Un prestito interbancario è un prestito che una banca fornisce a un altro, mentre la Banca centrale prende parte alla transazione senza fallire. Questo istituto finanziario è il principale istituto di credito e le banche commerciali svolgono il ruolo di mutuatari e istituti di credito secondari. prestito fondi effettuato sulla base di accordi di prestito una tantum o collocando depositi in altre banche.

Il concetto di contratto di prestito interbancario

Il contratto interbancario è un documento finanziario che regola la relazione tra diverse banche. Secondo questo documento, la banca del debitore riceve un tipo speciale di prestito per un periodo specifico a un tasso di interesse specifico. Ma vale la pena ricordare che il principale creditore nel mercato del credito interbancario è esclusivamente la Banca Centrale, e tutti gli altri istituti di credito acquisiscono uno status minore. In sostanza, ciò significa che al momento del rimborso di un prestito, il debitore deve prima rimborsare i propri obblighi alla Banca Centrale e solo successivamente al resto dei suoi creditori. prestito interbancario

Di norma, i rapporti tra i partecipanti al prestito interbancario sono regolati secondo un principio, indipendentemente dall'ubicazione territoriale della banca. Ha un sistema unificato che consente di depositare depositi e altri depositi in contanti presso banche di altri paesi.

Prestito interbancario nel mercato del credito

Il mercato delle risorse creditizie è suddiviso nei settori interbancario e intrabancario. Il settore interbancario regola le relazioni finanziarie tra banche di diversi paesi. Cioè, in effetti, nell'attuazione della procedura di prestito interbancario, è possibile osservare l'investimento di fondi nelle economie di paesi stranieri collocando depositi nelle loro banche.

Come mostra la pratica, le istituzioni bancarie attraggono molto spesso investitori sotto forma di organizzazioni finanziarie di paesi stranieri. Ciò consente di convertire liberamente valute di paesi stranieri e contribuisce alla sicurezza economica delle istituzioni finanziarie. Alcune grandi banche creano persino filiali separate, che sono impegnate in prestiti a varie organizzazioni bancarie.

I principali tipi di prestiti bancari

Tutte le relazioni di credito a livello interbancario sono svolte in diverse forme. mercato dei prestiti interbancari Sul mercato utilizzano più spesso i seguenti tipi principali di prestiti interbancari:

1. Scoperto . Questa procedura tiene conto dell'importo totale del debito di credito sui conti di corrispondenza alla fine del periodo operativo bancario. Ma vale la pena ricordare che la percentuale di prestiti interbancari in questo sistema è molto più alta.

2. Pernottamento . Questa procedura finanziaria viene spesso utilizzata per calcolare il giorno corrente. In sostanza, un pernottamento è un prestito da un istituto bancario all'altro per un periodo che non supera un giorno lavorativo.

3. Operazione REPO. Questa procedura comporta l'acquisto di titoli da una banca per un periodo specifico e il rimborso obbligatorio di essi in un determinato periodo ad un importo predeterminato. La transazione repo è accompagnata dalla firma di un accordo di garanzia sulla restituzione dei fondi.

Tutti i tipi di prestiti interbancari hanno caratteristiche comuni e hanno caratteristiche simili.

Documenti di prestito interbancario

Affinché la banca debitrice prenda un prestito interbancario, deve presentare una serie di documenti. La documentazione principale dovrebbe includere un memorandum di associazione, una richiesta di prestito, una copia della documentazione statutaria, una licenza per effettuare transazioni finanziarie, un bilancio per il periodo corrente e calcoli di rimborso delle obbligazioni di prestito. È obbligatorio fornire sia documenti originali che fotocopie, che devono essere autenticati. tasso interbancario

Tutti i documenti devono contenere il sigillo ufficiale dell'istituzione e la firma della direzione. In questo caso, tutti i dati indicati sul sigillo devono essere chiaramente distinguibili e non presentare danni. In alcuni casi, è necessaria la presenza dell'intero team di gestione per firmare un contratto di prestito. Se ciò non è possibile, vengono invitati funzionari che hanno il diritto di firmare tale documentazione. Inoltre, alcune istituzioni finanziarie potrebbero richiedere un set aggiuntivo di documenti.

La composizione dell'accordo di prestito interbancario

L'elaborazione del prestito interbancario inizia con la firma del contratto. Il contratto deve essere redatto con tutte le sfumature. Il contratto deve contenere diverse disposizioni chiave:

- L'oggetto del contratto che indica l'importo del prestito, la scadenza e il tasso di interesse;

- i diritti e gli obblighi delle parti dell'accordo interbancario - il mutuatario e il creditore;

- responsabilità delle parti per violazione di clausole contrattuali;

- procedura di regolamento situazioni di conflitto e controversie;

- la procedura per la modifica delle principali disposizioni del contratto (l'ammontare del debito, l'importo del tasso di interesse, ecc.);

- termini speciali dell'accordo;

- la durata del contratto di prestito che indica il periodo di tempo in cui è stato emesso il prestito interbancario.

Ulteriori strumenti di prestito interbancario

tipi di prestiti interbancari Nel processo di ottenimento di un prestito interbancario, è consentito l'uso di strumenti finanziari aggiuntivi, come una fattura bancaria e un certificato di deposito. Come dimostra la pratica, sono questi due strumenti che vengono utilizzati più spesso quando si conclude un accordo.

Una fattura bancaria è una garanzia in cui viene dichiarato l'obbligo della banca di pagare il denaro al creditore in un determinato importo, in un intervallo di tempo specifico e in un luogo specifico.

Certificato di deposito - Questo è un accordo scritto della banca per depositare denaro, che dà al depositante il diritto di ricevere un deposito.

