A proposito di patologia

Emorragia cerebrale è il deflusso di sangue da una nave nel tessuto cerebrale che si verifica a seguito di una rottura del muro di una nave patologicamente alterata o diapede (sudorazione) attraverso di essa. Di solito si verifica in pazienti di età compresa tra 45 e 60 anni. Un colpo del genere si verifica più spesso durante il giorno dopo un forte stress fisico o emotivo vissuto da una persona.

Emorragia cerebrale: cause di questa condizione emorragia cerebrale

Il più comune di questi è il cambiamento della parete vascolare che si verifica sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa. Di conseguenza, il muro della nave è strappato o intriso di sangue. In questo caso, l'emorragia cerebrale si verifica non solo quando ipertensione, ma anche con alta pressione nelle malattie dei reni, dell'ipofisi, delle ghiandole surrenali, delle malattie vascolari sistemiche di natura infettiva e infettiva-allergica. Anche le cause dei cambiamenti nella parete del vaso possono essere:

  • malformazioni (deformità patologiche congenite) e aneurismi;
  • degenerazione della parete amiloide;
  • ulcerazione delle navi di un tumore cerebrale, primario o metastatico;
  • trattamento prolungato con anticoagulanti;
  • malattie del sangue;
  • grave grado di alcolismo, uso di sostanze stupefacenti.

cause di emorragia cerebrale Conferma della diagnosi e trattamento della malattia

Quali sono i metodi diagnostici per l'ictus? Le sue manifestazioni cliniche sono pronunciate e piuttosto specifiche. Una persona che ha subito un'emorragia cerebrale ha improvvisamente sintomi neurologici. Questi includono: vertigini, vomito, mal di testa, disturbi della coscienza, rossore al viso, il verificarsi di sintomi locali a seconda della posizione della nave danneggiata. Di solito, la paresi (disfunzione delle funzioni motorie), combinata con un aumento o una diminuzione del tono muscolare, sviluppa la coordinazione dei movimenti. L'emorragia cerebrale, derivante dalla diapedesi, si sviluppa più lentamente. Con processi massicci, possono verificarsi compressione del tronco cerebrale, quindi problemi respiratori, cardiovascolari, convulsioni, disturbi oculomotori, aumento della temperatura corporea. Per chiarire la diagnosi e la localizzazione della patologia, vengono eseguite TC, RM, echoencephalography, puntura spinale con esame fluido. Il trattamento di piccole emorragie è effettuato in modo conservativo. I principi della terapia sono i seguenti: è necessario ripristinare e mantenere le funzioni vitali del corpo, quindi fermare il sanguinamento e lo sviluppo di edema cerebrale, dopo tutto questo, si dovrebbe scegliere metodi di rimozione del sangue. Il trattamento chirurgico viene utilizzato quando la vita del paziente rischia di aumentare gonfiore del cervello.emorragia cerebrale

Quali sono le conseguenze di questa condizione patologica?

Molto spesso, l'emorragia cerebrale, le cui conseguenze sono molto gravi, come già accennato, si verifica sullo sfondo delle malattie esistenti. In questo caso, lo sviluppo di complicanze è prevedibile, e per evitare ciò, deve essere applicata una terapia intensiva della malattia di base. Di conseguenza ictus emorragico la mortalità nei pazienti raggiunge il 40-60%. Allo stesso tempo, le persone muoiono sia dal danno cerebrale diretto sia da coloro che si uniscono. complicazioni: infarto miocardico, polmonite, embolia polmonare. I pazienti sopravvissuti rimangono disturbi neurologici di diversa gravità - da compromissione minima a grave della funzione cerebrale.