Misterioso Misty Albion è il luogo di nascita della fantastica serie Doctor Who, le famose cabine telefoniche rosse, gli autobus a due piani e i soffici cappelli da orologio alti in piedi all'ingresso di Buckingham Palace. Su tutto il nostro pianeta, sarà probabilmente difficile trovare una persona che non sogna segretamente di entrare in questo magnifico paese contrapposto, che ha vinto una buona metà del mondo intero in una volta.

Sterline inglesi

La Gran Bretagna è letteralmente buona per tutti: magnifici paesaggi sono combinati con i più recenti capolavori architettonici, tradizioni antiche convivono confortevolmente con un incredibile know-how immaginario e le cerimonie del tè famose in tutto il mondo non contraddicono un numero enorme di pub e caffè.

Il segreto della ricchezza e del successo del Regno Unito è piuttosto difficile da svelare. Forse è un atteggiamento riverente della popolazione del paese alla loro cultura e tradizioni. O forse la ragione sta nel passato di ricerca della Gran Bretagna come paese di colonizzatori. Tuttavia, è qui che i sognatori di tutto il mondo sognano di acquistare anche l'appartamento più piccolo, e le sterline inglesi rimangono ancora una delle valute più stabili e costose.

Quanto peso nel denaro britannico?

La storia della loro presenza e entrata in circolazione inizia sin dai tempi degli anglosassoni - i secoli IX-X della nostra era. Durante questo periodo, le sterline inglesi erano in effetti direttamente collegate alla misura del peso, cioè un riflesso del contenuto di massa del metallo in una unità.

Sterlina inglese a rublo

Inizialmente, la questione era del tutto molto più complicata. Nel ruolo del metallo, l'argento funzionava, la cui sterlina, una volta processata, permetteva di produrre esattamente 240 pence, che, a proposito, venivano chiamati sterline, che in futuro determinarono il nome definitivo della valuta britannica. Insieme a loro, c'era un'altra unità monetaria. Uno scellino era uguale a venti pence.

Fatto interessante

Se presti attenzione al simbolismo Valute del Regno Unito È possibile trovare un lieve disallineamento nella designazione - la lettera tradizionale L non corrisponde per iscritto a sterline o sterline, e anche negli scellini non viene adeguatamente riflessa. Qual è la ragione di una così strana scelta di una lettera?

Tasso di sterlina inglese

Come sempre accade in questi casi, il tempo stesso è da biasimare. Le sterline inglesi, prima di diventare tali, durante il Medioevo, erano l'unità di peso romana, che, a sua volta, oltre al principale portava il nome Bilancia . Fu allora che apparve un simbolo, familiare all'uomo moderno della strada. La misura del peso è scomparsa e il promemoria su di esso rimane fino ad oggi nella forma della lettera L, che indica le sterline inglesi.

Nuovo punto nella storia

Uno dei momenti decisivi è stato, naturalmente, l'introduzione ufficiale dell'unità monetaria. La prima sterlina d'oro fu coniata nel 1489 e ricevette il nome di sovrano (dalla parola inglese sovrana ). Sul dritto della moneta c'era una foto di Enrico VII, e il rovescio era rappresentato da una rosa e l'emblema dello stato. Il peso dell'oro 994 nella prima sterlina britannica ufficiale era di 15,55 g.

Transizione al monometallismo

Se fino alla fine del XVIII secolo, entrambe le monete d'argento e d'oro coesistettero pacificamente in Gran Bretagna, da allora il governo ha deciso di limitarsi a una sola opzione. Il sistema di calcolo è cambiato radicalmente - le sterline d'argento sono state costantemente ritirate dalla circolazione, il loro limite ad un unico pagamento è stato determinato da 25 monete.

Dinamica della sterlina britannica

Anche durante questo periodo, il sistema di scambio di monete d'oro per banconote è stato introdotto o eliminato. Una tale dinamica della sterlina britannica era dovuta alla situazione storica in cui si trovava il paese. In particolare, lo scambio fu bandito durante la guerra con la Francia, dopo di che nel 1821 divenne di nuovo un fenomeno abbastanza comune. Ciò continuò fino al 1914, quando le sterline d'oro furono finalmente messe fuori circolazione, e il paese passò alle banconote.

