I suoi libri attirano l'attenzione fin dalle prime righe. E sembra che lo scrittore non sembra affatto prestare attenzione al lettore. Lo trascina direttamente nel mezzo degli eventi che si stanno svolgendo, e già tutto ciò che leggi sta accadendo direttamente a te. In parole semplici, tocca gli angoli più remoti del nostro cuore e della nostra anima. Questo è uno scrittore russo Ivan Shmelev. Nell'articolo parleremo della sua vita e del suo lavoro. Ivan Shmelev

Ivan Shmelyov: biografia

Era nato il 21 settembre 1873 a Zamoskvorechye. La sua famiglia apparteneva alla classe mercantile. Mio padre aveva una falegnameria e un bagno pubblico. La famiglia viveva molto bene, tutto era abbastanza. La casa era onorata e rispettata tradizioni religiose. I giovani obbedivano senza scrupoli agli anziani, rispettati e amati. Leggi e scrivi Ivan ha insegnato la madre. Lo presentò alle migliori opere dei classici russi: Alexander Pushkin, Leo Tolstoj, Nikolai Gogol, Ivan Turgenev. Più tardi ha letto i loro libri con piacere.

All'età di dieci anni, Ivan Shmelyov entrò nel Gymnasium di Mosca. La dura disciplina ha respinto il desiderio di imparare, nonostante le grandi abilità del ragazzo. Trascorre tutto il suo tempo libero a studiare libri e libri di testo. Una grande influenza sulla sua crescita creativa ebbe il lavoro di Alexander Pushkin. Anche al liceo, ha iniziato a provare a scrivere. Erano storie brevi, bozzetti di vita e poesie.

All'età di ventidue anni, Ivan Shmelev si sposò. Olga Alexandrovna Okhterloni è diventata la sua compagna di vita. Era una ragazza molto seria e colta. il viaggio di nozze il giovane andò nei luoghi santi di Balaam. Signore d'estate Ivan Shmelev

Fatti interessanti

  • Scrittori preferiti di Ivan Shmelev - Leo Tolstoj, Alexander Pushkin, Nikolai Leskov, Vladimir Korolenko.
  • Nell'infanzia, la maggior parte del tempo trascorso in comunicazione con i lavoratori. Ha imparato da loro per imparare la bellezza e il potere della lingua russa.
  • Sull'opera scritta di Ivan Shmelev benedisse il vecchio Barnaba del Getsemani durante il suo viaggio di nozze a Valaam.
  • Visse a Parigi per 27 anni, sebbene amasse la Russia con tutto il cuore, ma durante gli anni della guerra civile dovette lasciarlo.
  • Le ceneri dello scrittore furono trasportate nella sua terra natale e sepolte a Mosca (Monastero di Donskoy).

L'inizio della creatività

La prima opera di Ivan Shmelev fu pubblicata nel 1895. Era la storia "Al mulino". Di cosa parla questo pezzo? Miller e sua moglie devastarono il proprietario terriero e sequestrarono il mulino che gli apparteneva in modo disonesto. Ma alla fine, incapaci di resistere alle loro atrocità, si suicidano. Nella sua storia, Ivan Shmelev ha dimostrato che il male commesso non consente a una persona di vivere in pace. La retribuzione arriverà sicuramente.

Due anni dopo la pubblicazione della storia, è stato pubblicato il primo libro dello scrittore "On the Rocks of Balaam". È stato scritto sotto l'impressione di un viaggio in questi luoghi. In esso la prodezza della gente che abitava in questa terra santa era glorificata. Ma la censura costrinse Ivan Shmelev a cambiare notevolmente il libro, tagliandone pezzi interi. Secondo loro, portava pensieri sediziosi. Shmelev era molto preoccupato che il libro avesse perso la sua originalità a causa dei cambiamenti. I lettori hanno accettato freddamente la versione rivista, e Shmelev ha lasciato le sue capacità di scrittura per molti anni.

