L'imperatore Alexander Nikolaevich Romanov, noto come Alessandro II, entrò nella storia russa come un riformatore liberale e coraggioso. Fu dal suo regno che iniziarono cambiamenti significativi nel campo della pubblica amministrazione e della struttura socio-politica della società. Liberale e Illuminista mentalità educazione inizialmente promossa. Vasily Zhukovsky, Mikhail Speransky e Yegor Kankrin hanno agito come insegnanti del futuro imperatore, il figlio di Nicola I. I mentori hanno cercato di educare un principe ereditario educato e pienamente educato. L'imperatore intraprese la via della trasformazione un anno dopo la sua ascesa al trono. Il suo dominio fu ricordato dall'abolizione la servitù della gleba, riforme territoriali, giudiziarie, educative. Inoltre, cambiamenti significativi nella vita delle persone hanno introdotto la riforma militare di Alessandro II.

riforma militare di Alessandro 2

Precursori del cambiamento militare

All'epoca in cui l'imperatore salì al potere, il paese subì un grave declino, anche con la sconfitta nella guerra di Crimea. Nel 1856, con la mediazione di Austria e Prussia, la pace fu fatta a Parigi con i francesi in condizioni piuttosto difficili per la Russia. Sotto il trattato di pace, il perduto Sebastopoli è stato restituito a noi, in cambio, abbiamo restituito Kars in Turchia. Inoltre, lo stato russo ha dato alla Moldavia la foce del Danubio, perdendo così il confine diretto con la Turchia. E il danno più grave fu il divieto di avere una flotta nel Mar Nero, che ottenne lo status di acque neutrali. Gli stretti del Bosforo e dei Dardanelli furono ufficialmente chiusi ai tribunali militari di tutti gli stati.

Quindi i militari riforma di Alessandro 2 Fu dettato dal grave declino dell'autorità dello stato nell'arena internazionale, dall'umore decadente della gente e dall'organizzazione estremamente debole dell'esercito.

La necessità di formattare le forze militari

Questa sconfitta ha rivelato le lacune funzionali, manageriali e amministrative nel sistema militare. Al tempo della successione dell'imperatore Alessandro l'esercito era un'unità e unità sparse, poco somiglianti a un singolo organismo utile. Più avanzati nei piani tecnici, morali e manageriali, gli eserciti occidentali hanno messo in discussione, in linea di principio, la capacità delle forze russe di difendere il proprio territorio.

L'obiettivo della riforma militare di Alexander 2 è quello di creare un singolo organismo altamente disciplinato e preparato professionalmente. Era necessario coltivare nel personale una comprensione del proprio dovere verso la Patria, che, naturalmente, non era dovuta al basso livello culturale degli ufficiali, al brutale sistema di punizione dei soldati, al furto, all'impunità delle autorità e alla completa assenza della componente educativa nel servizio.

riforma militare di alexander 2 brevemente

L'imperatore iniziò una rielaborazione cardinale di un sistema obsoleto e ingombrante, che incontrò una notevole resistenza tra i funzionari di alto rango. Uno dei suoi compiti includeva anche il desiderio di ridurre le dimensioni dell'esercito in tempo di pace e di essere in grado di costruirlo il più rapidamente possibile, con un personale addestrato in riserva. Ciò ha richiesto cambiamenti nell'istruzione.

Fasi iniziali della riforma

Le ragioni della riforma militare di Alessandro II erano anche che la macchina militarizzata domestica non poteva resistere alla potenza e alle tecnologie avanzate dei suoi avversari, in primo luogo, a causa di una grave arretratezza tecnica, e in secondo luogo, a causa delle basi feudali della struttura statale.

I primi passi per ricostruire il sistema furono associati al cambio del Ministro della Guerra. Dal 1848, questo posto fu occupato dal principe Vasily Dolgorukov. I suoi subordinati notarono che era piacevole nei suoi rapporti con le persone, ma subì un formalismo estremo. Nel 1855, l'imperatore nominò a questo posto l'aiutante generale Nikolai Sukhozanet. Cambiamenti seri cambiamenti del personale non hanno portato. Sotto la guida di Sukhozanet, la spesa militare è stata ridotta ed eliminata. insediamenti militari. Tuttavia, questo aveva poco a che fare con la modifica dell'esercito stesso.