Funzioni del mercato interbancario del credito

Il mercato dei prestiti interbancari è un insieme di tutte le operazioni e attività che sono caratteristiche degli accordi reciproci tra istituti bancari di diversi paesi. In effetti, è in questo segmento del mercato del credito che si svolge il prestito interbancario.

Il mercato creditizio interbancario svolge le seguenti funzioni:

- credito interbancario (MK) funge da strumento dell'attuale liquidità della banca;

- MK è un fornitore di fondi per la banca per svolgere operazioni attive in diversi segmenti mercato finanziario ;

- Il prestito interbancario è l'attività più stabile della banca, che consente non solo di ottenere un buon profitto, ma anche di acquisire una buona reputazione aziendale;

- MK - aggiuntivo tipo di reddito che dipende dalla differenza dei prezzi dall'attrarre e dal collocare i fondi di credito;

- il mercato interbancario dei prestiti consente di rispondere rapidamente alle minime fluttuazioni delle condizioni di mercato.

Principi di base del credito interbancario

contabilità interbancaria Qualsiasi accredito dovrebbe essere eseguito secondo principi rigorosamente definiti, che dovrebbero essere rigorosamente osservati. Questi principi includono:

1. Ritorno . Questo è un elenco di regole di base, in base al quale il debitore si impegna a restituire il prestito preso entro un certo periodo di tempo.

2. Differenziazione Questo principio consente ai prestatori di emettere prestiti solo a quelle entità che sono in grado di rimborsare il debito. Questo è un tipo di garanzia per il ritorno del credito. Nel suo lavoro, questo principio utilizza un concetto come il merito di credito, cioè la capacità di un potenziale debitore di ripagare i propri obblighi nei confronti delle istituzioni finanziarie. Utilizzando questo principio, si può osservare l'attrazione dei prestiti interbancari al mercato finanziario.

3. Prestito di sicurezza. L'adesione a questo principio consente al prestatore di proteggersi dalle perdite finanziarie in caso di circostanze impreviste, come il fallimento del debitore o l'impossibilità di rimborsare i suoi prestiti e depositi interbancari. In effetti, l'importo del prestito è compensato da determinati beni materiali che vengono trasferiti all'uso del mutuante nel caso in cui il mutuatario non rimborsasse il prestito in tempo o non potesse rimborsarlo affatto.

4. Prestiti bancari a pagamento. In effetti, è l'introduzione di una certa somma di denaro da parte degli utenti del prestito per l'utilizzo temporaneo dei fondi del prestatore. In parole povere, questo è un singolare analogo del tasso di interesse, cioè una commissione per l'utilizzo dei fondi di credito, che il debitore effettua sul conto del creditore insieme al pagamento obbligatorio.

Fondamenti di Interbank Audit

È successo così che le banche creditrici sono costrette a tenere un registro dei prestiti interbancari. Di fatto, ciò significa che la banca, prima di prendere una decisione positiva sulla concessione di un prestito, deve analizzare e ottimizzare le proprie riserve di cassa interne e determinare se l'ente è in grado di emettere un altro prestito senza conseguenze negative per le sue attività operative. Qualsiasi banca deve avere una certa quantità di denaro in magazzino per usarla in caso di problemi in una situazione sfavorevole nel mercato finanziario. Solo dopo che l'istituzione può determinare quale importo è in grado di spendere in prestito. In caso contrario, l'allocazione incontrollata degli obblighi di credito potrebbe comportare gravi difficoltà finanziarie per lo svolgimento delle sue attività prioritarie. Per condurre un audit competente dei fondi di credito, sono richiesti i dati sulla liquidità del bilancio e i dati sullo stato del capitale autorizzato. Inoltre, l'istituto bancario dovrebbe analizzare lo stato attuale delle sue attività gratuite. prestiti e depositi interbancari

Per proteggersi dall'abuso di fondi, molte banche hanno iniziato a emettere prestiti in piccole quantità per un breve periodo di tempo, ma con tassi di interesse significativamente più alti. Allo stesso tempo, il tasso interbancario può essere più volte superiore al suo tasso standard.

I vantaggi dei prestiti interbancari

Il credito interbancario come strumento finanziario presenta alcuni vantaggi che incidono positivamente sulla sua reputazione nel contesto finanziario. La principale caratteristica positiva dell'MC è la sua velocità. Il mutuatario riceverà i soldi nel minor tempo possibile, a causa del quale la domanda di un istituto finanziario aumenta in modo significativo. Se ci sono fondi disponibili, la banca può usarli per ottenere profitti aggiuntivi. Avendo investito i fondi disponibili nel settore del credito interbancario, la banca riceverà profitti considerevoli in un breve periodo di tempo. Inoltre, i fondi di credito interbancari non richiedono la creazione di riserve aggiuntive per rimborsare il prestito, il che consente di utilizzare tutto il denaro per lo scopo previsto.

Svantaggi del prestito interbancario

Oltre alle caratteristiche positive, il prestito interbancario ha lati negativi significativi. Lo svantaggio più importante è considerato tassi di interesse eccessivamente alti. Il tasso di prestito interbancario, di regola, è superiore del 20% rispetto alla media. Di norma, al fine di ridurre i rischi finanziari nell'emissione di un prestito, le banche stabiliscono tassi di interesse molto elevati. Allo stesso tempo, l'importo massimo del prestito non è molto alto, e il periodo di tempo per il rimborso delle obbligazioni non supera 1 anno. prestito interbancario Cioè, la banca sta cercando di ottenere il massimo profitto in breve tempo, senza investire pesantemente. E i tassi elevati provocano la crescita dei rischi finanziari. In realtà, ciò significa che i prestiti non sono garantiti con nulla che li rende imprevedibili e, se le condizioni del mercato cambiano, la banca creditrice potrebbe soffrire insieme al suo debitore.