Si sentiva davvero più di quanto mostrasse. In quei terribili giorni della rivoluzione, quando la Russia era immersa nel caos, Maxim Gorky voleva dire al mondo che era impossibile vivere in questo modo. Dicono che se una persona pensa che qualcosa debba essere cambiato, allora si trasforma in un mostro che ha buttato via la disperazione e si sforza di cambiare. Quindi era Gorky. I "pensieri prematuri" non sono diventati un inno al nuovo mondo post-rivoluzionario, ma tutti coloro che leggono queste pubblicazioni sentono di essere stati scritti da una persona indifferente. Un uomo che capiva cosa stava succedendo, ma non aveva armi ma parole.

creazione

Negli studi letterari dell'era sovietica, Gorky apparve davanti al pubblico infallibile e monumentale, la sua immagine divenne una leggenda. Ma nel periodo 1917-1918. ha dovuto esporre la sua penna e scrivere un numero di articoli giornalistici dal titolo "Pensieri intempestivi". M. Gorky difende ardentemente il suo punto di vista.

L'autore inizia a pubblicare articoli nella pubblicazione Novaya Zhizn dall'aprile 1917 - dopo Rivoluzione di febbraio. Per lo scrittore, il mondo esterno era inestricabilmente legato al mondo interno. I suoi fratelli nella penna hanno salutato con gioia la rivoluzione. Gorky, d'altra parte, credeva che il nuovo ordine politico avrebbe richiesto un nuovo stato d'animo. Prima della rivoluzione, solo pochi potevano essere considerati persone spiritualmente libere, e quando è iniziato il cambiamento, era tempo di mostrare le nostre migliori qualità morali.

Prima della Rivoluzione d'Ottobre, Gorky stava cercando con tutte le sue forze di trovare scuse per le forze distruttive che si erano risvegliate nell'uomo. Era un momento di speranze e preoccupazioni, un periodo di dolore e impotenza. Grazie alla sanguinosa rivoluzione, abbiamo l'opportunità di leggere i "Pensieri intempestivi" di Gorky, in cui l'autore piange per il suo popolo e maledice il potere insensato.

pensieri prematura breve contenuto amaro

struttura

L'articolo di Gorky "Pensieri intempestivi" oggi è riunito in un unico libro, che comprende 66 capitoli. Ristampando sul giornale, l'autore ha rifiutato di raggrupparli in ordine cronologico. Ha unito le pubblicazioni in base al problema in questione. Quindi è possibile individuare i temi principali toccati da Gorky: i problemi della rivoluzione, lo sviluppo storico della Russia e della cultura. Nel libro, gli articoli non sono nell'ordine in cui sono stati pubblicati sul giornale, ma formano comunque un tutto unico. Anche se prepariamo un breve riassunto dei "Pensieri intempestivi" di Gorky nei capitoli, ti ritroverai con un ampio articolo che combina estratti di sezioni diverse.

Al momento della stesura, l'autore spesso si riferiva in una pubblicazione a un'altra. Così, ha rafforzato le sue argomentazioni e unito frammenti di pensieri sparsi in un unico insieme. Ad esempio, nel capitolo 38 del libro (questo era il sedicesimo articolo del giornale), scrive delle caratteristiche distruttive della rivoluzione e, dicendo che non vuole elencarle, fa riferimento a pubblicazioni già pubblicate in cui sono citate più di una volta. Bene, ora possiamo procedere al breve contenuto dei "Pensieri intempestivi" di Gorky.

pensieri intempestivi amari

I russi

Nei suoi appunti, Gorky esprime un'opinione personale sulla guerra, sulla rivoluzione, sul destino delle persone che dipendono interamente dalla cultura e dalla conoscenza. Le sue audaci dichiarazioni, polemiche, contrarie all'apparato statale del governo, erano le ragioni per cui il giornale era chiuso. Ma le parole di Gorky erano già state scritte, anche se non completamente, ma suonavano e continuavano a suonare.

La prima cosa che l'autore nota è il rovesciamento della dinastia dei Romanov. Questo fu l'inizio, il primo passo verso la vittoria completa. E questa vittoria potrebbe essere raggiunta sviluppando la cultura e la conoscenza democratizzata. Il potere del paese dovrebbe essere un uomo, e la cultura e la spiritualità dovrebbero diventare la sua arma. Nel breve contenuto dei "Pensieri intempestivi" di Gorky, vale la pena notare che considerava pericolose le persone illetterate e socialmente maleducate. Per il paese, per il popolo russo sono necessarie forze creative, che sono necessarie nel periodo di trasformazione, come il pane e l'aria.

