la conversazione su ciò che è un culto, vale la pena menzionare una delle sue forme più antiche - la tradizione del culto degli antenati. È una forma di politeismo, cioè politeismo. In alcune fasi del loro sviluppo, le persone credevano (e in alcuni casi continuano a essere considerate) che i loro parenti defunti potevano in qualche modo magico influenzare la vita dei loro discendenti rimasti sulla terra.

Per dirigere questa influenza sulla rotta desiderata per se stessi, le persone, onorando i loro antenati come dei, svilupparono interi sistemi di rituali, a volte persino associati a sacrifici. Certamente, la stragrande maggioranza delle forme ancestrali di culto sono culti antichi, che si trovano oggi solo in alcuni popoli di piccole dimensioni.

Culti che danneggiano le persone

Per meglio illuminare questo argomento, è impossibile non ricordare un fenomeno così estremamente negativo come un culto religioso distruttivo. Di norma, significa varie sette totalitarie, le cui azioni causano danni fisici, morali o materiali ai loro membri o alla società nel suo complesso. Ne consegue che in questo caso il sacerdote commette atti illeciti e punibili. Avvicinandosi più in generale al concetto di culti distruttivi, includono anche un certo numero di organizzazioni non religiose che minacciano le persone.

Culto della personalità

Cos'è un culto della personalità?

Questo fenomeno non è affatto raro nella storia del mondo. È basato sull'eccitazione esagerata di una persona. Di regola, è una figura politica di primo piano che è il capo dello stato. Nella stragrande maggioranza dei casi, il culto della personalità conduce all'autocrazia: la sovranità incontrollata e illimitata di una persona nello stato.

Le storie sono noti numerosi esempi di come tutti i tipi di qualità eccezionali, ma a volte immaginarie sono stati attribuiti ai principali statisti. Ad esempio, nelle condizioni monarchia assoluta Re, re, imperatori o sultani erano praticamente deificati. La verità indiscussa era considerata il riconoscimento del monarca o di un dio, o del suo rappresentante (unto) sulla terra.

Tuttavia, se il trono reale o reale potesse appartenere per diritto di parentela, allora in regimi autoritari e dittatoriali i leader dovevano giustificare il loro primato. Per questo motivo, di solito vengono attribuiti alla presenza di alcune qualità eccezionali che li elevano al di sopra della massa totale. Un ruolo significativo in questo caso è stato giocato dal loro carisma personale, che includeva la capacità di conquistare il favore della gente.

Cultista

Come si forma il culto della personalità

Secondo i principali sociologi, il concetto stesso di "culto della personalità" è inestricabilmente legato a determinati prerequisiti nella società. Prima di tutto, è l'immaturità sociale della maggior parte dei suoi membri, la cui conseguenza è la riluttanza a farsi carico della responsabilità personale per ciò che sta accadendo e il desiderio di spostarlo su uno specifico vettore di potere - i nostri tradizionali "superiori conoscono meglio".

Un ruolo significativo è giocato dal basso livello di pensiero critico tra la popolazione, che consente ai media e alle figure culturali di manipolare con successo l'opinione pubblica. Questi e una serie di altri fattori portano inevitabilmente alla formazione di uno stile di comportamento ben definito e ritualizzato nei confronti di una determinata persona e creano le basi per l'emergere del culto della sua personalità.

Esempi di creazione di modelli di leader infallibili

Tali esempi possono essere trovati in quantità sufficiente sia nella storia russa e mondiale. Uno di questi è la formazione culto della personalità di Stalin. Come risultato della propaganda dispiegata nel paese, la gente ha creduto tanto nella sua infallibilità e onnipotenza che non hanno messo in discussione nessuna delle decisioni prese. Le repressioni su vasta scala svolte nel paese hanno contribuito a creare un'atmosfera di paura e una sottomissione incondizionata al leader.

Concetto di culto

Qualcosa di simile è stato osservato in Germania. Dopo essere salito al potere, Hitler riuscì a infondere fiducia alla nazione nel suo destino messianico. Il risultato, come è noto, fu la creazione di un sistema dittatoriale fascista, e le sue insane pretese sul dominio del mondo risultarono inevitabili in questi casi il collasso dell'intero stato.

L'atteggiamento degli abitanti può servire come un vivido esempio di ciò che un culto della personalità è oggi. Corea del Nord al loro leader Kim Jong-un. Anche con una rapida introduzione, ci sono tutti i segni di autocratico forme di governo dove la volontà di una persona forma il modo di vivere di un'intera nazione.

Il culto del pensiero umano e della ricchezza materiale

Un'altra forma di culto, proclamata durante gli anni della rivoluzione francese da Jacques-Rene Ebert e Pierre Gaspard Chomett, è l'ammirazione per la mente umana e il frutto delle sue attività. Rappresentanti di questa tendenza, chiamata "culto della ragione", rifiutarono la religione e riconobbero solo teorie scientificamente provate. Sulla base di questo insegnamento, emerse il materialismo marxista-leninista, ben noto alle persone della vecchia generazione.

Culti pagani

E infine, rispondendo alla domanda su cosa sia un culto, non si può non soffermarsi su questa, forse la forma più diffusa in tutte le epoche, come l'adorazione dei beni materiali e la sua posizione correlata nella società. In questo caso, il concetto di culto può essere interpretato nel significato diretto di questo termine, poiché in tutta la storia della società umana, la maggior parte dei suoi membri considerava i benefici materiali come priorità rispetto ai valori spirituali. Sfortunatamente, questa malattia universale è ancora incurabile e la modernità non consente di sperare nel suo debellamento nel prossimo futuro.