Nuovo Ministro - Nuovo approccio

ragioni per la riforma militare di Alessandro 2

Riformare la macchina militare è andato più veloce e più sostanziale dopo che nel 1861 il 46enne Earl, il feldmaresciallo Dmitry Milyutin, fu nominato ministro. Dai primi giorni nel dipartimento militare, i lavori attivi hanno iniziato a sviluppare un piano di riforma cardinale. Il Ministro Milutin iniziò a snellire le attività legislative, fondendo la Commissione di Codificazione Militare, che era responsabile della revisione delle leggi, con altre commissioni coinvolte nella creazione di cambiali. Fu creata anche una commissione che studiava i problemi del personale e dell'organizzazione dell'esercito. Due mesi dopo, il ministro ha riferito all'Imperatore un programma di riforma nelle principali aree di attività del dipartimento.

La riforma militare di Alexander 2, brevemente formulata dal generale Milyutin, suggeriva una totale riorganizzazione delle forze militari, basata su un programma completo e dettagliato di trasformazioni.

Ampia portata

Un significativo impulso a cambiare le regole del personale militare russo servì da analisi approfondita dello statuto del reclutamento. La commissione di revisione operava per quasi sei anni, dal febbraio 1862 al gennaio 1867. Nel processo di lavoro, è stata formata una chiara comprensione della necessità di un rinnovamento globale del sistema di finanziamento, preparazione e equipaggiamento di armamenti e truppe.

Milyutin riuscì anche a imporre il divieto di dare ai soldati una punizione per aver commesso un crimine. Nella struttura dell'esercito, il ministro abolì le punizioni corporali, che erano ampiamente e indiscriminatamente applicate ai soldati ordinari, che generarono in loro ancora più odio. Un'altra importante innovazione è stata la formazione dei soldati elementari di alfabetizzazione.

Nel 1864, il ministro ha intrapreso misure per decentralizzare le forze militari della Russia, creando distretti militari. Il significato dell'innovazione era quello di aumentare la capacità di mobilitare rapidamente unità dell'esercito in tutto il paese in caso di necessità militare. Un'attenzione particolare è stata rivolta all'educazione degli ufficiali. L'istruzione generale è stata impartita nelle scuole militari, nelle scuole speciali, suddivise per singole branche militari e, infine, sono state create cinque accademie per fornire istruzione universitaria: stato maggiore, ingegneria, artiglieria, diritto militare medico e militare. Ciò ha permesso di migliorare ripetutamente la qualità degli ufficiali.

riforma militare di Alessandro 2 anni

per il servizio militare

Tuttavia, sono state necessarie misure di riorganizzazione molto più radicali. La riforma militare di Alexander 2 non sarebbe completa senza un passo veramente rivoluzionario. Uno dei cambiamenti cardine nell'esercito russo, molti storici hanno chiamato l'introduzione della coscrizione di tutte le coscrizioni. Il generale Milyutin riferì all'imperatore della necessità di queste misure già nel gennaio 1862. A quel tempo, l'iniziativa non ha ricevuto risposta. E otto anni dopo, fu creata una commissione corrispondente.

Vale la pena notare che i più alti funzionari hanno resistito a tale innovazione. Per lavorare sulla riforma nel 1873, fu creata una presenza speciale al Consiglio di Stato. Molti dei suoi membri non approvavano tali passi coraggiosi e credevano che non fosse il momento giusto per loro. Tuttavia, nessuno osò esprimere apertamente disaccordo, poiché il documento ricevette l'approvazione preliminare dell'imperatore prima che fosse discusso. Nell'alta società, i cambiamenti imminenti sono stati discussi esclusivamente in un contesto negativo. Tuttavia, nel 1874, fu pubblicato il più alto manifesto sull'introduzione del servizio militare universale. Il nuovo statuto testimonia che il ministro nega il privilegio delle proprietà. Questo documento ha completamente cambiato l'ordine di formazione del personale dell'esercito.