Primo passo sulla carta

La sterlina inglese è stata introdotta per la prima volta in stampa già nel 1695. Fu allora che furono emesse 12.000 banconote, la cui denominazione andava da dieci a cento sterline. Sebbene le note fossero stampate, richiedevano una correzione manuale. In particolare, su ogni nota era necessario inserire il nome del presentatore, e il cassiere ricevente era obbligato a mettere una data e la propria firma. È in questa forma che la sterlina britannica esiste da più di 100 anni.

Le prime banconote completamente stampate furono realizzate solo nel 1809, ma la loro certificazione richiedeva ancora la firma del cassiere. Nel 1854 ciò non era più necessario: la responsabilità per l'autenticità delle fatture veniva trasferita alla tipografia.

sterlina britannica a dollaro

Le prime banconote differivano dal presente non solo per le dimensioni (erano più grandi), ma anche per la loro combinazione di colori. In primo luogo, questi sterline erano a senso unico, e in secondo luogo erano stampati in nero su carta bianca. A poco a poco, la valuta era piena di colori, un ritratto apparve sul suo volto nel 1960 La regina Elisabetta II, e il rovescio cominciò a decorare figure storiche. In questa forma di realizzazione, le banconote sono sopravvissute.

Una delle valute del mondo

La sterlina britannica non è solo la moneta di uno dei paesi più belli del mondo. È il suo corso che è considerato uno dei più sostenibili. Ciò è dovuto al controllo completo della banca nazionale rispetto alla valuta del paese.

Va inoltre notato che nel mercato globale, la sterlina inglese, l'euro, lo yen e il dollaro USA occupano posizioni di primo piano, agendo come valute di riserva.

Doppio gioco

Parlando della valuta del Regno Unito, non dobbiamo dimenticare che dal 2002, oltre alla principale unità monetaria, ce n'è un'altra. Nel retro del paese ci sono sia monete che banconote in euro. Così, grazie all'introduzione della seconda unità monetaria, il Regno Unito è diventato una vera e propria zona a doppia valuta, che ha reso più semplice la permanenza dei turisti, e la tesoreria del paese ancora più stabile.

Relazione con il dollaro

Molto spesso, la sterlina britannica viene confrontata con la valuta americana a causa della natura globale di quest'ultima e del suo significato per il mondo intero. Prima di tutto, va notato che, a differenza del corso altamente mobile di oggi, nel primo quarto del ventesimo secolo era fisso e abbastanza stabile. Una sterlina britannica contro il dollaro in quel momento rappresentava una proporzione di 1 a 4,9. Oggi, la differenza tra le valute non è così ovvia, tuttavia, la tendenza precedentemente stabilita continua ancora oggi.

euro sterlina inglese

La sterlina britannica nei confronti del dollaro USA è compresa tra 1 e 1,56, rispettivamente. Come si può vedere dalla proporzione presentata, l'unità monetaria americana è circa una volta e mezza più economica di quella inglese. La dinamica della moneta di Albion non è così grande. Ad esempio, negli ultimi 2 mesi il tasso della sterlina britannica rispetto al dollaro è stato mantenuto nell'intervallo da 1,55 a 1,58 per unità.

Rublo russo e valuta del Regno Unito

La varietà significativamente grande differisce. tasso di cambio tra il Regno Unito e la Russia. Secondo le statistiche attualmente disponibili, il rapporto tra 1 sterlina britannica e rublo è cambiato in modo drammatico nell'ultimo anno. Il valore minimo per questo periodo ha raggiunto la proporzione da 1 a 59.45 e il massimo da 1 a 106.47. Dai dati presentati si può capire che la differenza tra i limiti di valuta superiore e inferiore era piuttosto significativa.

Al momento, il rapporto tra 1 sterlina inglese e il rublo è presentato in un rapporto da 1 a 89,81, rispettivamente. Per l'ultimo mese, i salti non hanno raggiunto un punteggio superiore a 0,82, che indica la relativa stabilità delle unità monetarie del Regno Unito e della Russia.

Sterlina britannica

Durante la sua esistenza, la sterlina di Foggy Albion attraversò molte trasformazioni, passò da una moneta d'argento a una banconota moderna, ma mantenne la sua stabilità e il suo posto nel mercato finanziario globale. Insieme all'euro, al dollaro USA e allo yen, la valuta del Regno Unito è tra le valute di riserva globali.