Feroci nemici

Di fronte a un nemico culturale e organizzato, la Russia è impotente. E la guerra scoprì questa estinzione dello spirito. Coloro che parlavano di salvare l'Europa dalle catene della civiltà per cultura rapidamente tacevano. Come scrive Gorky: "Lo spirito della vera cultura si è rivelato un odore ignorante di egoismo, pigrizia e incuria ". Se una nazione non può rifiutare la violenza contro una persona, non sarà mai libera. Non importa quante volte il potere cambi, i praticanti di violenza rimarranno per sempre i suoi ostaggi.

m amaro pensieri prematuri

È necessario coltivare l'avversione per uccidere se stessi e combattere, combattere quotidianamente con nemici feroci - stupidità e crudeltà.

Verità e atrocità

Anche negli articoli di Gorky "Pensieri intempestivi" ci sono riflessioni sulla verità. L'autore lo considera l'arte più vera, che è così difficile da comprendere. Per il laico medio, la verità è scomoda e inaccettabile. Sarà d'accordo con la bugia che gli va bene, e lui non lo rifiuterà mai.

Un'attenzione particolare nel breve contenuto dei "Pensieri intempestivi" di Gorky dovrebbe essere pagata alle atrocità della guerra. In particolare, ricorda che l'autore scrisse quando giovani talentuosi furono portati sul campo di battaglia. Queste persone non conoscevano il servizio militare e non sapevano come sparare. Il lunedì hanno visitato i poligoni di tiro per la prima volta, e mercoledì sono stati inviati al fronte. Queste persone non sapevano come difendersi, non andavano in guerra, ma andavano al macello. Gorky lamenta la decisione sciocca del potere reale. Inviare artisti, scrittori o musicisti alla guerra è come fabbricare ferri d'oro per un cavallo da tiro.

La guerra è lo sterminio senza senso della gente, la distruzione del suolo fertile e il tempo del caos sanguinario. E tutti sono colpevoli di questo. Si deve solo immaginare quanto soldati utili avrebbero potuto fare per il paese. Ma come scrive l'autore: " Stiamo sterminando milioni di vite e enormi riserve di energia da lavoro per uccidere e distruggere ".

articolo amaro pensieri prematuri

cultura

Inoltre, nel riassunto degli articoli di Gorky "Pensieri intempestivi", si notano i benefici dello sviluppo culturale. Secondo lo scrittore, è la cultura che salverà il popolo russo dalla stupidità. Dopo la rivoluzione, il proletariato ha avuto l'opportunità di impegnarsi nella creatività. Ma per ora questo segmento della popolazione è ancora limitato ai resti del passato. È nel proletariato che l'autore vede il suo sogno: il trionfo della giustizia e la formazione di una persona culturale.

Gorky considera il libro come la principale fonte di cultura. Lei è una pura fonte di cibo e conoscenza spirituale. Ma nel paese sono state distrutte preziose biblioteche e la tipografia si è quasi fermata. L'autore scrive che il vecchio potere era incompetente, ma l'istinto di autoconservazione la spinse a pensare che il suo peggior nemico fosse il cervello umano. Pertanto, ha provato con tutti i mezzi per impedire lo sviluppo intellettuale del paese. Maxim Gorky incoraggia attivamente i suoi lettori a far rivivere l'eredità intellettuale, culturale e spirituale del paese.

delusione

Più tardi, Gorky apprende che anche dopo il rovesciamento del monarchismo, c'è completa impotenza nel paese. Per il nuovo governo, i rappresentanti del vecchio regime erano i nemici che avrebbero dovuto avere arresti senza fondamento e trattamenti crudeli. Non appena la rivoluzione è finita, la gente ha iniziato a compiere atti di saccheggio. Hanno devastato le cantine e in effetti le scorte di questa bevanda potrebbero essere vendute all'estero per fornire al paese le medicine, le attrezzature e la manifattura necessarie. Anche nel breve contenuto dei "Pensieri intempestivi" di Maxim Gorky, c'è un forte risentimento verso i suoi compatrioti, eppure l'autore sta cercando scuse per loro.

Gorky scrive che il bolscevismo non ha soddisfatto le aspettative delle masse incolte e il proletariato non ha potuto vincere. Il sequestro delle banche, la fame crudele, le persone innocenti sono rinchiuse nelle carceri. La rivoluzione non potrebbe portare alla rinascita spirituale. " Non c'è veleno più insidioso del potere sulle persone, deve essere ricordato in modo che il potere non ci avveleni ".

Il consiglio

Nel breve contenuto dei "Pensieri intempestivi" di Gorky, vale la pena menzionare il consiglio dell'autore che dà ai suoi compatrioti. Lo scrittore dice che è necessario diventare dipendenti dallo studio della cultura europea. Aiuterà l'uomo impazzito per la strada a diventare più umano e insegnare a te stesso a pensare in modo indipendente. Analizzando le realtà rivoluzionarie, l'autore osserva che le persone smettono di vedere la differenza tra critica e calunnia.

