The Town in the Snuffbox fu scritto e pubblicato nel 1834 da Vladimir Fedorovich Odoevskij, che fu tra i primi a creare fiabe destinate ai bambini. Nel 1976, sulla base dei lavori, fu pubblicato un cartone animato con il titolo "Una bara con un segreto".
nella città di Odoevskij in una tabacchiera un riassunto del racconto

Leggi un riassunto di "Town in the snuffbox" - racconti di V. Odoyevsky - molto interessante. Va notato che nel lavoro originale non è diviso in capitoli.

Questa è la città di Ding Ding

Riassunto "La città nella tabacchiera" inizia con una storia su come il ragazzo abbia interpretato Michael chiamato suo padre. Il ragazzo Misha suonò e improvvisamente suo padre lo chiamò. Mostrò a suo figlio una scatola di tartarughe, meravigliosamente decorata. Sulla copertina c'era una città: case dorate, porte, torri, sole e alberi con foglie d'argento. Il ragazzo chiese a suo padre: "Cos'è questa città?". "Questa è la città di Ding-Ding", disse il padre.

musica

All'improvviso, Misha ascoltò la musica. Per molto tempo il ragazzo cercò la sua fonte, ma non riuscì a capire da dove provenisse. Alla fine, si rese conto che la melodia proveniva dalla tabacchiera. Lo guardò e vide una foto meravigliosa: il sole attraversò il cielo della città dorata e scomparve, poi un mese si alzò, le stelle si accesero, le finestre cominciarono a brillare. Il ragazzo voleva andare in una città meravigliosa, ma suo padre gli disse che sarebbe stato lì vicino per lui.

"Chi vive lì?", Chiese Misha. "Piccole campane", rispose suo padre e mostrò a suo figlio che era sotto la copertura di una tabacchiera. C'erano campane, ruote, un rullo, martelli.

"Perché tutto questo?" Misha fu sorpresa. Ma il padre non rispose e chiese a suo figlio di pensare da solo, ma avvertì di non toccare una molla.

conoscente

Quando il padre se ne andò, il ragazzo cominciò a pensare, guardando la tabacchiera, perché suonavano le campane? E la musica continuò a suonare, ma divenne più tranquilla. E Misha vede: in fondo alla tabacchiera, la porta si aprì e un ragazzo dalla testa dorata uscì da esso, con una gonna d'acciaio, si fermò sulla soglia e chiamò Misha.

"Perché papà ha detto che ci sono molte persone lì senza di me? - si pensava a Misha - E i suoi abitanti mi chiamano a se stessi ". Con gioia, il ragazzo accettò l'invito e corse alla porta della tabacchiera. Era la sua altezza. Misha chiese educatamente al ragazzo dalla testa dorata, chi è? Lo straniero rispose che era una campana che viveva in città da una tabacchiera, e che, sapendo come voleva andare a Misha, gli abitanti della città decisero di invitarlo a visitare.
piccola città

strada

La guida guidò Misha attraverso una serie di volte ribassate fatte di carta colorata. Il ragazzo dubitava che potesse strisciare sotto di loro. Ma la campana lo ha assicurato, quindi andrà tutto bene. E infatti, avvicinandosi, le volte più lontane si levarono in alto, e quelle lasciate indietro, al contrario, come se fossero discese. Misha fu sorpresa, ma il ragazzo delle fiabe spiegò che questa è una proprietà comune degli oggetti: da lontano, tutto sembra piccolo e si avvicina.

Misha ha ricordato che recentemente ha voluto disegnare un'immagine: un padre e una madre in una stanza, ma non aveva qualcosa a che fare con le dimensioni; ora capisce la ragione. La escort del ragazzo rise pesantemente con una risata da dinky di questa storia. Misha era anche un po 'offesa.

