Il diencefalo si sviluppa durante l'embriogenesi dalla vescicola cerebrale anteriore. Partecipa alla formazione delle pareti del terzo ventricolo del cervello. Il diencefalo si trova sotto il corpo calloso. Consiste del talamo, dell'ipotalamo, del metatalamus e dell'epitalamo.

struttura cerebrale intermedia

talamo

Il talamo, in un modo diverso - il tumulo visivo, è rappresentato da un grappolo di materia grigia, che ha la forma di un uovo. È una grande formazione subcorticale, attraverso la quale vari percorsi afferenti passano nella corteccia cerebrale. Cellule nervose il talamo è raccolto in un gran numero di nuclei (circa 40). Questi nuclei sono suddivisi topograficamente in diversi gruppi: posteriore, anteriore, laterale, mediale e mediale. cervello intermedio Secondo le loro funzioni, i nuclei talamici subiscono differenziazione in specifici e non specifici, motori e associativi. Il talamo è una struttura all'interno della quale avviene l'integrazione e l'elaborazione di quasi tutti i segnali diretti alla corteccia. il cervello dai neuroni midencebrali, dal midollo spinale e dal cervelletto. In breve, il talamo è il centro subcorticale di tutti i tipi di sensibilità, ad eccezione dell'odore. I percorsi conduttivi afferenti che vengono eseguiti somigliano e cambiano. trasferimento di informazioni da tutti i tipi di recettori. I fasci talamocorticali sono formati da fibre nervose che vanno dal talamo alla corteccia cerebrale. Oltre al talamo, il diencefalo ha l'ipotalamo. Svolge quasi il ruolo più importante nel mantenimento della costanza dell'ambiente interno della persona, integrando le funzioni dei sistemi endocrino, somatico e vegetativo. Combina praticamente tutte le funzioni del diencefalo.

ipotalamo

L'ipotalamo è una parte filogenetica del cervello intermedio. È coinvolto nella formazione del fondo del terzo ventricolo. L'ipotalamo, a sua volta, è diviso nel tratto ottico, il chiasma ottico, il corpo mastoide e l'urto grigio con un imbuto. L'intera struttura dell'ipotalamo ha un'origine diversa. Il chiasma ottico è uno spazio nel cervello in cui i nervi ottici degli occhi sinistro e destro si incontrano e si intrecciano parzialmente. Dietro il chiasma ottico c'è una collinetta grigia con un imbuto, dietro il quale si trovano i mastoidi, i tratti ottici si trovano ai lati del poggio. Trasmettono segnali all'intermedio il cervello. struttura la manopola grigia ha la forma di una protuberanza cava della parete inferiore del terzo ventricolo. Nella collina grigia sono i nuclei, uno dei quali è l'unica fonte di istamina in il cervello umano.

funzione diencefalica Nell'ipotalamo, è comune dividere 3 aree di nuclei: posteriore, anteriore e mediale. La regione posteriore contiene nuclei sotto forma di grandi cellule sparse, tra le quali vi è un gruppo di piccoli e nuclei mastoidei, che sono il centro subcorticale degli analizzatori olfattivi. Nella regione anteriore sono i nuclei paraventricolari e sopraraottici. Il fascio ipotalamo-ipofisario termina nel lobo posteriore dell'ipofisi. Consiste dei processi dei suddetti nuclei. Gli ormoni vasopressina e ossitocina sono prodotti nelle cellule neurosecretori dei nuclei paraventricolare e sopra-apicale.

Effetto dell'ipotalamo sul comportamento:

  • è coinvolto nella regolazione della digestione, che è strettamente correlata alla riduzione del glucosio nel sangue;
  • partecipa alla fornitura di termoregolazione del corpo;
  • regolazione dell'attività delle ghiandole sessuali;
  • regolazione della pressione osmotica;
  • partecipa alla formazione di reazioni difensive (comportamento difensivo e fuga).