L'olio di scisto e la torba sono tipi unici di combustibili fossili che sono ampiamente usati oggi in varie industrie. Se la torba si è formata in una zona paludosa, lo scisto bituminoso non è altro che i resti della vita marina (plancton). Questo articolo si concentrerà sull'applicazione e sulla distribuzione geografica dei depositi di questi minerali.

Cos'è la torba?

"Terra che brucia" - così la torba fu chiamata in senso figurato. In particolare, il nome del minerale si trova nello storico romano Plinio il Vecchio. E questo nome non è affatto figurativo, perché è noto che in Europa occidentale su di esso anche riscaldato il cibo. Il colore della torba è molto simile all'orizzonte di humus del suolo.

torba e olio di scisto

Il processo della sua formazione è piuttosto interessante. La torba non è altro che resti completamente decomposti di erba, alberi e muschio. In realtà, questa è la fase iniziale della formazione del carbone. Le specie arboree più comunemente coinvolte nella formazione della torba sono il salice, la betulla e l'ontano, così come le erbe: calamo, rosmarino selvatico, equiseto e muschio di sfagno bianco.

Applicazione di torba

La torba fu estratta per la prima volta in Europa occidentale nel XII secolo. Ma in Russia, il primo a prestare attenzione a questo rock combustibile Pietro I. Oggi la torba viene utilizzata attivamente in vari campi, come ad esempio:

  • energia;
  • biochimica;
  • medicina;
  • allevamento di animali, ecc.

In agricoltura, la torba viene utilizzata per migliorare la qualità del suolo. Viene anche usato come carburante, ma su scala molto piccola. L'industria energetica della torba è la più sviluppata in Finlandia, dove circa il 7% di tutta l'energia proviene dalla torba.

Diffusione di torba

I depositi di torba, di norma, sono confinati nelle zone umide con eccessiva umidità. Inoltre, circa l'80% delle riserve mondiali si trovano a basse latitudini.

scisto bituminoso

Elenchiamo i principali paesi in termini di estrazione di torba:

  • in Europa: Bielorussia, Gran Bretagna, Estonia, Finlandia, Danimarca, Irlanda, Polonia, Ucraina, ecc .;
  • in Asia - Russia, Cina, Indonesia;
  • in America: Stati Uniti, Canada, Argentina;
  • in Africa - Burundi.

La torba viene estratta anche in Antartide, nella regione dei territori meridionali francesi.

Scisto di petrolio - che cos'è?

Olio di scisto - minerali, che consiste di acqua materia organica. A questo proposito, è molto simile al petrolio.

Il gas di scisto e il cosiddetto olio di scisto sono prodotti da questo minerale. Secondo i calcoli dei geologi, le sue riserve sono molto più del tradizionale petrolio.

Gli scisti bituminosi sono sedimentari rock, contenente fino al 50-60% materia organica. La composizione di questa roccia comprende anche diversi minerali: quarzo, calcite, dolomite e alcuni altri. La gamma cromatica delle scisti bituminose varia dal grigio al giallo brunastro.

applicazione di olio di scisto

Riserve mondiali di scisti bituminosi

È noto che le riserve totali di scisto bituminoso ammontano a circa 650 trilioni di tonnellate. Allo stesso tempo, fino al 70% è concentrato in tre stati degli Stati Uniti: Colorado, Wyoming e Utah. Inoltre, i grandi giacimenti di questa risorsa sono rappresentati in Bulgaria, Russia, Austria, Canada, Svezia, Serbia, Australia.

Lo scisto bituminoso è anche comune in tutta la CSI. In totale, in questa regione si stanno sviluppando circa cinquanta depositi di scisti bituminosi. Soprattutto qui vale la pena di evidenziare paesi come l'Estonia, la Russia, l'Ucraina e il Kazakistan. Sono i leader nell'estrazione dello scisto bituminoso nello spazio post-sovietico.

