Il sistema di istruzione russo è un'area in cui vengono attivamente implementati vari concetti innovativi. Tra quelli - gestione pedagogica. Può sembrare che questo fenomeno sia compatibile principalmente con gli affari o la politica. Tuttavia, è possibile implementarlo nella pratica didattica. In che modo? Quali sono le caratteristiche più notevoli di questo concetto?

Management in Education

Il concetto di gestione pedagogica

Qual è la gestione pedagogica nell'educazione? Questo termine si riferisce ovviamente ad alcuni processi associati alla gestione. Tradizionalmente, la gestione è comunemente intesa come un'attività svolta in un'azienda o, per esempio, in politica. Ma ultimamente, la gestione dell'istruzione ha iniziato a guadagnare popolarità in Russia.

Il processo di gestione implica la presenza dell'oggetto e dell'oggetto. Questa caratteristica è rilevante anche per un fenomeno come la gestione dell'educazione. L'oggetto della gestione in questo caso saranno i dipendenti dell'istituzione in cui sono implementati i programmi di formazione. L'oggetto è l'organizzazione educativa stessa, così come i processi che si svolgono in esso. Il compito del tipo di gestione corrispondente è migliorare il processo educativo, aumentarne l'efficienza e ottimizzarlo in termini di costi di lavoro e finanziari. attività di apprendimento stabilimenti in correlazione con i risultati desiderati.

Specifiche nazionali

La gestione nell'istruzione può essere caratterizzata dalla specificità nazionale. Ad esempio, negli istituti scolastici degli Stati Uniti, è associato al potenziamento degli insegnanti scolastici con una notevole quantità di autorità per pianificare e ottimizzare il processo di apprendimento. In Russia, a sua volta, i dipendenti delle istituzioni scolastiche - se parliamo di istituzioni statali e municipali, sono obbligati a aderire in generale ai programmi approvati a livello regionale o addirittura federale. Di conseguenza, la gestione russa dell'istruzione diventa prerogativa di istituzioni educative per lo più private. Sebbene, ovviamente, in alcuni aspetti dell'organizzazione del processo educativo nelle scuole pubbliche, può essere applicato anche - ad esempio, in termini di attività extrascolastiche o, come opzione, l'ottimizzazione delle spese di bilancio.

Fattori sistemici di gestione pedagogica

I ricercatori moderni ritengono che la gestione pedagogica dell'educazione sia caratterizzata da una serie di fattori che influenzano i meccanismi per la sua attuazione. Tra quelli:

- specifiche degli elementi portanti della gestione come ambiente indipendente di attività sociale;

- obiettivi di gestione;

- metodi utilizzati dalle entità di gestione;

- i compiti che devono affrontare il manager nel sistema educativo;

- i principi chiave su cui l'insegnante fa affidamento nella costruzione di comunicazioni gestionali appropriate;

- Funzioni che caratterizzano la gestione pedagogica;

- criteri per la qualità dell'attività manageriale.

Alcuni ricercatori ritengono che i fattori della gestione pedagogica possano includere anche le prestazioni degli impiegati scolastici finalizzati all'implementazione di attività manageriali rilevanti. Ora esaminiamo i fattori identificati che caratterizzano la gestione nel campo dell'istruzione, in modo più dettagliato.

Elementi di backbone

Lo stato degli elementi di dorsale nella gestione pedagogica, ovviamente, avrà i suoi oggetti e oggetti. I primi saranno impiegati di organizzazioni educative in varie posizioni. Questi possono essere presidi, delegati, insegnanti. Gli oggetti di attività nell'ambito della gestione pedagogica sono, a loro volta, studenti. In alcuni casi, nell'ambito di queste categorie, è possibile osservare la subordinazione, in base alla quale i soggetti possono acquisire temporaneamente lo status di oggetti - ad esempio, se stiamo parlando del rapporto tra il direttore e il personale scolastico a lui subordinato.

Gestione nell'educazione prescolare

Il prossimo elemento portante, che include la gestione dell'educazione, è un processo educativo e le comunicazioni direttamente correlate ad essa, caratteristiche della scuola, ad esempio i consigli pedagogici. La partecipazione alle attività rilevanti, in un modo o nell'altro, è presa da tutte le materie e gli oggetti della gestione pedagogica. Il processo educativo è il più importante elemento portante, consolidando gli interessi e le priorità delle persone coinvolte nelle comunicazioni sociali come parte della realizzazione di programmi educativi.