Conversione del sistema arcaico

a Pietro I. responsabile per il servizio militare erano rappresentanti di tutte le classi, senza eccezioni. Tuttavia, nel XVIII secolo una serie di leggi liberò la nobiltà da questo dovere. Il reclutamento con tutto il suo peso cadeva sui segmenti più bassi e più poveri della società, mentre i ricchi potevano ripagare. Il termine di servizio era di 25 anni, di conseguenza le famiglie a volte perdevano i loro unici capifamiglia, diventando ancora più impoveriti. Secondo la nuova legge, solo i giovani che hanno raggiunto i 21 anni sono stati richiamati all'esercito, esattamente nella quantità di cui aveva bisogno. Il governo ogni anno determinava il numero richiesto di reclute che venivano scelti a sorte. Il resto è stato arruolato nella milizia. La vita di servizio nella fanteria fu ridotta a 15 anni, di cui sei anni - nell'esercito regolare, nove - in riserva. In marina, quelli richiamati avevano servito per sette anni, in riserva - tre anni.

l'essenza e i risultati della riforma militare di Alexander 2

La presenza di istruzione ha anche ridotto la durata del servizio. La scuola elementare ridusse il tempo di presenza nelle forze armate a tre anni, il ginnasio a un anno e mezzo, quelli che ricevettero un'istruzione superiore furono chiamati per soli sei mesi. Altri benefici sono stati introdotti. L'unico figlio della famiglia o l'unico capofamiglia fu rilasciato dal servizio militare. Anche sotto i benefici dei volti del clero, i nativi del Kazakistan e dell'Asia centrale, il Caucaso e il Nord.

Riforma militare di Alessandro 2, tavolo
date eventi
Novembre 1861 Nomina di Dmitry Milutin come Ministro della Guerra.
Gennaio 1862 Il programma di trasformazione dell'esercito è sottoposto all'approvazione dell'imperatore Alessandro II.
Febbraio 1862 - gennaio 1867 Il lavoro della commissione per rivedere lo statuto del reclutamento.
1864 La creazione di distretti militari, la riforma del sistema di istruzione militare.
1874 L'introduzione della Carta del servizio militare universale.

Il prototipo dell'innovazione, che è diventato il suo incentivo

L'attuazione della riforma, deve essere ammessa, è stata lenta, inibita sia per ragioni soggettive che oggettive. Tuttavia, Milutin potrebbe già osservare i frutti delle trasformazioni in Prussia. Fu in questo paese che il vecchio sistema del servizio quasi permanente fu sostituito da un servizio triennale nell'esercito, e quelli che erano stati serviti furono mandati alla riserva. Quindi, una parte significativa della popolazione maschile passò attraverso l'iniziazione militare in un tempo estremamente breve. L'esercito regolare non si è gonfiato, ma aveva un certo numero. In caso di necessità statale, le truppe aumentarono a spese dei caveau in breve tempo. Questo approccio ha ridotto significativamente il costo del mantenimento dell'esercito e ridotto l'onere del servizio. Questo sistema è stato adottato come base di molti stati europei.

lo scopo della riforma militare di Alessandro 2

In Russia, la sua introduzione è stata ostacolata da rappresentanti della più alta nobiltà, che erano fiduciosi che in questo modo fossero messi alla pari con i "muzhiks". Tuttavia, c'erano altri ostacoli alla piena attuazione della riforma militare di Alessandro 2, vale a dire - l'enorme dimensione del paese e il sistema di comunicazione sottosviluppato. Deve essere eseguito il debug in modo che la mobilitazione dei magazzini possa procedere il più rapidamente possibile. Il sistema ferroviario in Russia cominciò a crescere rapidamente negli anni Settanta dell'Ottocento. Poi è diventato possibile completare la riforma. A proposito, scoppiò la guerra franco-prussiana, dove le forze armate prussiane sconfissero rapidamente le truppe francesi, costruite secondo il principio del reclutamento.

risultati

Quindi, qual era la riforma militare di Alexander 2? brevemente parlando, è stata una trasformazione complessa dell'esercito, a partire dalle reclute e termina con il corpo degli ufficiali. Ha preso in considerazione tutto, compresa l'istruzione e l'attrezzatura tecnica. La trasformazione durò tredici anni e terminò nel 1874. La riforma militare di Alessandro 2 anni dall'anno ha prodotto risultati positivi. Ha permesso di aumentare significativamente la capacità di combattimento delle forze armate, aumentare lo spirito dei soldati e disciplinare gli ufficiali.

L'essenza e i risultati della riforma militare di Alessandro 2 Si arrivò al fatto che, grazie al nuovo statuto di coscrizione in Russia, si formò un esercito regolare di dimensioni relativamente ridotte e, in caso di necessità, vi era un numero sufficiente di magazzini. Anche l'armamento subì dei cambiamenti: un fucile apparve nella configurazione e la costruzione della flotta militare proseguì attivamente. E la vittoria nella guerra russo-turca del 1877-1878. ha chiaramente dimostrato tutti i momenti positivi di trasformazione.