Scisto di petrolio: applicazione

In alcuni paesi del mondo, lo scisto bituminoso è la base per la cosiddetta industria dello scisto bituminoso. Quindi, la maggior parte del minerale estratto viene bruciato nelle centrali termiche. Usato e resina - un prodotto secondario della lavorazione di questa razza. La resina di scisto viene utilizzata come combustibile liquido. Inoltre, è utilizzato nell'industria chimica.

riserve di scisto bituminoso

Lo scisto bituminoso, le cui riserve si trovano in molti paesi del pianeta, sono anche materie prime per l'ottenimento di alcuni materiali da costruzione, bitume, fenolo, xilene, ittiolo e altre sostanze.

Industria dello scisto: storia e modernità

L'industria dello scisto è una branca del risparmio di carburante, che è impegnata nell'estrazione e nella lavorazione dello scisto combustibile. Ad oggi, i seguenti paesi sono leader in questo settore:

  • Cina;
  • Estonia;
  • Germania;
  • Stati Uniti;
  • Russia;
  • Svezia;
  • Brasile.

Inoltre, i giacimenti di scisti bituminosi esistono in molti altri paesi. In particolare, in Romania, Ucraina, Repubblica Ceca, Marocco, Canada, Albania, Bulgaria e Cuba.

Lo scisto bituminoso cominciò ad essere usato per molto tempo, alla fine del XVII secolo, in Scozia. Tuttavia, non è stato usato lì come combustibile, ma con l'obiettivo di ottenere un olio speciale per l'illuminazione. Ma la produzione commerciale di scisto su larga scala iniziò nel 1837 in Francia. Dopo quasi un secolo, nel 1918, iniziarono a essere estratti in Estonia.

Un enorme interesse per lo scisto bituminoso nel mondo è apparso negli anni '70 del XX secolo, all'inizio della crisi energetica. L'anno di punta nel settore minerario mondiale della razza fu il 1980, quando furono estratti circa 47 milioni di tonnellate.

scisto bituminoso in Russia

Ad oggi, circa l'80% di tutto lo scisto bituminoso estratto viene bruciato nelle centrali elettriche. E solo il 20% va alle esigenze dell'industria chimica. Tuttavia, per il fabbisogno energetico, lo scisto bituminoso viene utilizzato solo in 4 paesi, come Estonia, Germania, Israele e Cina. Ad esempio, la centrale termica di Narva in Estonia genera fino al 95% di elettricità da scisti bituminosi. Alcuni paesi (Turchia, Giordania, Canada) prevedono di iniziare a produrre elettricità da questa razza nel prossimo futuro.

Stock in Russia e Ucraina

Le corrispondenti indagini geologiche nell'URSS iniziarono a essere condotte verso la metà del secolo scorso e, all'inizio degli anni '70, 10 miniere di combustibili erano già in funzione nell'ex Unione Sovietica.

Oggi, lo scisto bituminoso in Russia viene sviluppato in diversi campi. Questi sono Leningrado, Kashpirsk e All-Sirtovsk, così come due - nella Repubblica di Komi. Inoltre, i giacimenti di scisti bituminosi sono presenti in altre regioni della Russia. Vale a dire: nelle regioni di Kirov e Kostroma, nella parte orientale della Mordovia.

Lo scisto di petrolio in Ucraina è rappresentato da depositi piuttosto ricchi nei Carpazi, nella depressione di Dnieper-Donets, ecc. In particolare, nella regione di Kirovograd c'è il più grande giacimento di scisti bituminosi al mondo nelle sue riserve - Bovtysh. Nel prossimo futuro, gli ucraini dovrebbero iniziare a svilupparlo insieme agli estoni.

scisti bituminosi in Ucraina

In conclusione

Quindi, la torba e l'olio di scisto sono combustibili fossili molto promettenti. Nelle attuali condizioni della crisi energetica, quando le riserve di risorse tradizionali (petrolio, gas naturale) stanno giungendo al termine e l'estrazione di carbone arreca enormi danni all'ambiente, queste rocce possono essere una buona alternativa per lo sviluppo dell'energia del carburante.

Innanzi tutto, l'estrazione dello scisto bituminoso è molto promettente, da cui è possibile produrre gas e petrolio di scisto (i volumi di quest'ultimo, a proposito, sono quasi 13 volte più alti delle restanti riserve globali di petrolio convenzionale). E alcuni stati sono già seriamente interessati a questo e stanno sviluppando sia lo scisto bituminoso (Germania, Estonia, Cina, Russia) e torba (Finlandia, Estonia e altri).