Obiettivi di gestione

Il prossimo fattore che abbiamo notato sono gli obiettivi di gestione. Quale potrebbe essere la ragione per l'introduzione di meccanismi di gestione pedagogica in questo o quell'istituzione educativa? Molto dipende dal livello specifico del curriculum. Pertanto, la gestione dell'istruzione professionale, implementata nelle università e nelle università, può essere finalizzata a migliorare l'efficienza della padronanza degli studenti delle varie abilità applicate. Se stiamo parlando del processo educativo in una scuola globale, l'introduzione di pratiche di gestione pertinenti può essere dovuta alla necessità di un uso più efficiente dei fondi di bilancio, ad esempio in termini di approvvigionamento di materiali, distribuzione dell'orario di lavoro.

Lo scopo dell'uso di determinati approcci gestionali può essere dovuto alla necessità di introdurre innovazioni nel sistema educativo. Questa iniziativa è spesso accompagnata da alcuni risultati positivi attesi. Molto spesso, l'uso di metodi innovativi di gestione pedagogica è associato alla soluzione di un particolare problema, che è caratteristico del sistema educativo nel suo complesso, un curriculum specifico o riflette le specificità di un singolo istituto scolastico.

È possibile che gli obiettivi di introduzione dei concetti di gestione pedagogica siano localizzati, cioè siano finalizzati al raggiungimento di risultati all'interno di una specifica lezione, serie di classi o curriculum su un singolo argomento. Ad esempio, se un insegnante scolastico si trova di fronte al compito di preparare i bambini per il lavoro di test annuale, può pianificare il contenuto delle lezioni precedenti in modo appropriato in modo che gli studenti padroneggino gradualmente le competenze necessarie per risolvere compiti che potrebbero essere presenti al test.

Gestione nell'educazione a distanza

L'obiettivo di introdurre metodi di gestione pedagogici può essere l'implementazione di programmi educativi. Ad esempio, quelli che sono associati alla preparazione di bambini delle scuole superiori per il servizio nelle forze armate. I metodi di gestione pedagogica in questo caso possono essere finalizzati all'ottimizzazione del programma delle classi rilevanti per i principali, che sono previsti dal curriculum scolastico, o programmando le attività extrascolastiche necessarie, come ad esempio esercitarsi in unità dell'esercito.

metodi

Un altro fattore significativo nella gestione pedagogica sono i metodi impiegati dai suoi soggetti. Ci sono molti approcci alla loro classificazione. Tra i più comuni:

- economico (che comporta l'ottimizzazione delle spese di bilancio in correlazione con i programmi di formazione);

- amministrativo e amministrativo (attraverso tali soggetti, la gestione pedagogica può dare ordini agli oggetti);

- socio-psicologico (che implica l'uso di algoritmi di comunicazione efficaci tra soggetti e oggetti).

Di norma, i metodi noti vengono utilizzati in varie combinazioni o tutti allo stesso tempo.

compiti

Il prossimo elemento del sistema è il compito del manager nell'educazione. Più spesso sono presentati nella seguente lista:

- formare gli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi;

- preparare il personale necessario;

- ottenere le risorse necessarie per l'uso: finanziario, organizzativo;

- implementare in pratica i concetti di gestione selezionati;

- analizzare l'efficacia del lavoro.

Gestione nella formazione professionale

Naturalmente, questa gamma di compiti può essere ampliata, integrata, concretizzata.

Principi di gestione pedagogica

Fondamenti di gestione nell'educazione includono algoritmi sulla base dei quali si formano i principi delle corrispondenti attività manageriali. In molti modi, sono soggettivi, cioè ogni partecipante al processo educativo può determinarli sulla base di priorità personali. Ma è possibile individuare principi generali che sono diffusi e praticati nella gestione pedagogica russa. Li studiamo in modo più dettagliato.

razionalismo

Primo, è il principio del razionalismo. Le azioni del gestore nel sistema educativo dovrebbero mirare principalmente a miglioramenti che possono essere osservati sotto forma di indicatori specifici, ad esempio in termini di risparmi di bilancio reali dovuti a un'organizzazione più efficiente del processo educativo. L'insegnante deve formulare programmi educativi basati su indicatori specifici e identificare quelli che devono essere migliorati in ordine di priorità.