La rivoluzione ha dato il via libera alla libertà di parola, che in un modo incredibile si è trasformata in libertà di calunnia. Più di una volta la stampa sollevò la questione di chi fosse la colpa della devastazione della Russia, e ogni pubblicista era convinto che il suo avversario fosse colpevole. Gorky sottolinea che le persone hanno un senso di responsabilità personale completamente sottosviluppato, ognuno incolpando i loro vicini per i loro problemi. Solo nella cultura l'autore vede la via della salvezza. Disprezza la stupida ignoranza e tuttavia ama i suoi compatrioti: " Le persone più peccaminose e sporche della terra, stupide sia nel Bene che nel Male. Vodka innocente, sfigurata dalla violenza. Ma ancora di buon carattere e, alla fine, di talento . "

pensieri brutti contenuti amari

convinzione

Anche nel breve contenuto di "Pensieri intempestivi" di M. Gorky, l'autore incoraggia le persone ad amare la loro patria. Invita a imparare, perché la vera essenza della cultura è nell'avversione a tutto ciò che è sporco, vizioso e ingannevole, che fa soffrire una persona e diminuisce la sua dignità.

Gorky condanna i metodi dispotici di Trotsky e Lenin, che sono completamente marci dal potere. Sotto di loro non c'è libertà di parola e il popolo è solo un meccanismo che permette di costruire il socialismo. I leader hanno portato alla morte, alla rivoluzione e alle persone. Dai libri sapevano come allevare le persone, ma non conoscevano mai le persone stesse. La rivoluzione avrebbe dovuto portare la democrazia, ma in realtà divenne l'epicentro della violenza.

Schiavo e leader

Il contenuto dei "Pensieri intempestivi" di Gorky dice che non c'è gioia più grande per uno schiavo che vedere sconfiggere il suo maestro. Non conosce la gioia che è disponibile per una persona intelligente - per essere libero dai sentimenti di ostilità. Come se con tutte le sue forze, l'autore sostiene che non ha senso vivere se non c'è fede nella fraternità umana e non ha fiducia nella vittoria dell'amore. Il potere piega la sua linea ed è orgoglioso che l'autostima dell'uomo russo medio si alzi. I marinai dichiarano con orgoglio che per ogni loro vita prenderanno migliaia di vite dei ricchi. Naturalmente, è più facile uccidere che convincere. Nessuno si preoccupa di rendere le persone migliori, la stampa libera è sotto il tallone del potere e dovrebbe fare di amareggiata violenza bestiale non una realtà così disgustosa.

Uno che è necessario al mondo

Solo la persona che sa amare e lavorare è necessaria al mondo. Ai russi non piace lavorare e non sanno amare. La rivoluzione ha respinto l'energia morale e intellettuale del paese. Coloro che hanno apportato molti benefici alla società sono imprigionati. Agli occhi dei leader, ogni russo è "non ancora umano", ma quanto magnificamente il governo adorna i suoi discorsi - "esprimiamo la volontà della gente".

m amaro sommario pensieri intempestivi

L'unica cosa buona che la rivoluzione ha portato è l'uguaglianza degli ebrei. Infine, le persone che possono lavorare meglio lo faranno. Gorky è stupito che gli ebrei amino la Russia più di molti russi.

risultati

Maxim Gorky crede che per l'educazione socio-estetica delle persone questa gente abbia bisogno di leggere la letteratura europea, commedie francesi e tragedie greche. Conosce le esigenze della classe operaia, quindi offre esattamente quello che capiscono e capiscono.

sommario rammarico di pensieri prematura amaro

Gorky è sicuro che le forze intellettuali dell'intellighenzia debbano essere unite alle forze dei giovani contadini, solo allora la ricchezza spirituale del paese potrà essere ripristinata. Questa è la vera strada verso la libertà e la cultura su cui la politica non dovrebbe avere potere. Dopo tutto, la politica è sempre disgustosa. Chiunque lo faccia, sarà sempre accompagnata da menzogne, violenze, calunnie. L'autore fa appello a ogni lettore, ai suoi buoni principi, che devono conquistare l'oscurità. Solo allora la democrazia e la libertà sono possibili nel Paese.

Eccoli, "Pensieri prematuri" di Maxim Gorky. Non è completamente sicuro del suo concetto e ha ripetutamente cercato di trovare un compromesso al quale anche le autorità saranno d'accordo. Eppure, su molti punti, non poteva trattenersi. Il suo paese e la sua gente hanno sofferto, e lui ha sofferto con loro, cercando di raggiungere tutti con la sua unica arma - in breve.