Cambio di attività

Decidendo che non si dovrebbe dedicare il proprio tempo e le proprie energie alle lezioni di letteratura, Ivan Shmelev entra nella facoltà di giurisprudenza dell'Università di Mosca. Era necessario ottenere una professione per sostenere la sua famiglia. Figlio nato Sergei. Nella famiglia era l'unico e amato figlio.

Dopo la laurea, Shmelev funge da ispettore delle tasse. Per la natura delle sue attività, deve comunicare con un gran numero di persone, in seguito queste riunioni si rifletteranno nei suoi libri. Ivan Bumblebee libri

Ivan Shmelev: libri

La rivoluzione del 1917 cambiò la vita di uno scrittore, ma nonostante questo, mostrò sempre un interesse per una persona, nella sua vita spirituale. Ricordiamo le migliori opere dello scrittore:

  • "Estate di Dio" (Ivan Shmelev). Uno dei libri più brillanti dello scrittore. Gli occhi del bambino mostrano la vita contadina e mercantile. Shmelev ricrea magistralmente i dipinti della vita e del lavoro della Russia nel tardo XIX secolo. Un posto speciale nel libro prende una descrizione delle vacanze.
  • "Il sole dei morti" (Ivan Shmelev). Impressioni personali dello scrittore della rivoluzione e della guerra civile. Questo è un libro tragico sul "Terrore rosso". Il libro è tradotto in molte lingue straniere ed è considerato una delle migliori creazioni dell'autore.
  • "Uomo del ristorante". La storia mostra il destino drammatico di una persona comune. Il cameriere Jacob Skorokhodov soffre insulti e umiliazioni da parte dei visitatori ogni giorno. Ma può essere chiamato l'uomo con una lettera maiuscola, a differenza di altri personaggi. Il mondo interiore dell'eroe viene rivelato profondamente e completamente.
  • "Modi del paradiso". Questo romanzo è l'ultima grande opera di Ivan Shmelev. Lo ha dedicato alla sua amata moglie. Nell'immagine del protagonista - l'ingegnere Weidengammer - ha descritto lo zio di Olga Shmeleva. L'idea principale del romanzo è che l'anima deve necessariamente passare attraverso la sofferenza per rinascere a una nuova vita. Gli eroi sono un percorso difficile di sviluppo spirituale.

il sole dei morti Ivan Bumblebee

Tragedia in famiglia. emigrazione

Gli eventi del 1917 scioccarono l'anima di Ivan Shmelev. Sebbene all'inizio fu contento di parlare ai raduni e accettare le idee dei socialisti. Quando Ivan Shmelev vide che una rivoluzione rompe un uomo e causa un forte colpo alla sua moralità, parte per la Crimea. Qui nell'ufficio del comandante militare è servito da Wrangel suo figlio Sergei. Quando la città fu catturata dai bolscevichi, Sergei fu arrestato e dopo un po 'gli spararono. I genitori sentirono la morte del loro amato figlio.

Dopo un po ', è stata presa una decisione difficile sull'emigrazione. Innanzitutto, Ivan Shmelev e sua moglie hanno vissuto a Berlino, per poi trasferirsi a Parigi. Lo scrittore deve subire un'altra tragica perdita: la morte di sua moglie. 24 giugno 1950 Ivan Shmelev muore per un attacco di cuore. Biografia di Ivan Shmelev

conclusione

Le opere di Ivan Shmelev dovrebbero essere assolutamente lette e rilette per non indurire l'anima. I suoi libri sono come un sorso di acqua fredda in una giornata calda. Qual è la differenza tra i suoi libri? L'amore per la Russia, la sua storia, lo stile di vita, la fede nel trionfo del bene e della giustizia, l'umanesimo, la bellezza dei valori spirituali. Il contributo di questo straordinario scrittore russo alla storia della letteratura mondiale deve ancora essere valutato.