Gestione nella riqualificazione dell'istruzione

Orientamento sociale

In secondo luogo, è il principio dell'orientamento sociale. Non importa se la gestione è implementata nell'educazione prescolare, a livello di istituti di istruzione secondaria o nelle università - l'attività dell'insegnante dovrebbe mirare a raggiungere obiettivi socialmente significativi. Quelli che sono importanti sia per le società locali, come una singola classe, gruppo, corso e per la società nel suo complesso.

stabilità

In terzo luogo, è il principio di stabilità. Nel corso dell'introduzione dei concetti di gestione pedagogica, dovrebbero essere scelti quei metodi che sono in grado di garantire risultati sostenibili quando vengono utilizzati ripetutamente nelle stesse condizioni. Naturalmente, se stiamo parlando di approcci completamente nuovi che non sono stati testati prima, allora un esperimento è possibile, ma non dovrebbe violare la funzionalità delle comunicazioni sociali stabilite da quel momento e la struttura dei curricula esistenti.

Un approccio coerente all'innovazione

In questo senso gestione dell'innovazione nell'educazione non dovrebbe essere rivoluzionario. Se stiamo parlando, ad esempio, dell'introduzione di metodi di apprendimento a distanza, il loro coinvolgimento una tantum in tutti i programmi scolastici potrebbe non essere il passo più razionale. Dovrebbe essere adattato solo a quelle discipline rispetto alle quali il meccanismo di comunicazione appropriato è più adatto - per esempio, questo può riguardare le lezioni di informatica.

funzioni

Il prossimo elemento più importante della gestione pedagogica sono le funzioni. I ricercatori moderni hanno identificato diversi di questi.

Prima di tutto, è una funzione di pianificazione. È importante in termini di decisione sequenziale. obiettivi e obiettivi fissato dalla scuola o da un'altra istituzione educativa. Ad esempio, se l'obiettivo di introdurre concetti di gestione rilevanti è la riqualificazione professionale, la gestione nell'istruzione può essere utilizzata come strumento per sviluppare un algoritmo per la sua implementazione, adattato al curriculum corrente. Cioè, gli insegnanti che lavorano a scuola possono frequentare le lezioni di riqualificazione necessarie, mentre qualcuno può sempre sostituirli nel posto di lavoro principale.

Gestione della formazione

La funzione motivante della gestione pedagogica è estremamente importante. Consiste nella formazione di un maggiore interesse per l'apprendimento tra gli studenti. In pratica, questo può essere espresso, ad esempio, nell'introduzione di concetti innovativi. Tra quelli che richiedono il coinvolgimento di una vasta gamma di strumenti che la gestione dell'istruzione contiene sono l'apprendimento a distanza. Come abbiamo notato sopra, un formato appropriato per l'attuazione dei curricula dovrebbe essere introdotto gradualmente nella pratica scolastica, in modo che l'efficacia del suo utilizzo sia sostenibile. La gestione pedagogica nell'apprendimento a distanza può anche essere utile per adattare gli studenti alle innovazioni del processo educativo in termini di disciplina. Il formato considerato di programmi educativi di passaggio può coinvolgere studenti non in classe, ma a casa o, per esempio, sul territorio di un'altra istituzione educativa, in conseguenza del quale la percezione del processo educativo da parte dei bambini può essere leggermente diversa rispetto a quando padroneggiano il materiale in classe.

Un'altra importante funzione di gestione pedagogica è quella di controllo. La sua essenza è nell'attuazione da parte del soggetto di gestione, monitoraggio dell'attività degli oggetti, sia nel processo di attuazione di queste o altre decisioni, e al fine di verificare la loro esecuzione sul fatto di una corrispondente modernizzazione del processo educativo.

Criteri di gestione della qualità

Il prossimo elemento della gestione pedagogica sono i criteri di qualità per le attività rilevanti. I ricercatori elencano quanto segue:

- efficienza pratica, tracciata dall'esempio di figure specifiche (risparmio di budget, miglioramento del livello medio dei risultati scolastici);

- livello di positivo percezione sociale concetti introdotti (tra le materie e gli oggetti della gestione pedagogica);

- la presenza di indicatori indiretti di miglioramento della qualità del processo educativo (ad esempio, una maggiore percentuale di diplomati che frequentano università prestigiose).

Gestione pedagogica nell'educazione

Come abbiamo notato sopra, tra i possibili compiti nella soluzione di cui la gestione dell'educazione può essere coinvolta è la riqualificazione degli specialisti. In questo caso, il criterio dell'efficacia dei concetti rilevanti può essere un crescente interesse per gli insegnanti che lavorano nella scuola da altre istituzioni educative della città.