Piccola città

Nuove porte si aprirono davanti a loro e gli eroi si ritrovarono in una strada cittadina. Era una madreperla, il cielo era una tartaruga, il sole era dorato, le case erano d'acciaio, con tetti di conchiglie. Sotto ogni tetto c'erano gli stessi campanelli, come guida, solo nelle taglie, sia grandi che piccole. Misha decise che gli sembrava di nuovo che stavano diminuendo in lontananza. Ma il fattorino disse che erano davvero diversi, perché erano così diversi nel suono; altrimenti non ci sarebbe musica meravigliosa.

Ma le campane si mossero, si fracassarono intorno a loro, tirando Misha per i vestiti. Ma quando li invidiava a vivere, senza lezioni e con musica incessante, le campane cominciarono a lamentarsi delle loro vite. Non hanno affari importanti, niente genitori, niente libri, alcuni giochi con cui sono annoiati, quindi sarebbe meglio avere lezioni. E uscire dalla scatola non possono. E hanno anche martelli zio, sorveglianti malvagi che bussano alle campane. Poi Misha vide i signori a gambe lunghe, con il naso lungo, camminare per la strada; Colpiscono sempre i ragazzi poveri. È diventato Misha dispiaciuto per loro, e ha chiesto ai martelli, per quello che hanno battuto i bambini? Si scopre che questo è l'ordine del guardiano - un rullo, che giace sul divano tutto il tempo.
diario della città nella tabacchiera

Misha andò da lui. Il cuscino giaceva in una vestaglia, girando sempre da un lato all'altro, e tutti i tipi di ganci erano agganciati alla vestaglia, con la quale attaccava i martelli, e dopo averli liberati, bussavano alle campane. Sentendo lo sconosciuto avvicinarsi, il carceriere ha frusciato - chi lo sta ostacolando e di cosa ha bisogno? Misha ha chiamato il suo nome e ha chiesto perché vengono insultati dalle campane? Il direttore ha detto che non gli importava.

primavera

Misha proseguì e vide una tenda d'oro e perle, sotto la quale giaceva la principessa. Lei si contrasse, si aprì, spingendo costantemente il guardiano nel fianco. Misha era stupita e ha chiesto perché lo stava facendo? Spring lo ha definito stupido. Sicuramente non capisce che la musica si rivela in questo modo? La molla spinge il rullo, il rullo prende i martelli e i martelli colpiscono le campane. Quegli anelli, e la musica è nata.
la piccola città in una tabacchiera legge un riassunto

Misha voleva verificare se fosse vero. Premette la principessa con il dito, e all'istante si raddrizzò, il rullo roteava, i martelletti martellavano con tutte le loro forze e le campane cominciarono a squillare a caso. E poi la primavera si spezzò, e tutti si fermarono, anche il sole nel cielo; e le case crollarono. Misha si ricordò di come mio padre mi avvertì di non toccare la molla in alcun modo, avevo paura ...

risveglio

Nelle vicinanze sedevano i genitori e ridevano. Papà ha chiesto al ragazzo cosa sognava? Ma Misha non riuscì a rinsavire per molto tempo e chiese tutto, dov'è la campana, dov'è il martello, dov'è la primavera? Era tutto un sogno? Era così ansioso di capire come la musica si rivelasse nella tabacchiera, e cominciò a guardarlo e capire cosa stava succedendo, ma poi la porta si aprì improvvisamente nella tabacchiera.

Misha raccontò ai suoi genitori del suo sogno, e suo padre disse che il ragazzo aveva quasi capito perché la musica stesse suonando. Ma ancora meglio, lo capirà quando impara i meccanismi.
piccola città in un sommario snuffbox per i lettori

Contenuto molto breve della "città nella tabacchiera"

Il padre del ragazzo Misha ha mostrato una tabacchiera musicale. Tom si chiese da dove provenisse la musica. All'improvviso un ragazzo uscì dalla scatola e chiamò Misha con sé. Dentro c'era una città meravigliosa in cui vivevano campane, martelli, roller, primavera. Misha parlò con tutti e inavvertitamente ruppe la primavera. Ma tutto si è rivelato un sogno.

È possibile utilizzare il riassunto sopra di "Small Town in a Snuffbox" per il diario di un lettore.